Discarica materiali ferrosi
Discarica materiali ferrosi
Territorio e Ambiente

Discarica rifiuti ferrosi: anche Legambiente Terlizzi contro Fer.Live

«Rischi per la salute dei cittadini e per i danni ad ambiente e comparto agricolo»

Nuova bocciatura per la discarica di rifiuti ferrosi che la Fer.Live vorrebbe realizzare a Bitonto, in contrada Colaianni. A schierarsi contro la struttura di stoccaggio e lavorazione di metalli è questa volta il circolo Legambiente di Terlizzi, che ha espresso la sua profonda preoccupazione in una dettagliata relazione a seguito dell'audizione nella V Commissione consiliare permanente del Consiglio regionale della Puglia del 20 luglio scorso.

«L'impianto in questione non è una mera discarica di materiali ferrosi – fanno notare gli ambientalisti – e come tale innocua per la salute pubblica, ma si tratta, come da progetto presentato dalla Fer.Live Srl alla Provincia di Bari (ora Città Metropolitana di Bari) per la Valutazione di Impatto Ambientale, di una "Piattaforma integrata per il trattamento e recupero di metalli da rifiuti con bacino energetico secondario», in grado di produrre quindi «percolato, biogas, varie emissioni gassose, emissioni sonore, acque meteoriche da trattare ed energia».
I 2.100.000 metri cubi di rifiuti, con uno smaltimento annuo di circa 180.000 tonnellate preoccupano non poco gli ambientalisti terlizzesi, anche perchè «la localizzazione dell'impianto è di fatto a ridosso del territorio comunale di Terlizzi, a soli 3 chilometri da Sovereto. Il locale Circolo di Legambiente è dunque fortemente preoccupato per la salute dei cittadini, per l'impatto ambientale che tale impianto provocherebbe e per i danni economici che tale piattaforma produrrebbe sul comparto agricolo a seguito della sua localizzazione».
Grosse perplessità anche per quanto riguarda l'iter autorizzativo della discarica, con una serie di dinieghi, culminati poi in un'inaspettato annullamento del diniego alla proroga per la presentazione dell'Autorizzazione Integrata Ambientale che potrebbe lasciare agli imprenditori il tempo per produrre le carte necessarie a ribaltare gli appelli.


«Parte dell'area in cui la Fer.Live Srl ha previsto di realizzare la piattaforma integrata per il trattamento dei rifiuti - fanno poi notare gli attivisti - ai sensi del PPTR è tra le "aree tutelate per legge" (art. 142, comma 1 del D.Lgs. n. 42/2004), tipizzata come beni paesaggistici "fiumi e torrenti, acque pubbliche", oltre che come ulteriori contesti "lame e gravine". La zona, infatti, è attraversata dal torrente Marisabella all'interno della lama Balice».

«A prescindere dalla VIA e dall'AIA – conclude perentoriamente Legambiente, chiedendo un maggiore coinvolgimento delle istituzioni terlizzesi - i vincoli paesaggistici attualmente presenti nella zona individuata per l'impianto, non ne consentirebbero la realizzazione. Alla luce delle osservazioni elaborate, si invitano gli Enti territoriali a qualsiasi titolo coinvolti nel rilascio di provvedimenti autorizzatori e/o concessori, licenze, pareri, nulla osta ecc., ad esaminare approfonditamente la questione, negando la realizzazione di tale impianto nel sito attualmente individuato».
  • bitonto
  • discarica
  • terlizzi
  • Fer.Live
Altri contenuti a tema
Fer.Live, Damascelli: «No alla discarica, Decaro venga a visitare il sito individuato» Fer.Live, Damascelli: «No alla discarica, Decaro venga a visitare il sito individuato» Attacco ad Abbaticchio e disponibilità a fare fronte comune con Ricci
Il Comune contro l’ok alla discarica Fer.Live in località Colaianni Il Comune contro l’ok alla discarica Fer.Live in località Colaianni Nuova amministrazione sul piede di guerra dopo la conferenza di servizi
Discarica FER.LIVE, Sinistra Italiana: «Siamo fiduciosi su decisione» Discarica FER.LIVE, Sinistra Italiana: «Siamo fiduciosi su decisione» La lunga battaglia contro il nuovo sito sta per arrivare ad una pronunzia decisiva
PNRR, la Città Metropolitana candida 48 progetti: c'è Bitonto PNRR, la Città Metropolitana candida 48 progetti: c'è Bitonto 183 milioni di euro complessivi tra rifunzionalizzazioni ecosostenibili di aree pubbliche e progetti legati alle "smart cities"
Discarica FER.LIVE: Sinistra Italiana Bitonto critica con Confindustria Discarica FER.LIVE: Sinistra Italiana Bitonto critica con Confindustria Una lunga e dettagliata nota per esprimere perplessità sulla posizione degli industriali di Bari e Bat
Parere sfavorevole del Comune di Bitonto sulla discarica Fer.Live Parere sfavorevole del Comune di Bitonto sulla discarica Fer.Live Arrivano i 'no' nella Conferenza dei servizi indetta nella sede della Città Metropolitana
No alla discarica Fer.Live, le associazioni si mobilitano No alla discarica Fer.Live, le associazioni si mobilitano Ieri l’info point in Piazza Cavour per sensibilizzare i cittadini
Discarica: Sinistra Italiana Bitonto fa il punto della situazione Discarica: Sinistra Italiana Bitonto fa il punto della situazione Prodotte alla Città Metropolitana le osservazioni di Italia Nostra sulla Valutazione di Impatto Ambientale
© 2001-2022 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.