I Carabinieri
I Carabinieri
Cronaca

Rissa finisce in tragedia, morto un 40enne di Bitonto

La vittima è Paolo Caprio, l'episodio nella Dill's. Identificato l'aggressore: ha 20 anni

Una rissa, a Bitonto, è finita in tragedia. Un 40enne del luogo, Paolo Caprio, incensurato, è morto picchiato a sangue, fino a essere brutalmente ucciso, all'interno dell'area di servizio Dill's in via Modugno. Sul luogo del delitto, alle ore 03.00, con i sanitari del 118, sono arrivati i Carabinieri, intervenuti dopo una segnalazione.

Secondo una prima ricostruzione effettuata dai militari della Compagnia di Molfetta, il 40enne, intorno alle ore 02.30, è rimasto coinvolto in una lite scaturita per futili motivi riconducibili, probabilmente, ad uno sguardo insistito. Ma dalle parole si è ben presto passati alle mani. L'aggressore (un 20enne di Bitonto, già noto alle forze dell'ordine, la cui posizione è ora al vaglio dell'Autorità Giudiziaria di Bari, nda) avrebbe picchiato la vittima, colpita violentemente con calci e pugni.

E proprio due pugni in pieno volto, con un'azione di una ferocia e di una violenza inaudita, l'hanno fatto cadere sull'asfalto. L'uomo ha perso i sensi ed è crollato al suolo. Inutili i soccorsi degli operatori sanitari del 118 che hanno tentato di rianimarlo. Nella caduta, infatti, il 40enne ha sbattuto violentemente la testa, anche se sarà necessario attendere l'autopsia, disposta dal pubblico ministero titolare dell'inchiesta, Ignazio Abbadessa, per avere una ricostruzione ben più dettagliata.
6 fotoRissa finisce in tragedia, morto un 41enne di Bitonto
Le indagini dei CarabinieriLe indagini dei CarabinieriLe indagini dei CarabinieriLe indagini dei CarabinieriLe indagini dei CarabinieriLe indagini dei Carabinieri
«Senza armi la fine di una esistenza umana è stata decretata da violenza per motivi, sembrerebbe, non legati a questioni criminali», ha riferito il sindaco Michele Abbaticchio. Sono quindi partite le indagini: la stazione di servizio dov'è avvenuto l'omicidio, raggiunta dal personale della Sezione Investigazioni Scientifiche del Comando Provinciale e dal medico legale, è videosorvegliata da un impianto. I filmati sono stati acquisiti dagli investigatori. E potrebbero essere determinanti.

Intanto «il presunto colpevole è in contatto con le forze dell'ordine», ha annunciato il sindaco. Il presunto autore avrebbe raggiunto la Stazione dei Carabinieri col proprio legale di fiducia: la sua posizione è al vaglio dell'Autorità Giudiziaria. Intanto la salma del 40enne è stata portata all'Istituto di Medicina Legale di Bari per l'esame autoptico, mentre sono in corso indagini, mediante la visione della videosorveglianza, per ricostruire l'omicidio e le eventuali responsabilità del 20enne.

«È vero, la prepotenza e la barbarie stanno attraversando tutto il Paese, consegnando l'immagine di una società sempre più sola ed abbandonata. Ma Bitonto ha già sofferto troppo per sopportare altre tragedie. La vittima e il presunto carnefice sono molto giovani per non lasciarci altro pensiero», ha concluso Abbaticchio.
  • Carabinieri Bitonto
  • Omicidi Bitonto
Altri contenuti a tema
Omicidio Caprio: caccia al supertestimone, l'amico del 40enne Omicidio Caprio: caccia al supertestimone, l'amico del 40enne L'uomo non si è presentato spontaneamente agli investigatori. Si indaga per risalire all'identità
Omicidio Caprio, il Gip: «Vile aggressione su vittima inerme» Omicidio Caprio, il Gip: «Vile aggressione su vittima inerme» Convalidato l'arresto di Giampalmo. L'assassino resterà in carcere: «Non ha manifestato alcun segno di ravvedimento»
Omicidio Caprio, resta in carcere Fabio Giampalmo Omicidio Caprio, resta in carcere Fabio Giampalmo È accusato di aver ucciso il 41enne durante un litigio nella stazione di servizio Dill's
Bitonto saluta Paolo Caprio. La mamma: «Non riesco a odiare» Bitonto saluta Paolo Caprio. La mamma: «Non riesco a odiare» Il parroco, don Paolo Candelaro: «La morte di Paolo ci chiede di cambiare il nostro modo di vivere»
Omicidio Caprio, Giampalmo confessa: «Colpito per alcuni sguardi provocatori» Omicidio Caprio, Giampalmo confessa: «Colpito per alcuni sguardi provocatori» Il 20enne ha confermato la prima versione dei fatti. Il Gip si è riservato di decidere sulla convalida del fermo
Omicidio a Bitonto, lutto cittadino per i funerali di Paolo Caprio Omicidio a Bitonto, lutto cittadino per i funerali di Paolo Caprio La messa alle ore 16.00 nella basilica dei Santi Medici, proclamato il lutto cittadino
Ucciso a pugni: eseguita l'autopsia sul corpo di Paolo Caprio Ucciso a pugni: eseguita l'autopsia sul corpo di Paolo Caprio Occorreranno 90 giorni per stabilire se il trauma cranico e l'emorragia cerebrale che lo ha ucciso siano stati causati dai tre colpi
Abbaticchio: «Maggiore presenza delle forze dell'ordine a Bitonto» Abbaticchio: «Maggiore presenza delle forze dell'ordine a Bitonto» Le dichiarazioni del sindaco a margine del Comitato per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica tenutosi in Prefettura
© 2001-2021 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.