reperti
reperti
Territorio e Ambiente

Reperti preistorici in Lama Balice: la scoperta durante il trekking urbano

Decine di frammenti ceramici concentrati in particolare attorno al Maria Cristina. E forse anche i resti di una struttura

Abbracciano un periodo molto ampio, che va dalla preistoria all'epoca tardo antica durante la fase di decadenza dell'Impero Romano, ma rappresentano una prova della necessità di uno studio più approfondito di un'area praticamente ignorata dalla letteratura archeologica pugliese. Sono i reperti individuati negli scorsi giorni nella Lama Balice durante il trekking urbano organizzato dall'amministrazione comunale di Bitonto per riscoprire un'area naturale che in teoria rientra all'interno di un Parco Naturale, ma in realtà rappresenta poco più di uno spazio "selvaggio" e poco sfruttato.

All'iniziativa ha preso parte anche l'archeologa Michaela Ciocia, rimasta colpita dalla grande concentrazione di frammenti ceramici concentrati in particolare in un'area nei pressi dell'Istituto Maria Cristina di Savoia. «Sono stati rinvenuti soprattutto laddove l'azione dell'aratro ha smosso il terreno in profondità – ha spiegato la studiosa - frammenti ceramici che abbracciano un lasso cronologico molto ampio che dalla preistoria, giunge sino all'età moderna. Ciò denota la forte caratterizzazione antropica della Lama Balice anche in agro di Bitonto. D'altronde gli elementi naturali sembrano aver svolto un ruolo importante per quello che riguarda le scelte dell'uomo sui luoghi da abitare, già nelle fasi più antiche della preistoria. La lama, nel tratto di Bitonto, seppur non oggetto di indagini archeologiche sistematiche, è caratterizzata da numerosi anfratti e grotte utilizzati dall'uomo, e inoltre ha costituito un importante fonte di approvvigionamento idrico». Senza considerare che il letto del torrente "Tifre" rappresentava una vera e propria "autostrada" naturale verso la costa, attraverso cui, a dire il vero, potrebbero essere giunti gli stessi frammenti, trasportati durante le piene insieme ad altri detriti.

«Chiaramente – tiene a precisare la Ciocia – si è trattato di una semplice raccolta di frammenti ceramici e non di una vera e propria ricognizione archeologica che invece si esegue con un preciso metodo d'indagine e che in realtà sarebbe necessaria in questa zona così carica di "indizi" importanti».

E tra gli "indizi" importanti potrebbe essere considerato anche uno "strano" allineamento di massi rinvenuto sempre nella stessa zona che potrebbe ricondurre a una sorta di struttura preistorica o comunque molto antica che, se confermata, assieme ai rinvenimenti dei frammenti, potrebbe aprire la strada a una più approfondita analisi della zona. Anche perché durante gli unici lavori eseguiti nell'area, quelli per la fognatura, non era prevista, quando furono effettuati negli anni '80, la presenza di un archeologo durante gli scavi.

Il Parco di Lama Balice potrebbe nascondere un vero e proprio parco archeologico nei pressi di Bitonto? È sicuramente impossibile affermarlo adesso.
Per ora, di certo, nelle mani di chi ha visionato l'area ci sono frammenti ceramici con delle particolari incisioni "impresse" che arrivano direttamente dalla preistoria, ma anche tegole di epoca tardo antica e l'ansa "a doppio nastro" di un'anfora di epoca antica. Insomma, un luogo che adesso è marginale rispetto allo sviluppo della città quando non addirittura abbandonato ai rifiuti e al degrado, in passato era un luogo di "vita", grazie anche alle tante risorse naturali che metteva a disposizione, a partire dall'acqua. Una "miniera" di informazioni, storia e bellezza che, al momento, è solo una risorsa sprecata.

5 fotoI frammenti rinvenuti durante il trekking urbano in Lama Balice
trekkingtrekkingtrekkingtrekkingtrekking
  • lama balice
  • Parco Regionale di Lama Balice
  • Michaela Ciocia
  • Archeologia
  • Preistoria
  • Impero Romano
Altri contenuti a tema
Passeggiata a Lama Balice con Fare Verde Bitonto per la Giornata nazionale del Camminare Passeggiata a Lama Balice con Fare Verde Bitonto per la Giornata nazionale del Camminare In programma anche la visita “sottoterra” ad un suggestivo ipogeo
Una passeggiata ecologica per ripulire le periferie di Bitonto Una passeggiata ecologica per ripulire le periferie di Bitonto Giornata di sensibilizzazione in Lama Balice da parte degli studenti e dei volontari delle associazioni bitontine
Il "Rigoletto" chiude fra gli applausi il Bitonto Opera Festival 2019 Il "Rigoletto" chiude fra gli applausi il Bitonto Opera Festival 2019 Grande approvazione per la sedicesima edizione della kermesse in scena nell'Anfiteatro "Lama Balice"
Stasera in scena a Bitonto il Rigoletto nell'anfiteatro naturale Lama Balice Stasera in scena a Bitonto il Rigoletto nell'anfiteatro naturale Lama Balice Tutto pronto per il Bitonto Opera Festival 2019. L'opera raccontata dai protagonisti
Nuovo appuntamento con le stelle a Lama Balice Nuovo appuntamento con le stelle a Lama Balice Stasera, dalle 18,30, passeggiata serale e sguardo al cielo
Bambini in viaggio nel tempo “Sulle tracce della preistoria” a Bitonto Bambini in viaggio nel tempo “Sulle tracce della preistoria” a Bitonto Con Archeoexplora laboratori per i più piccoli alla scoperta dei cacciatori del paleolitico e degli agricoltori del neolitico
L'antica via Minucia a Bitonto in un percorso di valorizzazione e tutela L'antica via Minucia a Bitonto in un percorso di valorizzazione e tutela Un ciclo di serate-studio nei comuni pugliesi attraversati dall'arteria stradale che congiungeva a Roma
Il volto e la storia di una donna del Medioevo sepolta a Bitonto tornano a vivere con ArcheoExplora Il volto e la storia di una donna del Medioevo sepolta a Bitonto tornano a vivere con ArcheoExplora Il progetto Officina del Tempo, con FabLab, sarà presentato oggi alla cittadinanza
© 2001-2020 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.