Il professor Cannito con il vicario vescovile di Transilvania
Il professor Cannito con il vicario vescovile di Transilvania
null

La chiesa di Bitonto vola in Transilvania per la Festa dell’Ortodossia del Perdono

Donata a Mgr. Simeone Pintea una medaglia con un’incisione dell’Immacolata patrona della città

La chiesa di Bitonto a Cluj Napoca capitale della Transilvania in Romania (proclamata capitale europea della Gioventù nel 2015). A rappresentarla nell'ovest d'Europa è stato il teologo professor Giuseppe Cannito ,presidente dell'Arciconfraternita Immacolata Concezione di Bitonto, che ha portato i cordiali saluti di S.E. mons. Francesco Cacucci arcivescovo metropolita di Bari Bitonto, di mons. Domenico Ciavarella vicario generale dell'arcidiocesi, di don Michele Lacetera cancelliere vescovile della curia, di don Francesco Acquafredda parroco della concattedrale, di padre Santo Pagnotta segretario amministratore della Facoltà Teologica Pugliese di Bari e di Michele Abbaticchio, sindaco di Bitonto.
Il teologo bitontino ha invitato i delegati religiosi della chiesa cattolica, ortodossa e calvinista della Transilvania a visitare la città di Bitonto, risultata la città finalista capitale italiana della cultura 2020.

In Romania questa visita religiosa-ecumenica nel dialogo interreligioso fra le diverse religioni monoteiste, fa parte del corso accademico universitario di formazione in ecumenismo, con la relazione della profssoressa Cristina Arcidiacono, pastora dell'Unione Cristiana Evangelica Battista in Italia, con il contributo del Servizio Nazionale per gli Studi Superiori di Teologia e della Conferenza Episcopale Italiana, incentrato sulla frase teologica di Papa Francesco "La via della comunione riconciliata, quella fraternità che già unisce i credenti", riportato nel Notiziario Diocesano dell'arcidiocesi.

Domenica 4 e lunedì 5 marzo 2019 nella capitale Cluj Napoca Cannito ha partecipato alle diverse divine liturgie eucaristiche ed è stato ricevuto con onore da mgr. Simeone Pintea archimandrita della cattedrale ortodossa russa, da don Stefano Laszlo parroco della chiesa romana cattolica, da padre Josef Sickel pastore della chiesa calvinista riformata e da don Josef Irimie rettore della cattedrale greco-bizantina cattolica.

«Con stupore abbiamo ammirato la monumentale Biserica Romano Sfantul Mihail del XIV secolo – ha raccontato Cannito - principale luogo cultuale patronale di rito romano cattolico in stile gotico rumeno, nonché uno degli edifici più sacri ed emblematici della Transilvania, poi la splendida Catedrala Greco-Catolica Schimbarea la Fata del XVIII secolo un vero gioiello architettonico in stile barocco, principale sede dell'eparchia greco-bizantina. Successivamente abbiamo visitato la spettacolare Catedrala Adormirea Maicii Domunului Theotokos eparchia metropolitana ortodossa del XIX secolo, classificata come monumento storico artistico rappresentativo del Patrimonio Culturale Nazionale Rumeno (la cupola principale della cattedrale ortodossa è ispirata alla spettacolare cupola della Basilica di Santa Sofia a Costantinopoli in Turchia), e infine la maestosa Biserica Reformata de pe Ulita Lupilor del XIV secolo, un vero capolavoro di architettura in stile rinascimentale neogotico rumeno (è una delle più grandi chiese calviniste riformate nell'ovest d'Europa)».
La visita religiosa si è conclusa con una passeggiata nella città di Turda luogo geografico, storico, ambientale e religioso ortodosso della Transilvania, con la visita nell'antica miniera di sale del II secolo d.C., in cui le stalattiti di sale formatesi nel corso dei secoli hanno scavato una sontuosa chiesa scolpita nel sale nella roccia.
















  • Festa Patronale
Altri contenuti a tema
Danzatori volanti e scie di luce per raccontare il miracolo durante la Battaglia di Bitonto Danzatori volanti e scie di luce per raccontare il miracolo durante la Battaglia di Bitonto Stasera lo spettacolo di danze aeree di Elisa Barucchieri e Raffaello Fusaro con le musiche di Costantino Carrara
Stasera nel centro storico di Bitonto tornano gli altari Mariani Stasera nel centro storico di Bitonto tornano gli altari Mariani La passeggiata tra i vicoli del borgo antico nel programma della Festa Patronale
Torna Giò Madonnari: aperte le iscrizioni per i piccoli artisti in gara Torna Giò Madonnari: aperte le iscrizioni per i piccoli artisti in gara L'iniziativa arricchirà il programma della Festa Patronale
Bitonto in festa per la Patrona con l’Arciconfraternita dell’Immacolata Concezione Bitonto in festa per la Patrona con l’Arciconfraternita dell’Immacolata Concezione Mons. Cacucci: «È venerata con un culto speciale nella Cattedrale dal popolo bitontino»
Festa Patronale: devoluti alla Caritas e alla Fratres i fondi per i fuochi pirotecnici Festa Patronale: devoluti alla Caritas e alla Fratres i fondi per i fuochi pirotecnici Quasi 4mila euro in opere di carità. Pice: «Un atto festoso in meno, ma una luce d’amore in più verso il prossimo»
Feste Patronali: il sindaco Abbaticchio elogia l’operato del Comitato Feste Patronali: il sindaco Abbaticchio elogia l’operato del Comitato «Ha lavorato con grande spirito di abnegazione, con un programma di iniziative innovative e inclusive»
Stasera in Cattedrale ‘Ave Maria - Dalla Terra, alle Terre, ai Cieli’ Stasera in Cattedrale ‘Ave Maria - Dalla Terra, alle Terre, ai Cieli’ Un concerto suggestivo dedicato alla preghiera mariana per eccellenza
Feste Patronali e Corteo Storico: le limitazioni al traffico durante gli eventi Feste Patronali e Corteo Storico: le limitazioni al traffico durante gli eventi Deviazioni e spostamenti di capolinea per gli autobus delle linee urbane ed extraurbane
© 2001-2019 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.