I cavi di rame sequestrati dai Carabinieri
I cavi di rame sequestrati dai Carabinieri
Cronaca

In trasferta a Terlizzi per rubare cavi di rame. Arrestati due bitontini

Sono stati presi con le mani nel sacco, ieri sera, dai Carabinieri. Recuperate anche tronchesi ed un'accetta

I Carabinieri della Tenenza di Terlizzi, nella serata di ieri, in località Pertusillo, hanno arrestato, nella flagranza di reato, due uomini, per il furto aggravato di circa un chilometro di cavi telefonici in rame.

Nello specifico, i militari, impegnati in uno dei numerosi servizi di controllo del territorio, volti alla prevenzione ed alla repressione dei reati contro il patrimonio, nel perlustrare una strada comunale a cavallo tra il Comune di Terlizzi e la vicina frazione di Mariotto del Comune di Bitonto, hanno notato due individui, intenti a sezionare e stipare all'interno della loro autovettura, una grossa quantità di cavi di rame.

I due, alla vista dei Carabinieri, hanno cercato di darsi alla fuga ma, dopo un breve inseguimento, sono stati fermati alle porte del centro abitato di Terlizzi e condotti in caserma. Dai successivi accertamenti, effettuati sul posto, è emerso che i cavi in argomento, appartenenti ad una linea Telecom, erano stati tranciati ed asportati poco tempo prima, causando l'interruzione dei collegamenti telefonici ad un gruppo di abitazioni rurali della zona.

Alcuni dei cavi tagliati, erano ancora attaccati ai tralicci in legno della linea telefonica. Sull'auto i militari hanno rinvenuto delle tronchesi, una grossa accetta e dei cavi in nylon muniti di moschettoni. Per i due uomini, originari di Bitonto, già noti alle forze dell'ordine, è scattato l'arresto e, su disposizione della Procura della Repubblica di Trani, sono stati condotti presso la locale casa circondariale.

Gli attrezzi da scasso sono stati sottoposti a sequestro, mentre i cavi telefonici rinvenuti sono stati restituiti all'avente diritto.
  • Arresti Bitonto
  • Carabinieri Bitonto
Altri contenuti a tema
Inseguimento da film sulla Sp 231: arrestati 3 bitontini Inseguimento da film sulla Sp 231: arrestati 3 bitontini Erano in trasferta a Corato con centraline e arnesi da scasso per il furto di auto
Minacce ed estorsioni al gestore di un distributore di Bitonto: in manette tre persone Minacce ed estorsioni al gestore di un distributore di Bitonto: in manette tre persone Uno dei tre aveva preteso il ritiro della denuncia presentandosi con una tanica di benzina
Si stringe il cerchio attorno alla banda della BMW Si stringe il cerchio attorno alla banda della BMW I Carabinieri trovano in un capannone abbandonato lungo la strada provinciale 231 altre due BMW rubate
Era Bitonto la base della banda della BMW sgominata a Capurso Era Bitonto la base della banda della BMW sgominata a Capurso Due Carabinieri feriti dopo uno speronamento durante l'inseguimento del malviventi. Il video dell'operazione
Fuori strada sulla Sp231, finisce con l'auto contro un palo della pubblicità Fuori strada sulla Sp231, finisce con l'auto contro un palo della pubblicità L'incidente nel tratto tra la via per Palo e l'incrocio per Palombaio
Ruba un'auto a Bari. Pedinato dagli agenti, finisce ai domiciliari Ruba un'auto a Bari. Pedinato dagli agenti, finisce ai domiciliari Preso dagli agenti del Commissariato di P.S. un 49enne sorvegliato speciale. Rinvenute anche centraline ed estrattori
Blitz nel centro storico di Bitonto: trovate quasi 100 dosi di droga Blitz nel centro storico di Bitonto: trovate quasi 100 dosi di droga Erano nascoste nella casa di una 52enne poi denunciata
Tentano agguato ai tifosi del Taranto dopo la partita col Bitonto: arrestati 3 ultras del Bari Tentano agguato ai tifosi del Taranto dopo la partita col Bitonto: arrestati 3 ultras del Bari Individuato un gruppo di 15 persone, erano armati di bastoni. Volevano vendicare un'aggressione subita la settimana scorsa
© 2001-2019 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.