La Polizia di Stato
La Polizia di Stato
Cronaca

Mangia e beve gratis, arrestato scroccone 18enne

Il giovane adesso dovrà rendere conto alla giustizia dei suoi atteggiamenti arroganti e minacciosi

Si atteggiava a rampollo della malavita bitontina, annunciandosi come «il nipote del boss», lasciando intendere di avere nella cintola una pistola, mangiando e bevendo senza mai pagare.

Un 18enne del posto, però, adesso dovrà rendere conto alla giustizia degli atteggiamenti arroganti e minacciosi con cui si poneva nei confronti del titolare di un bar della periferia di Bitonto. Il giovane è stato arrestato dal personale della Polizia di Stato, a seguito delle indagini condotte dagli uomini del Commissariato di P.S. di Bitonto che, dopo aver ricostruito la vicenda, lo hanno condotto nel carcere di Bari.

Mercoledì pomeriggio, infatti, i poliziotti sono stati chiamati dal titolare dell'esercizio commerciale. Il giovane, volto già noto alle forze dell'ordine, aveva bevuto, senza tuttavia saldare il conto, ed aveva addirittura estorto la somma di 10 euro, prelevandola direttamente dal registratore di cassa, prima di allontanarsi, e di ripresentarsi poco più tardi, in compagnia di suoi amici, pretendendo per sé e per gli altri lo stesso trattamento.

Gli uomini della Polizia di Stato, però, hanno bloccato sul nascere quest'ennesimo questo episodio di cibo e bevande "a scrocco". Dopo averlo perquisito (l'esito è stato negativo, ndr) e fatti i dovuti accertamenti, gli uomini di divisa hanno deciso di condurlo presso i loro uffici, dove è stata ricostruita l'intera vicenda e fatto scattare le manette.

Il 18enne, infatti, che non è affatto «il nipote del boss», sebbene legato ad una delle famiglie criminali della città, sentito il pubblico ministero di turno presso la Procura della Repubblica di Bari è stato richiuso nel carcere di Bari, a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.
  • Arresti Bitonto
  • Polizia di Stato Bitonto
Altri contenuti a tema
Minacce e offese ai poliziotti durante un controllo domiciliare: in carcere un 21enne Minacce e offese ai poliziotti durante un controllo domiciliare: in carcere un 21enne Denunciati per oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale tre parenti del giovane
Botte ai genitori per i soldi: arrestato a Bitonto un 29enne Botte ai genitori per i soldi: arrestato a Bitonto un 29enne Nonostante l’ordine di divieto di avvicinamento, aveva aggredito il padre costringendolo alle cure mediche
Sorpreso a vendere droga in via Crocifisso a Bitonto: arrestato 20enne Sorpreso a vendere droga in via Crocifisso a Bitonto: arrestato 20enne I poliziotti gli hanno trovato addosso denaro e dosi di marijuana e cocaina
Dieci anni di botte e maltrattamenti: la Polizia ferma un 48enne Dieci anni di botte e maltrattamenti: la Polizia ferma un 48enne Il giudice ha disposto il divieto di avvicinamento e l’obbligo di firma dopo le indagini degli agenti
Ai domiciliari, ma era pronto a salire sul treno. Arrestato un 42enne di Bitonto Ai domiciliari, ma era pronto a salire sul treno. Arrestato un 42enne di Bitonto L'uomo, pregiudicato, è stato sorpreso nella stazione di Bari Centrale. Rinchiuso in carcere, è accusato di evasione
Sorpresi a rubare una Fiat Tipo, arrestati tre fratelli Sorpresi a rubare una Fiat Tipo, arrestati tre fratelli In manette un 21enne, un 19enne e un 17enne. Sequestrati gli arnesi da scasso
Minaccia l'avvocato: «Ti incendio lo studio». Arrestato un 59enne di Bitonto Minaccia l'avvocato: «Ti incendio lo studio». Arrestato un 59enne di Bitonto L'uomo è accusato di estorsione: ha cercato di ottenere la restituzione di alcuni immobili a Giovinazzo
Accoltella un conoscente al culmine di una lite: arrestato un 43enne Accoltella un conoscente al culmine di una lite: arrestato un 43enne L'uomo è stato bloccato dagli agenti della Polizia di Stato. Vittima al pronto soccorso con alcuni punti di sutura
© 2001-2019 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.