I Carabinieri
I Carabinieri
Cronaca

In fuga con l'auto per il centro di Bitonto. Tre arresti dei Carabinieri

In manette un 47enne e un 27enne: un caso analogo a fine agosto con l'arresto di un 19enne. Sequestrata marijuana

Continuano incessanti i servizi di controllo del territorio da parte dei Carabinieri a Bitonto dove, in tre diverse ma analoghe circostanze, i militari della Compagnia di Modugno hanno arrestato in flagranza di reato tre bitontini di 19, 47 e 27 anni, per vari reati, tutti ritenuti responsabili anche di resistenza a pubblica ufficiale.

Il 30 agosto, un 19enne, già noto, individuato alla guida di una Fiat Punto, alla vista di una pattuglia della locale Stazione che gli aveva intimato l'alt, si è dato alla fuga per le vie cittadine e, dopo un inseguimento, nel corso del quale ha tentato anche di speronare l'auto dei militari, ha terminato la sua corsa in piazzetta Sylos Sersale colpendo un'auto in sosta. Il giovane quindi, abbandonata l'auto, ha proseguito la propria fuga a piedi, ma è stato rintracciato presso la sua abitazione.

Qui, al culmine di una perquisizione domiciliare, sono stati rinvenuti 14 grammi di marijuana, una dose di cocaina, un motociclo rubato e vario munizionamento per pistola. Il 19enne, sanzionato per guida senza patente, è stato sottoposto ai domiciliari. Il giorno dopo, un altro episodio ha visto protagonista un 47enne del luogo, con precedenti alle spalle. L'uomo, dopo aver superato un incrocio con il rosso, è stato fermato dai militari e infine sanzionato per l'infrazione accertata.

Il 47enne, però, ha dato in escandescenza, iniziando ad inveire contro i militari, e, forte del fatto di trovarsi in prossimità della propria abitazione, è entrato in casa ed affacciatosi al balcone, oltre a continuare a insultare ed inveire contro le forze dell'ordine, ha lanciato verso di loro un posacenere in marmo, del peso di circa 3 chilogrammi, che è andato a finire sul parabrezza dell'auto militare, danneggiandolo. L'uomo è stato quindi tratto in arresto e subito sottoposto ai domiciliari.

Infine, un nuovo inseguimento operato dai militari a fronte dell'ennesimo bitontino che non s'è fermato all'alt imposto. Questa volta il protagonista è un 27enne affidato in prova ai servizi sociali. Anche lui, al volante di una Ford Fiesta, dopo essere stato notato da una pattuglia della locale Stazione che gli ha intimato l'alt, non si è fermato, facendone nascere un inseguimento terminato in piazza Cattedrale, ove abbandonato il mezzo, ha tentato la fuga a piedi per le vie del borgo.

Immediatamente raggiunto e bloccato, il giovane che anche era privo di patente di guida perché mai conseguita, è stato anche trovato in possesso di 1,8 grammi di marijuana. Anche lui è finito ai domiciliari. Continuano, intanto, in tutto il centro storico, nonostante divieti e controlli, a sfrecciare pericolosamente le e-bike.
  • Arresti Bitonto
  • Carabinieri Bitonto
Altri contenuti a tema
Tentano il colpo al ripetitore telefonico, arrivano vigilantes e Carabinieri Tentano il colpo al ripetitore telefonico, arrivano vigilantes e Carabinieri I malviventi sono stati messi in fuga dagli uomini della Pegaso Security e dai militari di Bitonto. Recuperati un piede di porco e una torcia
Assalti paramilitari a portavalori: tra i 17 arrestati un 52enne di Bitonto Assalti paramilitari a portavalori: tra i 17 arrestati un 52enne di Bitonto Fra i professionisti dei colpi ai blindati anche Vincenzo Mundo. Con lui sono stati arrestati quindici cerignolani e un barese
Sparatoria di Cesinali, arresti convalidati. I nomi dei bitontini coinvolti Sparatoria di Cesinali, arresti convalidati. I nomi dei bitontini coinvolti Il 56enne Giuseppe Valentini, uno della banda, ha provato a difendersi: «Nessun assalto a un portavalori, eravamo lì per rubare auto»
Bitonto e Grumo Appula, ecco la banda. E tra i fermati c'è il capo latitante Bitonto e Grumo Appula, ecco la banda. E tra i fermati c'è il capo latitante In manette tre bitontini di 56, 34 e 33 anni. Il più grande coinvolto nelle operazioni "Harvest" del 2004 e "Satellite" del 2006
Avellino, spari con la Polizia. Sinergie tra clan sullo sfondo dell'assalto Avellino, spari con la Polizia. Sinergie tra clan sullo sfondo dell'assalto Fra gli arrestati un 34enne di Bitonto già coinvolto in un assalto ad un portavalori, nel 2018, a Canosa di Puglia
Appuntamento hard finisce in rapina. Presi in tre: due hanno patteggiato Appuntamento hard finisce in rapina. Presi in tre: due hanno patteggiato La vittima è un 70enne di Bitonto: i banditi lo avrebbero picchiato per rubargli contanti, carte prepagate e un cellulare
E-bike truccate: controlli e sequestri in piazza Marconi E-bike truccate: controlli e sequestri in piazza Marconi Operazione congiunta di Polizia Locale, Polizia di Stato e Carabinieri: una bici elettrica e due motocicli sono risultati truccati
Inseguimento nella notte: banda di ladri inseguita per 35 chilometri Inseguimento nella notte: banda di ladri inseguita per 35 chilometri A bordo di una Golf sono riusciti a sfuggire ai Carabinieri raggiungendo folli velocità. L'inseguimento da Molfetta fino a Terlizzi
© 2001-2022 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.