Ospedale Bitonto
Ospedale Bitonto
Vita di città

Disservizi all'ex ospedale di Bitonto. Abbaticchio: «Combattere insieme»

L'apporto della nuova direttrice fa ben sperare anche le componenti sindacali ma serve lottare. Critico Damascelli

Una battaglia che la comunità non può rinunciare a combattere e che deve vedere le istituzioni di questa città schierate tutte dalla stessa parte: quella dei cittadini. È questa l'unica strada da percorrere sulla questione del Distretto Socio Sanitario 3, l'ex ospedale di Bitonto, recentemente bersaglio di alcune segnalazioni su dei disservizi che si sarebbero registrati nelle ultime settimane.
Sulla vicenda si è scagliato il consigliere regionale di Forza Italia, Domenico Damascelli, che ha accusato la direzione del DSS3, rappresentata dalla dottoressa Rosella Squicciarini, di essere «ostile» ai suoi «improvvisi e costanti sopralluoghi nella struttura», ma anche di essere «infastidita dall'esercizio delle funzioni consiliari di verifica dei servizi sanitari erogati».
L'esponente del partito di Berlusconi denuncia «una gravissima e perdurante inefficienza da parte del Distretto sociosanitario di Bitonto, dell'Asl Bari e dell'assessorato regionale alla Sanità: la carenza di personale sta paralizzando l'attività dell'ambulatorio di Radiologia del Presidio territoriale di assistenza bitontino. Dopo il pensionamento del responsabile e le dimissioni dell'unico medico specialista rimasto in servizio, l'agenda delle prenotazioni è stata chiusa». L'obiettivo di Damascelli è il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, a cui ha chiesto «il suo intervento perché non è facile interloquire con chi è poco presente nel Distretto sociosanitario».

Stesso obiettivo ma punto di vista diverso per il sindaco di Bitonto, Michele Abbaticchio, deciso, si, a proseguire la lotta senza quartiere alle istituzioni regionali per ottenere i servizi sanitari indispensabili alla comunità, ma deciso anche a riconoscere l'impegno della direttrice Squicciarini nel risolvere le questioni di sua competenza.
Come quella sui disservizi al servizio radiologia, sui quali il primo cittadino ha sentito la dirigente ottenendo la promessa di un pronto intervento per riparare l'ecografo rotto negli scorsi giorni. «Mi ha assicurato che hanno esaudito tutte le prenotazioni – ha riferito il sindaco - con la collaborazione di radiologi esterni alla nostra struttura, fino a qualche giorno fa».
«Come noto – ha aggiunto Abbaticchio - non sono e non posso essere soddisfatto del rapporto tra la qualità e quantità dei servizi ospedalieri offerti alla nostra città per le ormai vetuste decisioni prese dalla politica regionale in un'epoca non sospetta. Ma con l'arrivo della nuova dirigente stiamo ritrovando fiducia e collaborazione verso esigenze comuni, unitamente alla partenza della nostra porta unica di accesso che facilita i rapporti tra cittadini e servizi anche sanitari. L'invito è, pertanto, quello di segnalare sulla mia pagina ufficiale tutte le disfunzioni che, come cittadini e fruitori del servizio ospedaliero, potrete rilevare. La direttrice saprà rispondere, anche per mio tramite, cercando le soluzioni più opportune. Se dipenderà, ovviamente, dalle sue funzioni. Altrimenti, avvieremo nuove battaglie. Ma non demotiviamo quelli che si impegnano per noi, sarebbe controproducente per un territorio già martirizzato da troppo tempo sul diritto alla salute».

«Sin da subito abbiamo parlato di progettualità, obiettivi e sopratutto di una attenzione comune ai bisogni di salute dei cittadini – ha commentato, dal suo canto, la dottoressa Squicciarini - al di là di ogni colore, pensiero o appartenenza. La mia porta è sempre stata aperta sin da subito per tutti e continuerò a farlo. Credo nell'ascolto anche acceso, critico ma costruttivo. E credo fortemente nell'unione di tutte le istituzioni che, solo se lavorano insieme, possono essere una forza a supporto dei bisogni del malato».

