Fino all'ultimo respiro: stasera tre bitontini sullo schermo
Fino all'ultimo respiro: stasera tre bitontini sullo schermo
Cultura, Eventi e Spettacolo

Fino all'ultimo respiro: stasera tre bitontini sullo schermo

Si tratta di Bianca Guaccero, Mimmo Mancini e Gaia Masciale

L'attesa è terminata: stasera 23 settembre, in prima serata su Rai1, andrà in onda la prima puntata di Fino all'ultimo battito, la fiction in sei puntate, diretta da Cinzia Th Torrini e che vede partecipare tre bitontini: Bianca Guaccero, Mimmo Mancini e Gaja Masciale.

La conduttrice bitontina ha dichiarato sul settimanale Tv Sorrisi e Canzoni: «È una storia che terrà il pubblico con il fiato sospeso. Io sono Rosa, un personaggio tra il bene e il male, un po' borderline. Mi piace recitare, fa parte della mia complessità. Ci sono una Bianca Guaccero conduttrice e una attrice, e nessuna delle due prevale sull'altra, ma ognuna mi consente di tirare fuori cose diverse».

Il protagonista della fiction è Diego Mancini (Marco Bocci), uno stimato chirurgo, che a soli quarant'anni è diventato Professore ordinario di cardiochirurgia. Diego ha tutto dalla vita: una compagna, Elena (Violante Placido), che ama, una figlia acquisita, Anna (Gaja Masciale) ed un figlio naturale, Paolo (Giovanni Carone). Diego ed Elena sono in attesa del divorzio di lei per potersi sposare, e quando questo accade i due sono pronti al grande passo. Ma la vita mette loro davanti un ostacolo: Paolo è infatti affetto da una cardiopatia per cui neanche Diego, abituato in sala operatoria a salvare le vite dei suoi pazienti, può fare nulla. L'unica strada è quella del trapianto, per cui il bambino è in lista d'attesa. Ma per Paolo, Diego è disposto a tutto, anche a mettere in discussione i suoi principi ed il giuramento sotteso alla professione medica. Si ritrova così ad accettare un compromesso che lo porta a diventare il medico personale di Cosimo Patruno (Fortunato Cerlino), boss latitante. Diego si ritrova così in una rete di bugie e segreti che rischiano di mettere in pericolo quella stessa famiglia che vuole salvare. Di fronte ad un bivio, dovrà pensare al suo bene e fare di tutto, fino all'ultimo battito, pur di salvare anche se stesso.
  • Mimmo Mancini
Altri contenuti a tema
Tre bitontini nel successo della fiction "Fino all'ultimo battito" Tre bitontini nel successo della fiction "Fino all'ultimo battito" Record di ascolti per la puntata di giovedì 14 ottobre
Bitonto da 34 anni senza Paolo Mancini, capitano della GdF morto in un incidente aereo Bitonto da 34 anni senza Paolo Mancini, capitano della GdF morto in un incidente aereo Il ricordo del fratello Mimmo e del sindaco di Bitonto, Michele Abbaticchio
Da Bitonto a Beirut: i fratelli “briganti” Capitoni sbarcano in Libano Da Bitonto a Beirut: i fratelli “briganti” Capitoni sbarcano in Libano Lo spettacolo di Mimmo Mancini e Paolo De Vita, prodotto dal comune di Bitonto, rappresenterà l’Italia al Festival Internazionale di Teatro
Dedicato alla memoria del bitontino Paolo Mancini l'auditorium dell'aeroporto militare di Pratica di Mare Dedicato alla memoria del bitontino Paolo Mancini l'auditorium dell'aeroporto militare di Pratica di Mare Il ricordo commosso del fratello, l'attore Mimmo Mancini
© 2001-2021 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.