L'operazione
L'operazione "Porta Robustina"
Cronaca

Processo "Porta Robustina", il Comune di Bitonto si costituisce parte civile

A deliberarlo è stata la giunta comunale guidata dal sindaco Francesco Paolo Ricci

Dopo i Conte, i loro rivali: i Cipriano. Il Comune di Bitonto ha deciso di costituirsi parte civile nel processo "Porta Robustina", che proseguirà lunedì prossimo per ottenere il risarcimento dei danni subiti, ritenendo che «atti criminosi come quello ledano profondamente la comunità e l'immagine stessa della città di Bitonto».

A deliberarlo è stata la giunta comunale retta dal sindaco Francesco Paolo Ricci, che ha affidato all'avvocato Paolo Monteleone del servizio legale e contenzioso il compito di rappresentare e di difendere l'ente dinanzi al Tribunale di Bari nell'azione civile contro il gruppo egemone nel borgo antico. Era questo, infatti, il regno dell'organizzazione di Francesco Colasuonno, arrestato il 4 luglio dello scorso anno con altre 24 persone ritenute responsabili di associazione per delinquere.

L'attività investigativa, coordinata dai pubblici ministeri antimafia Ettore Cardinali e Marco D'Agostino, è nata nel 2017 dopo l'omicidio dell'albanese Edvin Sadiku, avvenuto a Binetto il 4 febbraio di quell'anno nel contesto dello spaccio di droga, ed è proseguito, il 31 dicembre, con l'omicidio di Anna Rosa Tarantino, uccisa durante un inseguimento tra pusher dei due gruppi rivali. È stata, e forse lo è ancora, una famiglia importante quella dei Cipriano, contigua al clan Parisi di Bari.

A sostenere le fonti di prova raccolte negli anni anche i brogliacci con le intercettazioni di undici collaboratori di giustizia. Sono serviti per ricostruire le modalità esecutive di un gruppo di carattere verticistico, con un capo e la manovalanza, giovani pusher e vedette, incaricati dell'attività di spaccio, organizzati su più turni.
  • Clan Cipriano Bitonto
  • Francesco Paolo Ricci
Altri contenuti a tema
Medico aggredito da paziente, il sindaco lo riceve al Comune: «Gesto violento e senza motivo» Medico aggredito da paziente, il sindaco lo riceve al Comune: «Gesto violento e senza motivo» Il dottore bitontino ha riportato la frattura a una falange della mano destra
Neuropsichiatria infantile in un sito di proprietà comunale, Ricci risponde a Damascelli Neuropsichiatria infantile in un sito di proprietà comunale, Ricci risponde a Damascelli Il sindaco: «Obiettivo che l'ente sta perseguendo da tempo»
Ordinazione vescovile don Vito, il pensiero commosso del sindaco di Bitonto Ordinazione vescovile don Vito, il pensiero commosso del sindaco di Bitonto Ricci: «Ci ha ricordato importanza di una Chiesa inclusiva, plurale»
Ricci sospende il divieto di conferire rifiuti per giovedì 12 gennaio Ricci sospende il divieto di conferire rifiuti per giovedì 12 gennaio Il sindaco però precisa: «Non ci sono ancora rassicurazioni per poter revocare la precedente ordinanza»
Gli auguri del sindaco Ricci: «Spero che nel 2023 la città continui a crescere» Gli auguri del sindaco Ricci: «Spero che nel 2023 la città continui a crescere» Il videomessaggio è stato diffuso via social dal primo cittadino di Bitonto
Sei mesi di amministrazione Ricci, ecco il resoconto Sei mesi di amministrazione Ricci, ecco il resoconto Si è svolta ieri, 31 dicembre, la conferenza stampa per ripercorrere le tappe salienti del suo operato
Bilancio del 2022, conferenza stampa di sindaco e giunta Bilancio del 2022, conferenza stampa di sindaco e giunta Appuntamento nella mattinata del 31 dicembre nella Sala degli Specchi
Successo per la prima edizione del memorial Vincenzo Schiraldi Successo per la prima edizione del memorial Vincenzo Schiraldi Il triangolare sportivo ha visto trionfare la Volley Bitonto
© 2001-2023 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.