Assistenza sanitaria anticovid a domicilio
Assistenza sanitaria anticovid a domicilio
Vita di città

A Bitonto sanitari a domicilio per i malati Covid

Partite le USCA, Unità Speciali di Continuità Assistenziale. Abbaticchio: «Siamo tra i primi in Puglia»

Elezioni Regionali 2020
Nonostante il ritardo di alcune settimane, sono partite in alcuni comuni della Puglia, fra i quali Bitonto, le USCA, le unità speciali di continuità assistenziale della ASL con cui sarà possibile portare assistenza sanitaria ai malati di Covid a domicilio. La conferma è arrivata questa mattina dal direttore del Distretto Socio Sanitario 3, l'ex ospedale, Rosella Squicciarini, che ha contattato il sindaco di Bitonto, Michele Abbaticchio, per metterlo al corrente della situazione.

«Le USCA – ha detto Abbaticchio - sono squadre di medici e operatori sanitari che da oggi entrano in azione sul nostro territorio per l'assistenza a domicilio dei malati di Covid che non hanno bisogno di ricovero ospedaliero. Siamo tra i primi in Puglia».
«Sono 72 professionisti – spiegano dalla ASL - che, in stretta collaborazione con i medici di base, i pediatri di libera scelta e i medici di continuità assistenziale e coordinati dalla direzione dei Distretti, si occuperanno di monitorare e quindi sorvegliare i pazienti Covid e garantire loro una assistenza costante».
«Abbiamo attivato 9 Usca per gestire questa fase dell'emergenza – ha commentato il dg della ASL di Bari, Antonio Sanguedolce – le unità speciali sono state distribuite sulla base di macro aree, in relazione anche ai pazienti sottoposti a sorveglianza epidemiologica».

Sul distretto socio sanitario di Bitonto-Palo del Colle ci sono quindi i primi 10 medici a disposizione, ma una seconda unità di sanitari si unirà alla prima a partire dal 18 maggio.
A muovere l'Usca sarà il medico di Medicina generale, o il pediatra. Le Unità saranno operative fino a 12 ore al giorno. I medici sono stati formati da docenti esperti del Servizio di Prevenzione e di Infettivologia. Hanno seguito corsi sulle modalità di infezione da Covid 19, sui mezzi di prevenzione e le modalità di protezione. Vista la delicatezza del ruolo, hanno inoltre una formazione specifica sull'uso dei Dispositivi di protezione individuale (Dpi) e la corretta sanificazione delle attrezzature mediche.
«I medici Usca – spiegano ancora dalla ASL - in stretto collegamento con i medici di base, avranno il compito di identificare i pazienti COVID sulla base della sintomatologia riferita dal paziente/familiare con un triage telefonico».

Il medico dell'Usca, in base al quadro clinico evidenziato, potrà disporre la permanenza al domicilio o un ricovero, in caso di necessità di un ulteriore approfondimento diagnostico o di condizioni cliniche critiche. Al termine dei trattamenti dovrà segnalare al Servizio di Igiene la scomparsa dei sintomi nei pazienti in gestione, in modo da poter effettuare il tampone di guarigione clinica, dopo 14 giorni.
Il medico Usca fornirà assistenza a tutti quei pazienti sintomatici e non, positivi o negativizzati e ancora fragili o cronici, che non necessitano del ricovero nei centri Covid. Ma che andranno comunque monitorati e assistiti per evitare nuovi contagi.
Il personale è stato dotato di strumenti diagnostici, telefoni cellulari, e di uno zaino contenente saturimetro, termometro, misuratore di pressione, farmaci di urgenza e altri presidi necessari per garantire l'intervento. In caso di necessità potranno prescrivere terapie.
  • Michele Abbaticchio
  • Ospedale Bitonto
  • Asl Bari
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
In volo notturno su Bitonto illuminata a led In volo notturno su Bitonto illuminata a led Il video emozionante di Francesco Marinelli incorona la fine dei lavori di restyling illuminotecnico
Riapre al pubblico a Bitonto il parco di Villa Sylos Riapre al pubblico a Bitonto il parco di Villa Sylos L'area verde, dedicata ad Angelo Vassallo, sarà aperto anche di domenica
Abbaticchio: «Non lascerò Bitonto per le regionali» Abbaticchio: «Non lascerò Bitonto per le regionali» Smentite le voci sulle dimissioni: «Porterò a termine il mio impegno per dare alla luce le opere della Bitonto 2020»
Più aule per il Liceo Classico di Bitonto: il Comune cede gli spazi necessari Più aule per il Liceo Classico di Bitonto: il Comune cede gli spazi necessari Approvata in consiglio la convenzione con la Città Metropolitana per l'utilizzo degli ambienti dell'ex convento di Santa Teresa
Guasti pubblica illuminazione a Bitonto: ecco chi chiamare Guasti pubblica illuminazione a Bitonto: ecco chi chiamare Riparazioni entro massimo due giorni. Intanto, completata la sostituzione delle luci nella zona antica
1 Urina sulla vetrina di un locale di Bitonto, Natilla e Scauro: «Siamo con voi, ma l'amministrazione dov'è?» Urina sulla vetrina di un locale di Bitonto, Natilla e Scauro: «Siamo con voi, ma l'amministrazione dov'è?» Mangini: «Già intervenuti al mattino seguente con la Polizia Locale. Dall'opposizione solo politica da fumetto»
Incendio ecoballe tra Palo e Bitonto: dalle analisi risultati confortanti Incendio ecoballe tra Palo e Bitonto: dalle analisi risultati confortanti L'Arpa non rileva inquinanti nell'aria. Si attendono i dai dei test sul terreno
Ruggiero (M5S): A Bitonto 487mila euro dal Governo per il Covid Ruggiero (M5S): A Bitonto 487mila euro dal Governo per il Covid Serviranno a coprire il mancato gettito dovuto all'emergenza
© 2001-2020 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.