I Carabinieri e la Polizia di Stato
I Carabinieri e la Polizia di Stato
Cronaca

Furto d'auto sventato dai residenti: le urla fanno scappare i ladri

L'episodio in via Michelangelo, il colpo è fallito per la reazione immediata. Sul posto Carabinieri e Polizia di Stato

Guardia alta contro i furti d'auto, una vera e propria piaga del territorio, ma soprattutto un fenomeno che in questo periodo preoccupa molto. E se a Bitonto, nelle ultime ore, non è stato consumato un furto lo si deve ad alcuni residenti che, urlando, son riusciti a mettere in fuga i ladri, prima dell'arrivo delle forze dell'ordine.

Tre malviventi coi volti travisati dai cappelli e dalle mascherine anti Covid-19, dopo esser scesi da una Seat Leon, si sono avvicinati a una Ford Kuga parcheggiata in via Michelangelo: i loro movimenti, però, hanno insospettito il vicinato ed in particolare alcuni residenti i quali, accortosi del tentativo di furto, hanno iniziato ad urlare. Capita l'antifona, i banditi hanno dovuto desistere dal loro tentativo. Sono rientrati nell'auto, dove probabilmente li attendeva il complice, e sono fuggiti.

Insomma, nonostante la città di Bitonto si conferma ancora una volta scenario del tentato furto di un'auto, successivamente occultate in campagna e poi ridotte ai minimi termini per farne pezzi e alimentare così il dinamico e assai redditizio mercato clandestino della vendita dei ricambi, non sempre l'esito è favorevole. E le amare sorprese sono dietro l'angolo. Questa volta la reazione immediata e solidale dei cittadini bitontini è stata in grado di evitare l'ennesimo caso odioso.

Nel frattempo sono stati anche allertati i Carabinieri della locale Stazione e i poliziotti del Commissariato di P.S., ma i ladri hanno avuto il tempo di fuggire. Giunti sul posto per i rilievi, gli inquirenti bitontini hanno avviato le indagini del caso. Al vaglio anche i filmati delle telecamere di videosorveglianza presenti nella zona.
  • Polizia di Stato Bitonto
  • Furti auto Bitonto
  • Carabinieri Bitonto
Altri contenuti a tema
Arrestato scippatore seriale a Bitonto: 8 colpi in 3 mesi Arrestato scippatore seriale a Bitonto: 8 colpi in 3 mesi Il 21enne Vito Cervelli è accusato di furto con strappo aggravato e continuato: confinato ai domiciliari
Omicidio Caprio: caccia al supertestimone, l'amico del 40enne Omicidio Caprio: caccia al supertestimone, l'amico del 40enne L'uomo non si è presentato spontaneamente agli investigatori. Si indaga per risalire all'identità
Ucciso a pugni. «In questa storia non c'entra la criminalità» Ucciso a pugni. «In questa storia non c'entra la criminalità» Lo chiariscono i Carabinieri. La confessione di Giampalmo al pm: «Guardava le nostre donne»
Ucciso a pugni, Giampalmo confessa: «Guardava le nostre donne» Ucciso a pugni, Giampalmo confessa: «Guardava le nostre donne» Il 20enne si è costituito presso la Stazione dei Carabinieri. È accusato di omicidio volontario aggravato
Ucciso a pugni, fermato un 20enne. L'accusa: omicidio volontario Ucciso a pugni, fermato un 20enne. L'accusa: omicidio volontario Il presunto colpevole, Fabio Giampalmo, si è recato dai Carabinieri con il suo avvocato. È in stato di fermo
Rissa a Bitonto, morto un 40enne: fermato l'aggressore, è un 20enne Rissa a Bitonto, morto un 40enne: fermato l'aggressore, è un 20enne La posizione del giovane, che si è presentato in caserma con il suo legale, è al vaglio dell'Autorità Giudiziaria
Rissa finisce in tragedia, morto un 40enne di Bitonto Rissa finisce in tragedia, morto un 40enne di Bitonto La vittima è Paolo Caprio, l'episodio nella Dill's. Identificato l'aggressore: ha 20 anni
Evade dai domiciliari e lo trovano a casa di una donna. Arrestato Evade dai domiciliari e lo trovano a casa di una donna. Arrestato Un 21enne di Bitonto è stato sorpreso dai Carabinieri a Giovinazzo. Ha anche opposto resistenza
© 2001-2021 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.