La Polizia Stradale
La Polizia Stradale
Cronaca

In carcere il commando che assaltava portavalori. C'è anche un bitontino

In manette 5 persone. Tra i fermati anche Valentino Capocchiano. L'indagine è partita dopo l'assalto a un blindato a Canosa lo scorso novembre

Svolta nell'inchiesta sulla banda delle rapine ai portavalori: i poliziotti del Compartimento Polizia Stradale Puglia di Bari e delle sottosezioni autostradali di Bari sud e Trani, unitamente agli agenti del Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato, hanno eseguito 5 ordinanze di custodia cautelare in carcere.

I provvedimenti, emessi dal Tribunale di Trani su richiesta della locale Procura della Repubblica, hanno attinto altrettante persone responsabili di associazione per delinquere aggravata. Si tratta di Valentino Capocchiano di 31 anni, nato a Grumo ma residente a Bitonto, Giovanni Cianci di 62 anni, Vincenzo Dipaola di 57 anni, Giuseppe Fuoglio di 43 anni e Michele Saracino di 55 anni, tutti pregiudicati che erano già stati sottoposti a fermo di polizia giudiziaria lo scorso 31 marzo.

Gli arrestati avevano dato vita a un'organizzazione criminale dedita alle rapine ai danni di furgoni portavalori e ricettazione dei beni trafugati. A far scattare l'indagine nel mese di novembre 2018 una rapina avvenuta in autostrada, nei pressi di Canosa di Puglia, nel corso della quale i malviventi si erano impossessati di valori e oggetti preziosi trasportati da un furgone portavalori.

Nel corso delle operazioni di polizia sono state rinvenute e sequestrare numerose armi con relativo munizionamento, giubbotti antiproiettile, passamontagna, guanti, dispositivi utilizzati per inibire le comunicazioni radio/telefoniche. Sequestrate anche diverse piante di marijuana custodite all'interno di un vivaio in disuso in provincia di Foggia.
  • Arresti Bitonto
  • Polizia Stradale Bitonto
  • Valentino Capocchiano
Altri contenuti a tema
54 chili di marijuana nel bagagliaio: arrestato albanese al casello di Bitonto 54 chili di marijuana nel bagagliaio: arrestato albanese al casello di Bitonto L'uomo ha insospettito gli agenti della Polstrada con un atteggiamento nervoso e insofferente
Furti d'auto, 6 arresti nell'operazione "Park & Ride" Furti d'auto, 6 arresti nell'operazione "Park & Ride" Blitz della Polizia Stradale: rubavano auto, anche a Bitonto, per smontarle e rivendere pezzi
Droga nell'auto: arrestato al casello di Bitonto con 53 chili di marijuana Droga nell'auto: arrestato al casello di Bitonto con 53 chili di marijuana L'uomo, di nazionalità albanese, è stato fermato dagli agenti della Polizia Stradale di Bari. Adesso è in carcere
Botte e minacce alla ex: arrestato a Bitonto un 29enne Botte e minacce alla ex: arrestato a Bitonto un 29enne Bucati anche gli pneumatici della vettura della donna e incendiata la macchina di suo padre
Rapina e palpeggia ragazza in treno: rintracciato a Bitonto e arrestato 36enne Rapina e palpeggia ragazza in treno: rintracciato a Bitonto e arrestato 36enne L'episodio ieri a Molfetta. È stato rinchiuso nel carcere di Trani
Furti di auto e violazioni della sorveglianza speciale, in cella un 49enne Furti di auto e violazioni della sorveglianza speciale, in cella un 49enne I fatti risalgono a gennaio scorso: l'uomo riuscì a dileguarsi dopo un inseguimento, adesso è in carcere
Market della cocaina a casa, mentre è ai domiciliari: arrestato un 46enne Market della cocaina a casa, mentre è ai domiciliari: arrestato un 46enne Scovata, occultato in un boiler, una pietra di cocaina di 27 grammi ed 80 dosi dello stesso stupefacente
Sorvegliato speciale in trasferta a Bitonto. Arrestato un 49enne Sorvegliato speciale in trasferta a Bitonto. Arrestato un 49enne L'uomo è stato fermato dalla Polizia di Stato, nonostante la misura dell'obbligo di soggiorno a Giovinazzo
© 2001-2019 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.