La Elos Bitonto i Campionati regionali Paralimpici
La Elos Bitonto i Campionati regionali Paralimpici
Altri sport

Gli atleti della Elos Bitonto ai Campionati Regionali Atletica Leggera Fispes

Ad Acquaviva delle Fonti belle prestazioni per i ragazzi bitontini

Il Campo Sportivo Comunale "Giammaria" di Acquaviva delle Fonti ha ospitato i Campionati Regionali di Atletica Leggera FISPES (Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali), nel pomeriggio del 1 giugno 2018. E la Polisportiva Paralimpica Elos "Michele Cioce" di Bitonto era presente all'appuntamento con alcuni dei suoi ragazzi: a partecipare sono stati Paolo Savino, Cosimo Stellacci, Sharon Ciocia e Nicola Aruanno, accompagnati dal Presidente della Polisportiva, Franco Bonasia, dal Direttore Tecnico della Elos Vito Sasanelli e dall'educatrice sportiva Rosaria Rapio.

In quest'occasione, i campionati sono stati per i partecipanti un banco di prova contro se stessi. Ognuno ha corso e gareggiato per sé, ponendosi come obiettivo principale il superare i propri tempi e i propri personali record, in modo da potersi classificare per le fasi nazionali dei Campionati FISPES. Così, dal lancio del peso a quello del disco, dai 100 ai 200 in carrozzina al lancio del giavellotto, i risultati conseguiti dagli atleti della Elos sono stati più che soddisfacenti, a dimostrazione che allenandosi in maniera continuativa i ragazzi possono ambire a raccogliere frutti più che positivi.

«Siamo diminuiti come numero di atleti, siamo diminuiti come numero di società, ma in quanto FISPES speriamo che questa realtà possa fiorire in meglio, nonostante il momento di crisi che si sta attraversando», ha dichiarato Antonio Salonna, Delegato Regionale FISPES.
«A prescindere dal contesto – spiegano i responsabili Elos - dall'ambiente circostante, è dall'atteggiamento dei ragazzi e degli atleti in campo che si può trarre un importante insegnamento: nel loro coinvolgimento e nella loro tenacia risiedono voglia di riscatto e desiderio di mostrarsi al mondo come individui attivi, spinti dalla voglia di fare e migliorarsi. Il primo antagonista, nello sport di tutti e per tutti, non è chi gareggia al proprio fianco ma è l'ostacolo che ognuno frappone a se stesso. Fare attività sportiva è imparare a sfidarsi, oltrepassando le Colonne d'Ercole della propria fisicità, volta per volta. Una riflessione, dovuta, questa, da espandere a macchia d'olio in ogni ambito della vita quotidiana: superarsi, dare tutto se stessi, è un investimento a lungo termine incredibilmente proficuo. E agli atleti paralimpici, come quelli della Polisportiva Elos, è doveroso fornire tutti gli strumenti per costruire una sana autonomia identitaria, fisica e psicologica».
  • Elos
  • disabilità
  • Polisportiva Disabili Elos
  • Polisportiva Elos
  • Polisportiva Elos Bitonto
Altri contenuti a tema
Giovedì a Bitonto un concerto nella lingua dei segni Giovedì a Bitonto un concerto nella lingua dei segni Con 'Le mani in...cantano' della rete Road si conclude il programma degli eventi natalizi
I ragazzi ‘speciali’ della Elos nel campionato di Quarta Categoria grazie all’USD Bitonto I ragazzi ‘speciali’ della Elos nel campionato di Quarta Categoria grazie all’USD Bitonto I neroverdi hanno adottato la formazione della Polisportiva di atleti con disabilità intellettivo–relazionali
Studenti disabili senza assistenza, Damascelli (FI): «Ritardi deplorevoli» Studenti disabili senza assistenza, Damascelli (FI): «Ritardi deplorevoli» Per il consigliere regionale una «situazione paradossale frutto di intrecci fra politica e interessi economici da chiarire»
Babbo Natale dona attrezzature sportive alle scuole di Bitonto Babbo Natale dona attrezzature sportive alle scuole di Bitonto Il progetto del comune di Bitonto e delle associazioni sportive per promuovere la cultura sportiva
Il Natale di minori, anziani e diversamente abili a Bitonto: ecco tutto il programma Il Natale di minori, anziani e diversamente abili a Bitonto: ecco tutto il programma Comune e associazioni insieme per garantire l’atmosfera natalizia anche ai più fragili
Due immobili confiscati alla mafia a Bitonto destinati ai disabili grazie alla ROAD Due immobili confiscati alla mafia a Bitonto destinati ai disabili grazie alla ROAD Col calendario “12 Sorrisi d’Amore” si cercano fondi per la ristrutturazione e l’adeguamento
La negligenza di singoli e istituzioni trasforma la disabilità in handicap La negligenza di singoli e istituzioni trasforma la disabilità in handicap Il monito della ROAD nella giornata Internazionale delle persone con disabilità
Cross the Gap: un ponte tra Bitonto e la Grecia nel segno dell’accessibilità Cross the Gap: un ponte tra Bitonto e la Grecia nel segno dell’accessibilità Domani sarà presentato in biblioteca il progetto di cooperazione transfrontaliera
© 2001-2019 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.