Ordine dei giornalisti di Puglia
Ordine dei giornalisti di Puglia
Enti locali

Ordine regionale giornalisti: i tre consiglieri pubblicisti eletti sono Serena Fasiello, Gabriella Ressa e Patrizia Camassa

Si aggiungono ai 'professionisti' già eletti il 24 settembre scorso

Sono stati eletti i tre consiglieri pubblicisti all'Ordine regionale della Puglia. Sono Serena Fasiello, Gabriella Ressa e Patrizia Camassa. Tutte hanno superato il quorum richiesto in seconda convocazione (la metà più uno dei voti validi, 405 nel caso di domenica scorsa) e quindi vanno a completare il prossimo Consiglio regionale dell'Ordine dei giornalisti della Puglia che il 24 settembre scorso ha già eletto i consiglieri professionisti (Gianfranco Summo, Piero Ricci, Anna De Feo, Francesco Strippoli, Lucia Del Vecchio e Rossella Matarrese).
Completato anche il collegio dei revisori: il consigliere pubblicista eletto è Giuseppe Dimiccoli che si aggiunge ai revisori professionisti già eletti Giuseppe Mazzarino e Francesca Sozzo.
Ci sarà bisogno del turno di ballottaggio per eleggere il consigliere nazionale dei pubblicisti. Nessuno dei candidati ha ottenuto il quorum (422 voti domenica 1 ottobre) richiesto e pertanto domenica 8 ottobre i pubblicisti pugliesi torneranno alle urne per eleggere il proprio rappresentante tra i due candidati più votati nella seduta del 1 ottobre: Michele Lorusso (418 voti) ed Elio Donno (235).

Si vota dalle 10 alle 18 nei seggi di: Bari, presso la sede dell'Ordine dei giornalisti, in via Strada Palazzo di città, 5, Lecce, presso l'Hotel Tiziano in Viale Porta d'Europa, di Taranto in via Niccolò Tommaso D'Aquino, 46. Potranno votare i giornalisti pubblicisti in regola con il pagamento delle quote: è utile sapere che al turno di ballottaggio non è possibile sanare eventuali morosità
© 2001-2023 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.