Loris Palazzo. <span>Foto Anna Verriello</span>
Loris Palazzo. Foto Anna Verriello
Calcio

Il Bitonto si ritrova, blitz a Gravina

Lattanzio e Palazzo firmano un successo tonificante a sigillo di un'ottima prestazione del collettivo

Erano trascorsi 52 giorni dall'ultima affermazione, ottenuta fra le mura amiche a spese del Portici. La necessaria e agognata inversione di tendenza rispetto alle successive quattro gare senza vittorie (con appena due punti racimolati) è forse stata avviata col blitz centrato al "Vicino". Il Bitonto sembra proprio essersi ritrovato: il colpo sul rettangolo del Gravina è la certificazione più viva dello spirito di rivalsa che lo stop forzato a causa del numero elevato di casi Covid nel gruppo squadra ha paradossalmente alimentato fra i calciatori neroverdi.

Nicola Ragno si è affidato al 4-3-3 con Figliola fra i pali; linea difensiva formata dai centrali Petta e Colella con Nannola a sinistra e Di Modugno a destra; Biason in cabina di regìa on Mariani e Piarulli ai lati; trio d'attacco composto dalla punta centrale Lattanzio con a fianco Montinaro e Palazzo. Schieramento tattico analogo per il collettivo murgiano guidato da Marco Gaburro: subito una maglia da titolare per l'attaccante argentino Di Vanni, ultimo arrivato a Gravina.

Gran bell'approccio degli ospiti, determinati a prendere le redini della situazione. Risultato sbloccato dopo appena sette minuti: ripartenza bitontina orchestrata da Biason e appoggio per Palazzo che si è involato sulla destra pescando il taglio di Riccardo Lattanzio che ha trafitto in corsa l'estremo di casa. Quarta rete stagionale per l'attaccante neroverde, primo gol incassato dal Gravina fra le mura amiche sotto la nuova gestione tecnica. Vantaggio legittimato in seguito con giocate apprezzabili, come nel caso della girata di Montinaro al 21°, terminata a lato. Chance ghiotta per il raddoppio al 24°: incursione di Palazzo e cross per Lattanzio che da pochi passi, di sinistro, non è riuscito a coordinarsi adeguatamente mandando il pallone alto.

La timida reazione del Gravina si è manifestata solo al 32°: tirocross di De Feo da posizione decentrata, palla sul fondo dopo aver scheggiato la traversa. Due minuti più tardi il Bitonto ha fallito un'altra opportunità con Colella, servito da un delizioso lob di Palazzo sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina: il centrale difensivo ha colpito di testa centralmente rendendo semplice l'intervento di Pagkratis.

Ripresa: proteste neroverdi per un presunto tocco con un braccio di Cilli all'interno dell'area murgiana. La rete giustamente annullata a Petta per posizione di offside al 49° ha preceduto di pochissimi secondi il raddoppio bitontino, siglato da Loris Palazzo con un sinistro angolato su assist di Nannola. I padroni di casa hanno alzato il baricentro senza riuscire a costruire nulla di concreto, se si eccettua un calcio piazzato dal limite del neoentrato Gjonaj al quale l'attento Figliola si è opposto. Break di Palazzo e palla dentro per Lattanzio il cui rasoterra è stato bloccato dal portiere gravinese (67°). Non è accaduto più nulla di rilevante fino al triplice fischio conclusivo. Quarto successo stagionale, secondo in trasferta per un Bitonto lucido, autorevole e irreprensibile. Domenica la sfida casalinga al Nardò: occorre un segnale forte di continuità nei risultati per dare ulteriore vigore a una rimonta tutt'altro che impossibile.

GRAVINA-BITONTO 0-2

Gravina (4-3-3): Pagkratis, Dentamaro (77° Nocerino), Chiaradia, Vicedomini, De Gol, Cilli, De Feo (53° Gjonaj), Correnti (70°Abonckelet), Di Vanni (70° D'Addabbo), Ficara, Ben Khalek (53° Gjini). Allenatore: Gaburro. A disposizione: Vicino, Bisconti, Perez, Panebianco.
Bitonto (4-3-3): Figliola, Di Modugno, Nannola, Mariani, Petta, Colella, Palazzo, Biason, Lattanzio (77° Triarico), Montinaro (79° Zaccaria), Piarulli (84° Dicecco). Allenatore: Ragno. A disposizione: Zinfollino, Milani, Passaro, Capece, Taurino, Pozzebon.
Arbitro: Iannello di Messina.
Assistenti: Ciannarella e Chianese di Napoli.
Reti: 7° Lattanzio, 50° Palazzo.
Note:
gara a porte chiuse. Ammoniti: 27° Colella, 31° Palazzo, 37° De Gol, 47° Di Vanni, 93° Nocerino. Calci d'angolo: 5-2. Recupero: primo tempo 1 minuto, secondo tempo 5 minuti.
  • Serie D
  • U. S. Bitonto
Altri contenuti a tema
Fidelis Andria più tonica, il Bitonto esce di scena Fidelis Andria più tonica, il Bitonto esce di scena La stagione dei neroverdi si chiude con una sconfitta (3-1) al "Degli ulivi"
L'accusa del Fasano: «Calciatori aggrediti nell'intervallo a Bitonto» L'accusa del Fasano: «Calciatori aggrediti nell'intervallo a Bitonto» La replica del vicepresidente neroverde Orlino: «Siamo sorpresi»
Fidelis Andria-Bitonto, la sfida dei tanti crocevia Fidelis Andria-Bitonto, la sfida dei tanti crocevia La squadra di Loseto dovrà vincere per guadagnare l'accesso alla finale playoff. 100 tagliandi a disposizione dei sostenitori neroverdi
Bitonto ai playoff grazie a un gol di Petta al 96° Bitonto ai playoff grazie a un gol di Petta al 96° I neroverdi piegano per 5-4 un Fasano mai domo. Ora la sfida alla Fidelis Andria in semifinale
Bitonto, tutto in 90 minuti Bitonto, tutto in 90 minuti Neroverdi padroni del proprio destino: bisogna battere il Fasano per conquistare i playoff
"Città degli ulivi" aperto al pubblico per Bitonto-Fasano "Città degli ulivi" aperto al pubblico per Bitonto-Fasano Giovedì il via alla prevendita dei 500 tagliandi disponibili. L'appello del club ai tifosi neroverdi
Playoff di Serie D, ecco le date Playoff di Serie D, ecco le date Bitonto in piena lotta per l'accesso nella griglia degli spareggi
Bitonto masochista, tutto rinviato all'ultima giornata Bitonto masochista, tutto rinviato all'ultima giornata I neroverdi si fanno raggiungere dal Nardò all'89°
© 2001-2021 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.