La Fiat Stilo recuperata dai Carabinieri
La Fiat Stilo recuperata dai Carabinieri
Cronaca

In fuga dai Carabinieri, si schiantano contro il guardrail: denunciati

L'inseguimento, cominciato a Modugno, si è concluso a Giovinazzo: l’auto era sprovvista di assicurazione

Con la patente revocata, non si è fermato all'alt di una pattuglia dei Carabinieri facendosi inseguire per molti chilometri: protagonisti della fuga, un 31enne e una 30enne, che sono stati denunciati dai militari dell'Arma.

Oggi, alle ore 07.45, la pattuglia dell'Aliquota Radiomobile della Compagnia di Modugno, durante un posto di controllo in via Ancona, ha intimato l'alt ad una Fiat Stilo condotta da un uomo, noto ai militari che viaggiava con la compagna. Il conducente, pluripregiudicato e con la patente revocata, sperando di non essere riconosciuto ha pensato bene di fuggire e di riuscire a farla franca, ma è stato prontamente inseguito dalla gazzella dei Carabinieri.

L'inseguimento protrattosi per diversi chilometri, con l'impiego anche dei militari delle Compagnie di Molfetta, Bari San Paolo e del Nucleo Radiomobile di Bari, si è poi concluso sulla complanare della strada statale 16 bis, in territorio del Comune di Giovinazzo, dove il guidatore ha perso il controllo del mezzo impattando contro il guardrail.

La fuga per il 31enne è poi proseguita a piedi nelle campagne limitrofe dove ha fatto perdere le proprie tracce mentre la donna, 30enne, è stata bloccata e condotta in caserma per gli accertamenti di rito: entrambi sono stati denunciati per concorso in resistenza a pubblico ufficiale. Successivi accertamenti hanno consentito di appurare che l'autovettura era sprovvista di assicurazione e già sottoposta a fermo amministrativo per lo stesso motivo.

Per il 31enne, che si è reso irreperibile è scattata anche la denuncia per la guida senza patente poiché revocata. Il mezzo, infine, è stato sottoposto a sequestro ai fini della confisca.
  • carabinieri
Altri contenuti a tema
Sequestrati beni per 20 milioni ad un imprenditore di Bitonto Sequestrati beni per 20 milioni ad un imprenditore di Bitonto Il 50enne Giovanni Cipriani è socio di maggioranza in una nota ditta edile. Sigilli a immobili e autovetture
Picchiava ed estorceva denaro alla ex per la droga: arrestato 33enne Picchiava ed estorceva denaro alla ex per la droga: arrestato 33enne Si tratta di un pregiudicato di Palo del Colle che aveva anche incendiato due auto alla ex compagna
Da Bitonto a Capurso per rubare olive: arrestati in 3 Da Bitonto a Capurso per rubare olive: arrestati in 3 Sono stati sorpresi e inseguiti dai Carabinieri e poi posti ai domiciliari
Centrale dello spaccio in casa: arrestato a Palo giovane pusher Centrale dello spaccio in casa: arrestato a Palo giovane pusher I Carabinieri lo hanno fermato davanti alla sua abitazione mentre cedeva droga a un coetaneo
Lotta al caporalato, oltre 50 arresti dei Carabinieri in Puglia. Bari e Bat le province capofila Lotta al caporalato, oltre 50 arresti dei Carabinieri in Puglia. Bari e Bat le province capofila Nel territorio del capoluogo regionale sono state elevate sanzioni per 1 milione 400 mila euro, su 69 controlli dei militari
È stato ritrovato Pasquale Rapio, l'uomo di Bitonto scomparso a Milano È stato ritrovato Pasquale Rapio, l'uomo di Bitonto scomparso a Milano I familiari lo hanno raggiunto sul luogo del ritrovamento per assicurarsi delle sue condizioni
In trasferta a Bari per rubare vestiti: arrestati tre di Bitonto In trasferta a Bari per rubare vestiti: arrestati tre di Bitonto Le due donne e l'uomo sono stati bloccati in piazza Umberto dai Carabinieri e messi ai domiciliari
Da Bitonto ad Acquaviva per rubare un'auto: arrestato 40enne bitontino Da Bitonto ad Acquaviva per rubare un'auto: arrestato 40enne bitontino È stato fermato dai Carabinieri dopo un inseguimento
© 2001-2020 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.