Gennaro Sicolo
Gennaro Sicolo
Territorio e Ambiente

Sicolo: «La Regione aiuti gli agricoltori a valorizzare i prodotti del territorio»

Il presidente della Coop. Produttori Olivicoli chiede alla politica anche chiarimenti per il ponte sulla Sp 231

Riconoscere gli errori del passato per programmare in maniera decisa e concreta il futuro della prima azienda a cielo aperto della Regione, l'agricoltura, che ha bisogno di interventi strutturali per poter continuare a recitare un ruolo da protagonista dello sviluppo economico del territorio.
È questo il messaggio più importante emerso durante l'incontro di lunedì, presso la Cooperativa Produttori Olivicoli, la prima realtà cooperativa olivicola d'Italia.
Oltre 300 i partecipanti all'assemblea che ha discusso dei processi e delle politiche di sviluppo di un settore che ha dimostrato, durante il lockdown, di essere fondamentale per la vita di ogni cittadino.

A condurre dell'incontro il Presidente della OP Oliveti Terra di Bari, Gennaro Sicolo, che ha scandito a chiare lettere al Senatore Dario Stefano, Presidente della XIV commissione, e al candidato al consiglio regionale, Francesco Paolicelli, temi e necessità fondamentali per gli agricoltori.
«Abbiamo bisogno di una Regione che affianchi quei produttori che si aggregano, che fanno squadra, per portare i prodotti più buoni e genuini della terra, dall'olio extravergine d'oliva al vino all'ortofrutta, sui mercati nazionali e internazionali - ha evidenziato Sicolo -. Abbiamo tutte le carte in regola per competere ma molto spesso, almeno per ciò che riguarda l'olio, siamo costretti a combattere anche con lo Stato che non apprezza e valorizza la qualità del nostro prodotto».

Sicolo ha chiesto agli interlocutori istituzionali presenti un impegno «a garantire sicurezza nelle campagne, non è possibile che nei terreni si rischi di rimanere a piedi perché squadre di delinquenti arrivano e ti portano via mezzi agricoli e trattori».
Capitolo importantissimo per Sicolo è certamente l'acqua. «C'è bisogno di un deciso e concreto cambio di passo nella gestione dell'acqua, a partire dalla gestione dei consorzi di bonifica e dalla rete Arif che devono servire ogni azienda agricola in modo tale da consentire agli agricoltori di continuare a produrre qualità e di concentrare le risorse negli investimenti», ha ricordato Sicolo.

«Sfruttando i fondi del recovery found messi a disposizione dall'Unione Europea per l'emergenza covid, si potrebbe riprendere il progetto della Diga del Loconte che avrebbe dovuto portare l'acqua dalla Murgia al mare fino a Monopoli, sarebbe davvero una grande opera strategica per questa terra», ha evidenziato il Presidente di Oliveti Terra di Bari.

La chiusura, invece, è tutta locale e tocca un'opera infrastrutturale importante bloccata da anni: il ponte sulla SP231.
«È una vergogna che quel ponte sia ancora lì, costruito a metà, è un'opera strategica per i nostri agricoltori e la politica ha il dovere di risolvere definitivamente la questione procedendo a nominare una nuova ditta per l'esecuzione dei lavori dopo i problemi e le gravi inadempienze riscontrate con la precedente», ha concluso Sicolo.
  • Gennaro Sicolo
  • Cooperativa Produttori Olivicoli
Altri contenuti a tema
Oggi a Bitonto Decaro e Stefano incontrano l'agricoltura Oggi a Bitonto Decaro e Stefano incontrano l'agricoltura Presso la Cooperativa Produttori Olivicoli anche il candidato al consiglio regionale Francesco Paolicelli
La Cooperativa Produttori Olivicoli di Bitonto prima in Italia per olive molite e olio prodotto La Cooperativa Produttori Olivicoli di Bitonto prima in Italia per olive molite e olio prodotto Sicolo (O.P. Oliveti Terra di Bari): «Orgogliosi dei risultati raggiunti»
Ventilatori polmonari, tute e maschere dagli olivicoltori pugliesi al Policlinico Ventilatori polmonari, tute e maschere dagli olivicoltori pugliesi al Policlinico Il contributo della O.P. Oliveti Terra di Bari, Finoliva Global Service e Cia-Agricoltori Italiani Puglia
Italia Olivicola: il bitontino Gennaro Sicolo lascia al nuovo presidente Fabrizio Pini Italia Olivicola: il bitontino Gennaro Sicolo lascia al nuovo presidente Fabrizio Pini La decisione presa per motivi personali. Il riconoscenza per il lavoro fatto da tutto il consorzio
Antonio Moschetta e Italia Olivicola insieme contro il cancro Antonio Moschetta e Italia Olivicola insieme contro il cancro Con i frantoi Cima di Bitonto e Produttori Olivicoli si potrà acquistare una lattina di olio e aiutare la ricerca
L'Europa condanna l'Italia sulla Xylella L'Europa condanna l'Italia sulla Xylella Italia Olivicola: «La prova del fallimento della politica». Damascelli se la prende con Emiliano: «Deve dimettersi»
Allarme Xylella, Sicolo: «Il 75% dei campi non curato: rischi altissimi» Allarme Xylella, Sicolo: «Il 75% dei campi non curato: rischi altissimi» Il presidente di Italia Olivicola preoccupato: «Così avanza la sputacchina»
La denuncia di Italia Olivicola sul Consiglio Oleicolo Internazionale: «La Mogherini boicotta l'Italia» La denuncia di Italia Olivicola sul Consiglio Oleicolo Internazionale: «La Mogherini boicotta l'Italia» La rappresentante UE, dopo l'ok all'olio tunisino senza regole, vota per tunisini e spagnoli alla guida dell'importante organo di controllo
© 2001-2020 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.