Sanit allo sfascio
Sanit allo sfascio
Attualità

Rischio burnout per gli operatori sanitari che combattono il Covid

L'allarme degli psicologi pugliesi: «È una categoria ad alto rischio»

Imbracati costantemente con tute protettive e con dispositivi di protezione che lasciano il segno non solo sulla pelle ma nell'anima, spesso immortalati mentre vivono momenti di riposo tra un turno e l'altro in attesa di ospedalizzare pazienti e costretti a risposare su panchine o scrivanie. Negli ultimi mesi queste istantanee sono state la prova tangibile del lavoro di chi lotta in prima linea contro il Covid-19.
«La costante rappresentazione della frustrazione, stanchezza e depressione che vivono gli operatori del mondo sanitario – è l'allarme lanciato dal presidente dell'Ordine degli Psicologi di Puglia, Vincenzo Gesualdo - è un segnale d'allarme da non sottovalutare. La crisi sanitaria che stiamo vivendo ha inciso pesantemente sul volume e sulla qualità del lavoro, sulla stanchezza fisica e sulla salute psicologica di infermieri, medici, OSS e di tutto il personale sanitario, aumentando così l'esposizione al fenomeno del burnout. Comprendere l'impatto del Covid-19 sulla sfera psicologica, affettiva, emotiva, relazionale e cognitiva dei lavoratori è fondamentale per avviare un percorso di prevenzione, cura e riabilitazione».

«L'atteggiamento empatico dei professionisti sanitari – prosegue Gesualdo - raffigura un'importante condizione che produce un effetto positivo sulla compliance e sulla qualità di vita dei pazienti. L'empatia può declinarsi però anche sul versante del contagio emotivo procurando effetti devastanti sotto il profilo della salute psicofisica degli operatori. Ritmi frenetici spingono gli operatori sanitari all'elevato rischio di cadere nel vortice dell'esaurimento da lavoro. L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha riconosciuto lo status di sindrome, con sintomi ben definiti quali la sensazione di esaurimento, sia mentale che fisico, il distacco mentale dal proprio lavoro, spesso accompagnato da negatività o cinismo relativi ad esso e, in alcuni casi, una conseguente riduzione della propria produttività».

Per questo, secondo il presidente degli psicologi pugliesi, «orari e turni di lavoro massacranti, spesso legati alla corsa contro il tempo, la responsabilità connessa alla gestione della vita e della morte, addirittura la possibilità di essere messi di fronte alla necessità di decidere chi curare e chi no, mettono a dura prova la salute psicofisica delle unità di lavoro che affrontano questo terribile fenomeno».
  • Sanità
Speciale Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutti gli aggiornamenti

201 contenuti
Altri contenuti a tema
Emiliano: «Bat, Capitanata e parte del barese in zona arancione» Emiliano: «Bat, Capitanata e parte del barese in zona arancione» Il presidente «al lavoro per un'ordinanza da concordare col ministro Speranza» che entrerebbe in vigore col dovuto preavviso
Quasi 1900 casi positivi nelle ultime ore ma il numero dei ricoverati scende Quasi 1900 casi positivi nelle ultime ore ma il numero dei ricoverati scende Stabile il dato di occupazione delle terapie intensive in Puglia
Nuovo numero per aiutare le famiglie in crisi per il Covid Nuovo numero per aiutare le famiglie in crisi per il Covid Cambia il conto corrente solidale su cui effettuare le donazioni
Lopalco: «72 decessi verificati in un arco temporale di diversi giorni» Lopalco: «72 decessi verificati in un arco temporale di diversi giorni» I chiarimenti dell'assessore alla sanità della Regione Puglia
La Puglia diventa zona gialla La Puglia diventa zona gialla Il ministro Speranza ha firmato la nuova ordinanza
Triste primato di decessi in Puglia, ben 72 nelle ultime ore Triste primato di decessi in Puglia, ben 72 nelle ultime ore Più di 42mila attualmente positivi
Sale a 384 il numero degli attualmente positivi a Bitonto Sale a 384 il numero degli attualmente positivi a Bitonto Abbaticchio: «Brutto passo indietro ma era prevedibile». In corso l'installazione di nuove aule prefabbricate
A Bitonto una linea telefonica per chi è in quarantena A Bitonto una linea telefonica per chi è in quarantena Fornisce informazioni utili e supporto psicologico durante l'isolamento
© 2001-2020 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.