Gennaro Sicolo
Gennaro Sicolo
Territorio e Ambiente

Sicolo: «La Regione aiuti gli agricoltori a valorizzare i prodotti del territorio»

Il presidente della Coop. Produttori Olivicoli chiede alla politica anche chiarimenti per il ponte sulla Sp 231

Riconoscere gli errori del passato per programmare in maniera decisa e concreta il futuro della prima azienda a cielo aperto della Regione, l'agricoltura, che ha bisogno di interventi strutturali per poter continuare a recitare un ruolo da protagonista dello sviluppo economico del territorio.
È questo il messaggio più importante emerso durante l'incontro di lunedì, presso la Cooperativa Produttori Olivicoli, la prima realtà cooperativa olivicola d'Italia.
Oltre 300 i partecipanti all'assemblea che ha discusso dei processi e delle politiche di sviluppo di un settore che ha dimostrato, durante il lockdown, di essere fondamentale per la vita di ogni cittadino.

A condurre dell'incontro il Presidente della OP Oliveti Terra di Bari, Gennaro Sicolo, che ha scandito a chiare lettere al Senatore Dario Stefano, Presidente della XIV commissione, e al candidato al consiglio regionale, Francesco Paolicelli, temi e necessità fondamentali per gli agricoltori.
«Abbiamo bisogno di una Regione che affianchi quei produttori che si aggregano, che fanno squadra, per portare i prodotti più buoni e genuini della terra, dall'olio extravergine d'oliva al vino all'ortofrutta, sui mercati nazionali e internazionali - ha evidenziato Sicolo -. Abbiamo tutte le carte in regola per competere ma molto spesso, almeno per ciò che riguarda l'olio, siamo costretti a combattere anche con lo Stato che non apprezza e valorizza la qualità del nostro prodotto».

Sicolo ha chiesto agli interlocutori istituzionali presenti un impegno «a garantire sicurezza nelle campagne, non è possibile che nei terreni si rischi di rimanere a piedi perché squadre di delinquenti arrivano e ti portano via mezzi agricoli e trattori».
Capitolo importantissimo per Sicolo è certamente l'acqua. «C'è bisogno di un deciso e concreto cambio di passo nella gestione dell'acqua, a partire dalla gestione dei consorzi di bonifica e dalla rete Arif che devono servire ogni azienda agricola in modo tale da consentire agli agricoltori di continuare a produrre qualità e di concentrare le risorse negli investimenti», ha ricordato Sicolo.

«Sfruttando i fondi del recovery found messi a disposizione dall'Unione Europea per l'emergenza covid, si potrebbe riprendere il progetto della Diga del Loconte che avrebbe dovuto portare l'acqua dalla Murgia al mare fino a Monopoli, sarebbe davvero una grande opera strategica per questa terra», ha evidenziato il Presidente di Oliveti Terra di Bari.

La chiusura, invece, è tutta locale e tocca un'opera infrastrutturale importante bloccata da anni: il ponte sulla SP231.
«È una vergogna che quel ponte sia ancora lì, costruito a metà, è un'opera strategica per i nostri agricoltori e la politica ha il dovere di risolvere definitivamente la questione procedendo a nominare una nuova ditta per l'esecuzione dei lavori dopo i problemi e le gravi inadempienze riscontrate con la precedente», ha concluso Sicolo.
  • Gennaro Sicolo
  • Cooperativa Produttori Olivicoli
Altri contenuti a tema
Fiamme all'impianto del Consorzio Terre d'Apulia. Sicolo: «Atto vigliacco» Fiamme all'impianto del Consorzio Terre d'Apulia. Sicolo: «Atto vigliacco» Il presidente di Italia Olivicola propone l'istituzione di un numero verde per consentire agli agricoltori di denunciare anonimamente
Gennaro Sicolo di nuovo alla guida di Italia Olivicola Gennaro Sicolo di nuovo alla guida di Italia Olivicola L'imprenditore soddisfatto, è certo del buon lavoro svolto in passato e vuol riorganizzare il settore per ripartire in vista della campagna autunnale
«Il Ministero spinga l'olivicoltura puntando sull'innovazione e lotta a Xylella» «Il Ministero spinga l'olivicoltura puntando sull'innovazione e lotta a Xylella» Il presidente di Oliveti Terra di Bari, il bitontino Gennaro Sicolo, dà il benvenuto al nuovo ministro Patuanelli
Strade insicure a Bitonto: 300 agricoltori chiedono interventi urgenti Strade insicure a Bitonto: 300 agricoltori chiedono interventi urgenti La situazione più pericolosa sull'incrocio fra via Amm. Vacca e la sp231: «Serve l'illuminazione e lo sfalcio dell'erba alta»
La Cooperativa Produttori Olivicoli Bitonto punta sul biologico La Cooperativa Produttori Olivicoli Bitonto punta sul biologico I soci chiedono però il miglioramento dell'infrastruttura stradale, a partire dal ponte sulla SP231
Olio EVO: da Bitonto e Terlizzi 27 nuovi ambasciatori della qualità Olio EVO: da Bitonto e Terlizzi 27 nuovi ambasciatori della qualità Hanno superato un corso per diventare assaggiatori promosso da Italia Olivicola
Oggi a Bitonto Decaro e Stefano incontrano l'agricoltura Oggi a Bitonto Decaro e Stefano incontrano l'agricoltura Presso la Cooperativa Produttori Olivicoli anche il candidato al consiglio regionale Francesco Paolicelli
La Cooperativa Produttori Olivicoli di Bitonto prima in Italia per olive molite e olio prodotto La Cooperativa Produttori Olivicoli di Bitonto prima in Italia per olive molite e olio prodotto Sicolo (O.P. Oliveti Terra di Bari): «Orgogliosi dei risultati raggiunti»
© 2001-2021 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.