Il Portone di Palazzo Gentile prima e dopo il furto. <span>Foto Domenico Fioriello</span>
Il Portone di Palazzo Gentile prima e dopo il furto. Foto Domenico Fioriello
Cronaca

I battiporta dell'ingresso del Comune di Bitonto sono stati rubati

Spariti dopo Natale. Bonasia (ID): «Esposta denuncia in commissariato». Rubato anche rubinetto della fontana del Maria Cristina

Elezioni Regionali 2020
Ladri senza scrupoli che per pochi centesimi di guadagno o per adornare le proprie abitazioni private non hanno alcuna remora a danneggiare beni pubblici e di elevato valore storico. È quello che sta succedendo a Bitonto in questi mesi dove, complice forse l'aumento dei prezzi sul mercato nero dei metalli da riciclo, si stanno moltiplicando in maniera sempre più spudorata i casi di furti di materiali in ferro e rame. I ladri non hanno risparmiato nemmeno il portone della casa comunale per eccellenza: il Municipio. Ignoti hanno infatti rimosso i battiporta a forma di leone sulla grande porta in legno di ingresso di Palazzo Gentile.

A denunciare l'accaduto è stato il consigliere comunale di Iniziativa Democratica, Cosimo Bonasia, che ha spiegato come il suo gruppo politico abbia esposto anche denuncia presso il commissariato di Polizia corredata da foto prima e dopo il furto. «Non per metterci particolari medaglie – ha tenuto a precisare Bonasia in consiglio comunale – ma solo per fare in modo che queste immagini ricevessero una maggiore visibilità nella speranza che qualche privato cittadino, magari notandole sul camino o sulla porta di qualche altra abitazione, potesse indicare, anche in forma anonima, il luogo del ritrovamento e recuperarle alla collettività».
Indipendentemente dalle (flebili) speranze di ritrovare gli oggetti, per Bonasia si tratta di «un fatto gravissimo: siamo arrivati a strappare dalla casa comune oggetti, non tanto di valore economico, quanto di valore storico e simbolico».

Destino similare è toccato anche al rubinetto di un altro storico "monumento" della città: la fontana che si affaccia su piazzale Ferdinando II di Borbone, proprio di fronte all'ex Istituto Maria Cristina di Savoia. Qui i ladri, armati di chiave apposita, hanno svitato e poi rubato il rubinetto d'ottone da cui usciva l'acqua per il pubblico approvvigionamento. L'amministrazione comunale ha provveduto prontamente al ripristino, ma questo episodio, insieme a quello dei battiporta dell'ingresso di Palazzo Gentile e degli altri innumerevoli episodi registrati nelle campagne bitontine, denota una situazione riguardo al furto di materiali ferrosi che sembra ormai essere sfuggita di mano.
  • furto rame
  • Furti Bitonto
  • Furti campagne Bitonto
Altri contenuti a tema
Assalto alla gioielleria, colpo da 200mila euro. Ė caccia alla banda Assalto alla gioielleria, colpo da 200mila euro. Ė caccia alla banda Furto con spaccata nella notte nella gioielleria Iannelli in via Repubblica. Banditi in fuga, indaga la Polizia di Stato
Assalti a mano armata nelle campagne di Bitonto Assalti a mano armata nelle campagne di Bitonto Nel mirino attrezzature agricole e raccolti. Coldiretti: «Agricoltori trasformati in vigilanti»
Sventato furto in una villa sulla strada provinciale Terlizzi-Mariotto Sventato furto in una villa sulla strada provinciale Terlizzi-Mariotto Malviventi in fuga dopo l'intervento della Vigilanza Apulia in località Pozzo Cupo. Indagano i Carabinieri
Ladri al centro sportivo Bellavista di Bitonto: il colpo è da pezzenti Ladri al centro sportivo Bellavista di Bitonto: il colpo è da pezzenti Il bottino: una macchinetta del caffè. Sconfortato il gestore: «Squallidi e inqualificabili»
Ladri nelle ville sulla Terlizzi-Mariotto: l'allarme li mette in fuga Ladri nelle ville sulla Terlizzi-Mariotto: l'allarme li mette in fuga Due gli episodi sventati ieri sera dopo l'arrivo della Vigilanza Apulia. Indagano i Carabinieri
Tentano di rubare una motozappa, messi in fuga prima di concludere il colpo Tentano di rubare una motozappa, messi in fuga prima di concludere il colpo Il tentativo, ieri, all'interno di fondo agricolo. Ladri messi in fuga dalla Metronotte, le indagini affidate ai Carabinieri
I ladri non stanno a casa: furto al liceo classico Sylos I ladri non stanno a casa: furto al liceo classico Sylos Spariti 10 computer, danneggiati i distributori automatici di snack e bevande. Sul posto la Guardia di Finanza
Tentato furto al casello autostradale di Bitonto Tentato furto al casello autostradale di Bitonto Il colpo è saltato grazie all'allarme. Il rimbombo dell'antifurto e l'arrivo della Polizia ha messo in fuga i ladri
© 2001-2020 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.