La Polizia Stradale
La Polizia Stradale
Cronaca

In carcere il commando che assaltava portavalori. C'è anche un bitontino

In manette 5 persone. Tra i fermati anche Valentino Capocchiano. L'indagine è partita dopo l'assalto a un blindato a Canosa lo scorso novembre

Svolta nell'inchiesta sulla banda delle rapine ai portavalori: i poliziotti del Compartimento Polizia Stradale Puglia di Bari e delle sottosezioni autostradali di Bari sud e Trani, unitamente agli agenti del Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato, hanno eseguito 5 ordinanze di custodia cautelare in carcere.

I provvedimenti, emessi dal Tribunale di Trani su richiesta della locale Procura della Repubblica, hanno attinto altrettante persone responsabili di associazione per delinquere aggravata. Si tratta di Valentino Capocchiano di 31 anni, nato a Grumo ma residente a Bitonto, Giovanni Cianci di 62 anni, Vincenzo Dipaola di 57 anni, Giuseppe Fuoglio di 43 anni e Michele Saracino di 55 anni, tutti pregiudicati che erano già stati sottoposti a fermo di polizia giudiziaria lo scorso 31 marzo.

Gli arrestati avevano dato vita a un'organizzazione criminale dedita alle rapine ai danni di furgoni portavalori e ricettazione dei beni trafugati. A far scattare l'indagine nel mese di novembre 2018 una rapina avvenuta in autostrada, nei pressi di Canosa di Puglia, nel corso della quale i malviventi si erano impossessati di valori e oggetti preziosi trasportati da un furgone portavalori.

Nel corso delle operazioni di polizia sono state rinvenute e sequestrare numerose armi con relativo munizionamento, giubbotti antiproiettile, passamontagna, guanti, dispositivi utilizzati per inibire le comunicazioni radio/telefoniche. Sequestrate anche diverse piante di marijuana custodite all'interno di un vivaio in disuso in provincia di Foggia.
  • Arresti Bitonto
  • Polizia Stradale Bitonto
  • Valentino Capocchiano
Altri contenuti a tema
Tamponamento tra tir sulla A14: autostrada chiusa tra Molfetta e Bitonto Tamponamento tra tir sulla A14: autostrada chiusa tra Molfetta e Bitonto Riaperta solo alle 13.30. Uno dei mezzi ha perso il carico: sul posto i soccorsi
Viola il divieto di avvicinamento alla sua ex, arrestato dalla Polizia Viola il divieto di avvicinamento alla sua ex, arrestato dalla Polizia L’uomo, già 10 giorni fa, era stato colpito dallo stesso provvedimento. L'uomo non aveva accettato la separazione
Doveva restare a Bitonto ma girava in bici a Giovinazzo: preso 23enne Doveva restare a Bitonto ma girava in bici a Giovinazzo: preso 23enne I Carabinieri lo hanno arrestato dopo un inseguimento lungo la strada che congiunge i due comuni
Farmacista minacciato: «Se non paghi, ti brucio il locale». Arrestato un 32enne Farmacista minacciato: «Se non paghi, ti brucio il locale». Arrestato un 32enne L'uomo, appena scarcerato, ha agito a volto scoperto, ma è stato incastrato dalle telecamere di videosorveglianza
Furti in appartamento, attenti ai pezzettini di plastica sotto le porte Furti in appartamento, attenti ai pezzettini di plastica sotto le porte Quattro i georgiani fermati dai Carabinieri: due bloccati a Bari, gli altri due a Potenza. Era chiamata la "banda della compieta"
92 bustine di marijuana nello zaino. Arrestati due bitontini a Trinitapoli 92 bustine di marijuana nello zaino. Arrestati due bitontini a Trinitapoli Un 26enne ed un 20enne sono stati fermati dai Carabinieri. Per entrambi il Tribunale di Foggia ha disposto la liberazione
È un 33enne campano lo scippatore inseguito e fermato ieri a Bitonto dai passanti È un 33enne campano lo scippatore inseguito e fermato ieri a Bitonto dai passanti Aveva tentato di rubare una borsa a un'anziana in viale Giovanni XXIII
Scippa un’anziana in centro. I passanti lo inseguono e lo catturano Scippa un’anziana in centro. I passanti lo inseguono e lo catturano L’episodio in viale Giovanni XXIII a due passi dal monastero di San Leone
© 2001-2019 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.