La Polizia di Stato
La Polizia di Stato
Cronaca

Tir assaltato, arrestati in cinque. Operazione della Polizia di Bitonto

Il blitz porta anche la firma del Commissariato: denunciati anche due imprenditori per aver aiutato i rapinatori

La notte del 10 giugno scorso un commando armato, composto da cinque uomini travisati, ha bloccato e rapinato un camion in transito nel quartiere San Paolo di Bari. Oggi, alle prime luci del mattino, gli agenti della Squadra Mobile di Bari e del Commissariato di P.S. di Bitonto hanno arrestato i presunti responsabili.

I cinque, infatti, avrebbero bloccato e rapinato un camion, aggredendo, incappucciando e sequestrando l'autista per alcune ore, per rubare il carico di bevande e liquori. A quattro mesi dal fatto, la Polizia di Stato ha arrestato i cinque presunti autori dell'assalto al tir, avvenuto nel quartiere San Paolo di Bari, e ha denunciato due imprenditori, titolari di un'azienda agricola nelle campagne di Noicattaro, accusati di aver aiutato i rapinatori a nascondere il bottino subito dopo il colpo.

L'indagine della Direzione Distrettuale Antimafia ha portato in carcere i pregiudicati Carlo Dilena e Beniamino Misceo, entrambi di 40 anni, Giuseppe Ottomano e Domenico Attolico, ambedue 50enni, Giovanni Masodine di 35 anni (gli ultimi due già detenuti per altra causa), tutti di Bari. Agli arrestati la Direzione Distrettuale Antimafia di Bari contesta i reati di rapina pluriaggravata e di porto illegale di armi. I due imprenditori, invece, rispondono del solo reato di ricettazione.

Stando alle indagini della Squadra Mobile di Bari, la notte del 10 giugno scorso, un commando armato, composto da cinque uomini con i volti coperti, avrebbe bloccato e rapinato un camion in transito per il rione San Paolo. I rapinatori, per fermare l'autoarticolato, avrebbero messo di traverso sulla strada un'Alfa Romeo, esponendo una paletta come quelle delle forze di polizia. Dopo aver fatto scendere l'autista, lo avrebbero percosso e incappucciato, liberandolo solo all'alba.

A seguito della denuncia e soprattutto grazie al servizio di geolocalizzazione del rimorchio, i poliziotti della Sezione Antirapina della Squadra Mobile di Bari e del Commissariato di Bitonto sono riusciti a recuperare la merce, da poco occultata dai rapinatori all'interno di un deposito di un'insospettabile azienda ortofrutticola nella zona industriale di Noicattaro. Gli investigatori sono riusciti ricostruire tutte le fasi dell'assalto. La merce rapinata è stata restituita ai legittimi proprietari.

Masodine e Ottomano hanno ricevuto in carcere la notifica dell'ordinanza, mentre Dilena, Misceo e Attolico sono stati condotti a Trani. I titolari dell'azienda ove era stato occultato il bottino sono stati denunciati. Le indagini proseguono per verificare ulteriori colpi messi a segno dal sodalizio criminale in altre aree.
  • Arresti Bitonto
  • Polizia di Stato Bitonto
Altri contenuti a tema
Aggressione ai titolari di Lilò: altri 4 Daspo. Coinvolte anche tre donne Aggressione ai titolari di Lilò: altri 4 Daspo. Coinvolte anche tre donne I destinatari sono un 18enne e tre donne di 19, 22 e 45 anni: anche per loro centro storico off-limits per 6 mesi
E-bike truccate: controlli e sequestri in piazza Marconi E-bike truccate: controlli e sequestri in piazza Marconi Operazione congiunta di Polizia Locale, Polizia di Stato e Carabinieri: una bici elettrica e due motocicli sono risultati truccati
Aggressione ai titolari di Lilò: Daspo per 7 minori. Centro storico off-limits Aggressione ai titolari di Lilò: Daspo per 7 minori. Centro storico off-limits Per 6 mesi non potranno accedere agli esercizi pubblici e ai locali di pubblico trattenimento del borgo di Bitonto
In fuga con l'auto per il centro di Bitonto. Tre arresti dei Carabinieri In fuga con l'auto per il centro di Bitonto. Tre arresti dei Carabinieri In manette un 47enne e un 27enne: un caso analogo a fine agosto con l'arresto di un 19enne. Sequestrata marijuana
Servizio taxi per prostitute: arrestato 79enne. In casa aveva fucili e pistole Servizio taxi per prostitute: arrestato 79enne. In casa aveva fucili e pistole L'uomo, di Bitonto, prendeva due rumene da un campo rom e le accompagnava sulle complanari della strada provinciale 231
Marijuana nella ex stalla: sul mercato avrebbe fruttato 1 milione di euro Marijuana nella ex stalla: sul mercato avrebbe fruttato 1 milione di euro Sequestrati oltre 900 chilogrammi, in manette due bitontini. Si cercano i contatti locali dei due arrestati, quasi certamente del luogo
Papà-eroe morto travolto da una moto. Arrestato un 20enne di Catino Papà-eroe morto travolto da una moto. Arrestato un 20enne di Catino Il giovane in sella, Antonio Cassano, è finito ai domiciliari con l’accusa di omicidio stradale. Non aveva la patente
Il diktat del procuratore Giannella: «Prima i fatti di sangue, poi i clan di Bitonto» Il diktat del procuratore Giannella: «Prima i fatti di sangue, poi i clan di Bitonto» Dopo il blitz contro i Conte, ecco la spallata ai Cipriano che aveva ormai esteso i propri tentacoli anche a Palo del Colle
© 2001-2022 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.