Un'aula del Tribunale
Un'aula del Tribunale
Cronaca

Omicidio Tarantino: la Cassazione annulla la condanna al boss Conte

Annullate le sentenze a carico di Domenico Conte e Alessandro D’Elia. Confermate invece altre sei condanne

La Corte di Cassazione ha annullato con rinvio la sentenza di condanna a 20 anni di reclusione per il boss di Bitonto, Domenico Conte, a capo dell'omonimo clan e ritenuto il mandante dell'agguato nel quale, all'alba del 30 dicembre 2017, fu uccisa per errore nel borgo antico l'anziana sarta bitontina Anna Rosa Tarantino.

È stata annullata con rinvio anche la condanna del pregiudicato Alessandro D'Elia, che secondo l'accusa aveva portato ai sicari il messaggio del boss Conte. I giudici hanno accolto il ricorso del collegio difensivo composto dagli avvocati Giulia Bongiorno, Pino Giulitto e Gaetano Sassanelli. È stata infine annullata con rinvio, ma solo ai fini della rideterminazione della pena, la condanna nei confronti di uno degli esecutori materiali del delitto, Rocco Papaleo, reo confesso e attualmente collaboratore di giustizia, condannato in appello a 13 anni e 8 mesi di reclusione.

La Suprema Corte ha confermato le altre sei condanne, respingendo i ricorsi e rendendo definitive le pene, nei confronti di altrettanti pregiudicati dei clan Conte e Cipriano di Bitonto imputati per i quattro agguati mafiosi di quel giorno, nell'ultimo dei quali morì la signora Tarantino, e per minacce ai famigliari di un "pentito" che doveva essere il vero bersaglio dei sicari. In particolare sono state confermate le condanne per Cosimo Liso, Francesco Colasuonno, Rocco Mena, Benito Ruggiero, Michele Rizzo e per l'altro esecutore materiale dell'omicidio della sarta, Michele Sabba, anch'egli collaboratore di giustizia.

Stando alle indagini di Polizia e Carabinieri, coordinate dai pubblici ministeri della Direzione Distrettuale Antimafia di Bari Ettore Cardinali e Marco D'Agostino, all'origine dello scontro c'era la gestione delle piazze di spaccio. Quella mattina la signora Anna Rosa finì per errore sulla traiettoria di due dei 17 colpi di pistola esplosi nei vicoli del centro storico di Bitonto, vittima innocente della guerra in atto tra i due clan rivali della città.
  • Omicidio Tarantino Bitonto
  • Anna Rosa Tarantino
  • Francesco Colasuonno
  • Rocco Mena
  • Rocco Papaleo
  • Michele Rizzo
  • Domenico Conte
  • Alessandro d'Elia
  • Francesco Ruggiero
Altri contenuti a tema
«Aveva già sparato per uccidere Conte»: i dettagli choc sull'arma di Noicattaro «Aveva già sparato per uccidere Conte»: i dettagli choc sull'arma di Noicattaro Un 39enne e un 29enne, nel 2022, hanno sparato con un revolver usato nel 2003 per tentare di ammazzare il boss del rione 167
Omicidio Tarantino, confermata in Appello la condanna a Conte Omicidio Tarantino, confermata in Appello la condanna a Conte Il boss, a capo dell'omonimo clan, dovrà scontare 20 anni di reclusione, la stessa a carico del suo braccio destro D'Elia
Anna Rosa Tarantino, il ricordo di Domenico Damascelli Anna Rosa Tarantino, il ricordo di Domenico Damascelli Il leader del centrodestra bitontino a 6 anni dalla tragica scomparsa della donna
Anna Rosa Tarantino, il suo ricordo sei anni dopo l'omicidio Anna Rosa Tarantino, il suo ricordo sei anni dopo l'omicidio Un corteo per ricordare l'84enne rimasta uccisa in una sparatoria tra clan rivali avvenuta il 30 dicembre 2017 nel cuore del centro storico
Il 30 dicembre la cerimonia in ricordo di Anna Rosa Tarantino Il 30 dicembre la cerimonia in ricordo di Anna Rosa Tarantino A sei anni dal tragico evento, l'Amministrazione comunale e i familiari ricordano la donna uccisa per errore nel 2017
Faida tra clan a Bitonto, 25 condanne per 171 anni al clan Cipriano Faida tra clan a Bitonto, 25 condanne per 171 anni al clan Cipriano Le pene più severe (18 anni) per i presunti capi Francesco Colasuonno e Giuseppe Pastoressa. 14 anni per Rocco Mena
Operazione "Pandora", 34 condanne definitive per mafia: 6 sono di Bitonto Operazione "Pandora", 34 condanne definitive per mafia: 6 sono di Bitonto Gli ordini di carcerazione sono stati eseguiti dai Carabinieri del Ros: fra questi Giuseppe Rocco Cassano e Alessandro D'Elia
Maxi processo "Pandora", annullata con rinvio la sentenza a carico del boss Conte Maxi processo "Pandora", annullata con rinvio la sentenza a carico del boss Conte Da rivedere la sua «applicazione della misura di sicurezza». Rigettati e dichiarati inammissibili i ricorsi di altri imputati di Bitonto
© 2001-2024 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.