Soddisfazione per l'impegno della nuova dirigente è stata espressa anche dall'Unione dei Sindacati Professionisti Pubblico Privato Impiego, secondo cui, dopo 6 mesi di amministrazione, la Squicciarini starebbe «procedendo nel senso giusto. In cosi poco tempo nessun predecessore ha fatto cosi tanto, con riferimento all'implementazione dell'attività chirurgica e di quella specialistica offerta all'utenza con l'arrivo di otorini, urologi, diabetologi».
Apprezzamento è stato espresso dai sindacati anche per «l'apertura della cassa del Centro Unito di Prenotazione per il laboratorio analisi; ambienti più funzionali di prossima apertura per il punto prelievi; l'assegnazione di personale infermieristico e Tecnici Sanitari di Radiologia Medica; un miglior assetto organizzativo».
«Molto altro c'è da fare», ammette il sindacato, che però promette di continuare a vigilare e scrivente «affinchè gli accordi presi vengano rispettati, a partire dalla vigilanza h 24 per garantire sicurezza ai lavoratori e utenza e ai problemi legati al funzionamento della radiologia. Crediamo che il direttore del Dss 3 stia facendo un buon lavoro e si respira un'area di rinnovamento nell'ex ospedale con maggior soddisfazione anche per i lavoratori. Avanti cosi».
  • Domenico Damascelli
  • Michele Abbaticchio
  • Ospedale Bitonto
Altri contenuti a tema
Poligonale e ponte sulla Sp 231: Natilla e Damascelli contro la Città Metropolitana Poligonale e ponte sulla Sp 231: Natilla e Damascelli contro la Città Metropolitana Il Riformista: «Tragici incidenti continua a verificarsi». Per il consigliere regionale: «Gli impegni vanno rispettati»
Cittadella del Bambino a Bitonto, Abbaticchio: «Ricuciamo la periferia al centro» Cittadella del Bambino a Bitonto, Abbaticchio: «Ricuciamo la periferia al centro» Soddisfatto anche il sindaco metropolitano Decaro: «Occupiamo con la bellezza gli spazi degradati»
Oggi Emiliano e Decaro a Bitonto per inaugurare la Cittadella del Bambino Oggi Emiliano e Decaro a Bitonto per inaugurare la Cittadella del Bambino Conclusi i lavori per il parco esterno: esposte anche le sculture della mostra di Franco Sannicandro
Sul ponte della Bitonto-Palo arriva la luce Sul ponte della Bitonto-Palo arriva la luce Collaudi ok per i lavori di illuminazione dell'intersezione. Abbaticchio: «Grazie alla Città Metropolitana e a Decaro»
Si dimette l'assessore all'Ambiente del comune di Bitonto Si dimette l'assessore all'Ambiente del comune di Bitonto Motivi personali e professionali alla base della scelta. Abbaticchio: «È una parte importante della nostra storia»
Furto alla scuola Spinelli di Bitonto, Abbaticchio: «Una porcheria rubare nella casa dei bambini» Furto alla scuola Spinelli di Bitonto, Abbaticchio: «Una porcheria rubare nella casa dei bambini» Rubati colori, matite, fogli e apparecchi elettronici. È il secondo nel giro di un mese
Un tratto a 4 corsie e tre rotatorie a Bitonto sulla Sp231 Un tratto a 4 corsie e tre rotatorie a Bitonto sulla Sp231 Approvati lavori di messa in sicurezza per quasi 8milioni di euro. Abbaticchio: «Tutti hanno fatto la loro parte»
Anziani e disabili di Bitonto senza aiuto a soggetti non autosufficienti Anziani e disabili di Bitonto senza aiuto a soggetti non autosufficienti La Regione blocca il servizio ADI per l'esaurimento dei fondi. Damascelli: «Pazienti e famiglie abbandonati a se stessi»
© 2001-2020 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.