Ristorante (repertorio)
Ristorante (repertorio)
Economia

Fipe-Confcommercio: «Settore al collasso»

Manifesto su scala nazionale: «Chiediamo rispetto. Agli italiani chiediamo di esserci vicini e continuare a sceglierci»

«Basta! Questo diciamo a un Governo che apre e chiude le nostre aziende come interruttori e si prende il diritto di vietare il lavoro delle nostre imprese, senza trovare una strada per tutelarle. Il settore dei pubblici esercizi (bar, ristoranti, pub, pizzerie, cateringe discoteche) è al collasso. Siamo esausti e increduli». È l'incipit del manifesto diffuso su scala nazionale dalla Fipe (federazione italiana pubblici esercizi) aderente a Confcommercio.

«Chiusi, aperti con precauzioni, aperti a metà, poi a tratti, minacce di chiudere, promesse di aprire, chiusi a singhiozzo, infine, costretti all'offensivo gioco dell'oca delle festività 2020.
In un imbarazzante cortocircuito politico tra centro e periferia, scaricato sulla pelle delle imprese di questa filiera. 22 Dpcm, 36 Decreti Legge, 160 giorni di chiusura, un numero imprecisato di ordinanze regionali, una differenza impressionante fra quanto annunciato e quanto attuato.

Chiediamo rispetto. E il rispetto non si traduce in ristori inadeguati e non calcolati sul fatturato delle festività natalizie, periodo fondamentale per i bilanci delle imprese della ristorazione. E non vengono affrontati né tantomeno risolti i problemi delle locazioni, dell'indebitamento e del sostentamento di imprenditori che non hanno garanzie, se non il proprio lavoro.

Nonostante tutto, non ci arrendiamo. La salute è sicuramente la priorità ma riaprire è necessario. Noi vogliamo e siamo in grado di lavorare in sicurezza, garantendo la salute dei nostri dipendenti e dei nostri clienti. Chiediamo interventi urgenti e strutturali che diano alle nostre imprese un orizzonte chiaro e certo. Non sappiamo più come dire alla politica che molti di noi rischiano di chiudere per sempre.

Ci rivolgiamo quindi agli italiani: vi chiediamo di esserci vicini e di continuare a sceglierci, dove possibile, anche in queste difficili giornate. La vostra gratificazione è la nostra forza ed il nostro futuro. Soprattutto a voi va il nostro augurio di Buon Natale».
  • Confcommercio
  • Economia
  • Covid
Speciale Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutti gli aggiornamenti

973 contenuti
Altri contenuti a tema
Puglia, meno di 40mila attualmente positivi al Covid Puglia, meno di 40mila attualmente positivi al Covid Nelle ultime ore registrati 7 morti
Covid, in Puglia 11 ricoverati in meno Covid, in Puglia 11 ricoverati in meno Registrati altri 4 decessi
Resta stabile il dato dei ricoverati con Covid in Puglia Resta stabile il dato dei ricoverati con Covid in Puglia Nel Barese 461mila contagi da inizio pandemia
Covid Puglia, altri 16 morti nelle ultime ore Covid Puglia, altri 16 morti nelle ultime ore Stabile il dato dei ricoverati
Il Covid fa 19 vittime in poche ore in Puglia Il Covid fa 19 vittime in poche ore in Puglia Scende ancora il numero dei ricoverati
Giù il tasso di positività al Covid in Puglia Giù il tasso di positività al Covid in Puglia 752 nuovi casi registrati in queste ore
Covid, Bitonto respira. Casi quasi dimezzati in una settimana Covid, Bitonto respira. Casi quasi dimezzati in una settimana I nuovi dati ASL Bari confortano in vista della fine dell'estate
Covid, in Puglia costante calo degli attualmente positivi Covid, in Puglia costante calo degli attualmente positivi Nessun decesso registrato nelle ultime ore
© 2001-2022 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.