I Carabinieri
I Carabinieri
Cronaca

Furto in un capannone nella zona industriale di Bitonto: arrestato un 43enne

È stato tradito dalle telecamere di videosorveglianza che aveva provato a sabotare

È stato identificato e arrestato il presunto responsabile di un furto avvenuto lo scorso 22 ottobre in un capannone della zona industriale di Bitonto. Si tratta di un 43enne pregiudicato bitontino, con alle spalle altri reati specifici, accusato adesso di furto aggravato.
Le indagini condotte dai Carabinieri della stazione di Bitonto, si sono subito concentrate sull'acquisizione dei sistemi di video sorveglianza presenti all'interno del capannone industriale, da pochissimi giorni affittato da una ditta di servizi alle aziende che aveva iniziato ad allestire gli ambienti.

Durante la notte un uomo, col volto parzialmente nascosto dagli indumenti, dopo aver forzato diverse porte esterne ed interne, era entrato nell'immobile facendo razzia di tutto quello che trovava, sul suo cammino: due quadri elettrici, un impianto idraulico con cavi in rame, diversi termosifoni ed alcuni tombini in ghisa. Temendo di essere riconosciuto, ha pensato bene di provare a manomettere le telecamere di video sorveglianza, ma questa scelta l'ha però tradito: pochi secondi di riprese, che il circuito elettronico aveva già immagazzinato nel suo hard disk, sono stati sufficienti ai militari per identificare il 43enne, peraltro sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di dimora nel Comune di Bitonto.

Il riconoscimento e gli ulteriori riscontri acquisiti nel corso delle successive indagini condotte sotto la direzione della Procura di Bari hanno consentito di individuare con certezza l'uomo e fargli spalancare le porte della Casa Circondariale di Bari.
  • carabinieri
  • furto rame
  • furto
  • Furti Bitonto
  • Carabinieri Bitonto
Altri contenuti a tema
Furti a raffica di ortaggi nei campi. Denunciato un 47enne di Bitonto Furti a raffica di ortaggi nei campi. Denunciato un 47enne di Bitonto L'uomo è stato bloccato a Giovinazzo dalle Guardie Campestri e dalla Polizia Locale
Furti di auto e violazioni della sorveglianza speciale, in cella un 49enne Furti di auto e violazioni della sorveglianza speciale, in cella un 49enne I fatti risalgono a gennaio scorso: l'uomo riuscì a dileguarsi dopo un inseguimento, adesso è in carcere
Furti nelle campagne, episodi anche a Bitonto. CIA Levante scrive al Prefetto Furti nelle campagne, episodi anche a Bitonto. CIA Levante scrive al Prefetto Nel mirino intere produzioni, attrezzi e mezzi agricoli, anche di giorno
Fugge al posto di blocco su un'auto rubata: arrestato un 42enne di Bitonto Fugge al posto di blocco su un'auto rubata: arrestato un 42enne di Bitonto I Carabinieri lo hanno preso a Cerignola dopo un inseguimento
Un 73enne di Molfetta scomparso e ritrovato grazie ai Carabinieri e ai Sass Bitonto Un 73enne di Molfetta scomparso e ritrovato grazie ai Carabinieri e ai Sass Bitonto I volontari hanno collaborato con i militari e le unità cinofile
Da Bitonto a Cremona per rubare auricolari in un ipermercato Da Bitonto a Cremona per rubare auricolari in un ipermercato Denunciato un 51enne: è stato fermato dai Carabinieri allertati dal personale
La pioggia erode le speranze di ritrovare Chicco, il cane rubato all'agricoltore in campagna La pioggia erode le speranze di ritrovare Chicco, il cane rubato all'agricoltore in campagna Nelle scorse ore impiegate anche le unità cinofile, ma l'acqua ha cancellato le ultime tracce dell'animale
1 Ritrovata l'auto dell'anziano in cerca del suo cane, ma dell'animale nessuna traccia Ritrovata l'auto dell'anziano in cerca del suo cane, ma dell'animale nessuna traccia Il ladro l'ha fatta ritrovare insieme al cane, che però si è allontanato prima dell'arrivo delle Forze dell'Ordine
© 2001-2019 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.