Nacci e Bonasia in un sopralluogo al Citt degli Ulivi
Nacci e Bonasia in un sopralluogo al Citt degli Ulivi
Lavori pubblici

In vista della C Bitonto si prepara ad adeguare lo stadio

Nacci: «Tecnici già al lavoro per la progettazione». Natilla: «Occasione unica». PD: «Si lavori insieme»

Mentre il consiglio federale rinvia la decisione sul destino del calcio italiano a data da destinarsi, la città di Bitonto si prepara ad adeguare la sua "casa del pallone" ai criteri della Serie C dove la squadra locale dell'USD Bitonto potrebbe presto trovare casa. Forte del primo posto in classifica nel girone H del campionato di Serie D e dell'impossibilità di proseguire con le gare restanti (la decisione ufficiale arriverà il 20 maggio), i neroverdi sono pronti a una storica promozione, dopo un percorso esaltante, nonostante il leggero calo delle ultime giornate. Anche se l'ufficialità potrà arrivare soltanto dalla Federcalcio nelle prossime settimane, lo Stadio comunale "Città degli Ulivi" deve inevitabilmente subire interventi importanti di adeguamento. E dovrà farlo in fretta visto che per portare a termine i lavori necessari ci sono meno di 4 mesi.

Intanto però qualcosa sembra finalmente muoversi: dopo alcune settimane di rapporti tesi, dovuti alla tribolata vicenda della tribuna aggiuntiva in tralicci di ferro donata alla città dalla Società e non ancora montata, amministrazione e società sembrano essere tornate a lavorare fianco a fianco.
«Con i tecnici incaricati – ha annunciato negli scorsi giorni l'assessore allo Sport del comune di Bitonto, Domenico Nacci, durante alcuni sopralluoghi allo stadio insieme al collega di giunta Cosimo Bonasia - abbiamo definito le modifiche da apportare alla progettazione in ottica della omologazione alla lega Pro; in particolare abbiamo individuato i lavori da farsi all'interno del corpo spogliatoi per realizzare la sala antidoping, quella per i delegati di lega e quella per le conferenze stampa. Inoltre abbiamo dato indicazione per l'arretramento delle panchine che verranno sostituite con delle nuove da 18 posti e indicato la zona tribuna da destinare alla stampa. Avremo anche tutto quello che necessiterà per la curva, la videosorveglianza e i seggiolini. Attendiamo dati ufficiali per comunicare gli step».

La vicenda era stata a lungo commentata nei giorni scorsi sia dai supporters della squadra neroverde sia dal consigliere comunale di Bitonto Riformista, Franco Natilla.
«Un evento di tale portata – aveva detto Natilla - rappresenta un'occasione unica e imperdibile per il rilancio socio-economi. di Bitonto. Sarebbero, infatti, enormi i ritorni di immagine, lo sviluppo turistico e i riflessi di natura economica che investirebbero l'intero sistema produttivo della città, senza dimenticare il rilievo delle nuove relazioni istituzionali, economiche e sociali che potrebbero svilupparsi nell'interesse di Bitonto».
«Siamo consapevoli che i tempi a disposizione sono ristretti – ha ammesso Natilla - ma nutriamo anche la speranza, quasi una certezza, che l'Amministrazione Comunale saprà operare con efficacia e tempestività. Da parte mia e del Gruppo Bitonto Riformista di cui faccio parte, offro la più leale, pronta, incondizionata e utile disponibilità a lavorare di comune intesa e a collaborare in ogni modo possibile, mettendo anche a disposizione conoscenze ed esperienze personali».

A sancire questa ritrovata comunione d'intenti, anche la sezione bitontina del Partito Democratico che ha chiesto, a tutte le parti in campo, di operare con un obiettivo comune.
«Solo uniti si vince – scrivono dal Pd - la lezione viene dallo sport ma è universale: uniti si vince».
«La possibilità – prosegue la nota stampa - ingolosisce gli sportivi, i tifosi, ma deve interessare anche gli amministratori locali e i partiti politici. Con il passaggio di categoria, infatti, si affaccerebbero interessanti opportunità economiche per le attività d'impresa locale, che formano un vero e proprio indotto nella filiera del calcio professionistico. Non possiamo dunque lasciar passare il tema come d'esclusivo interesse sportivo, che pure merita attenzione».
«Ecco perché – concludono dal Pd, chiedendo una dichiarazione programmatica congiunta tra sindaco Abbaticchio e presidente Rossiello - è indispensabile che i tutti i portatori d'interesse, Amministrazione Comunale e Società Sportiva USD Bitonto si siedano e condividano sin d'ora un percorso comune ciascuno secondo le proprie prerogative e responsabilità».





  • calcio
  • Domenico Nacci
  • Michele Abbaticchio
  • Francesco Rossiello
  • USD Bitonto Calcio
Altri contenuti a tema
Capitale italiana della Cultura: «Oltre il risultato nuova energia per la Città Metropolitana» Capitale italiana della Cultura: «Oltre il risultato nuova energia per la Città Metropolitana» Il sindaco Abbaticchio e l'assessore Mangini scrivono ai colleghi di Bari e Taranto battuti in finale da Procida
Contagi in salita a Bitonto: sono 645. E da oggi è zona arancione Contagi in salita a Bitonto: sono 645. E da oggi è zona arancione Abbaticchio: «La ristorazione non è la causa del peggioramento. I contagi avvengono in casa»
Velo Ok abbattuti, Abbaticchio: «Bitonto è in piedi, non ci batteranno» Velo Ok abbattuti, Abbaticchio: «Bitonto è in piedi, non ci batteranno» I rilevatori di velocità saranno installati su attrezzature sospese da massicci pali
Il 25 gennaio partono a Bitonto i lavori in Piazza Caduti Il 25 gennaio partono a Bitonto i lavori in Piazza Caduti Abbaticchio: «Il frutto delle richieste dei residenti in un punto troppo importante della città»
Emergenza Covid: 1200 tamponi per Bitonto e Palo Emergenza Covid: 1200 tamponi per Bitonto e Palo Test rapidi effettuati dai medici di base. Su circa 600 contagiati solo 3 ricoverati con sintomi. 131 guariti da inizio anno
Picco contagi a Bitonto: Abbaticchio convoca la Asl Picco contagi a Bitonto: Abbaticchio convoca la Asl Quasi 600 gli attualmente positivi. Il sindaco: «Se necessario, ordinanza più restrittiva a Bitonto»
Quasi 800 euro ai commercianti di Bitonto colpiti dalla crisi Quasi 800 euro ai commercianti di Bitonto colpiti dalla crisi Concluso l'iter per l'assegnazione del contributo messo a disposizione dal Comune per le attività in difficoltà
In ricordo di Anna Rosa Tarantino, vittima innocente di mafia In ricordo di Anna Rosa Tarantino, vittima innocente di mafia Ieri la commemorazione a Bitonto. Abbaticchio: «Vorrei che nelle scuole si insegnasse l'antimafia sociale»
© 2001-2021 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.