Conf. stampa Santi Medici. <span>Foto Gianluca Battista</span>
Conf. stampa Santi Medici. Foto Gianluca Battista
Attualità

Fiera Santi Medici: Bonasia, Paciullo e Dimundo fanno chiarezza

L'Assessore: «Circa 380 le postazioni su doppia fila in via Lazzati»

Tante le polemiche che si sono susseguite in queste settimane sullo spostamento della Fiera dei Santi Medici in via Lazzati, nel cuore della zona artigianale di Bitonto.
Durante la conferenza stampa tenutasi nella sede di via Dossetti della Polizia Municipale, il Comandante Gaetano Paciullo e la responsabile del settore Annonario, Silvana Dimundo, hanno chiarito alcuni particolari sull'intera vicenda.

GLI INCONTRI SIN DAL FEBBRAIO 2020

Le riunioni per lo spostamento della Fiera - hanno rivelato - da via D'Angiò a via Lazzati si sono tenuti sin dal febbraio 2020, con il coinvolgimento di tutte le sigle sindacali e di categoria, in modo da non lasciare indietro nessuno. Inoltre la Polizia Locale e l'Amministrazione comunale sono andate incontro alle richieste delle associazioni di categoria, puntando sempre ad ottenere il maggior coinvolgimento possibile degli ambulanti. Non si tratta dunque di una decisione unilaterale, come lamentato da alcune sigle, ma concordata attraverso mesi di intenso lavoro e continue convocazioni di tavoli di confronto, a cui qualcuno non si sarebbe più presentato nella fase finale, quindi quella più importante.

Secondo quanto riferito dai due dirigenti, oltre alla situazione contingente relativa all'emergenza sanitaria in corso, il lavoro della Polizia Municipale va avanti da anni nella direzione di un soddisfacimento pieno delle misure imposte dalla cosiddetta "normativa Gabrielli" (Bitonto ha riaperto per prima dopo il lockdown il mercato settimanale), seguita ai fatti luttuosi di piazza San Carlo a Torino, quando morirono alcuni tifosi della Juventus durante la proiezione della finale di Champions League. Impossibile, senza vie di fuga adeguate, lasciare che la Fiera si potesse svolgere ancora nella zona centrale della città ed impossibile garantire quindi l'incolumità degli avventori.

Non è definiva la scelta di via Lazzati, come più volte ribadito dagli amministratori durante la stessa conferenza stampa, ma rappresenta una soluzione che soddisfa pianamente tutti i parametri di sicurezza e sembra essere apprezzata da diversi settori degli operatori commerciali. La Fiera, d'altronde, è stata presa come evento simbolo (per importanza, afflusso, capacità di coinvolgere decine di commercianti) su cui impostare un intero piano di protezione civile comunale e questo aspetto non appare affatto trascurabile.
L'accesso all'area avverrà anche dal sottopasso (pedonale e stradale) che sarà chiuso al traffico veicolare e che potrà essere percorso solo dai mezzi di soccorso e in servizio.


COSÌ BONASIA

Alla conferenza stampa di mercoledì mattina è intervenuto anche l'Assessore alla Polizia Locale e Viabilità, Cosimo Bonasia, il quale ha spiegato come siano «322 le postazioni che saranno presenti in Fiera (374 le richieste secondo quanto riferito da Silvana Dimundo, ndr), distribuite, su esplicita volontà delle associazioni di categoria, su doppia fila in via Lazzati, per un percorso complessivo di 1km e 200 metri». Più compatto dunque, meno lungo, ma sicuramente un percorso più concentrato e che soddisfi i parametri di sicurezza sia in relazione all'emergenza sanitaria, sia per quel che concerne le vie di fuga.
Bonasia ha assicurato la massima collaborazione dell'Amministrazione comunale bitontina con tutte le associazioni di categoria che si sono mostrate costruttive durante il lungo periodo in cui si è scelto per lo spostamento.
«Tra uno stallo e l'altro - ha quindi concluso Bonasia - vi saranno 5 metri e le singole postazioni avranno una profondità di altri 5 metri, in modo da assicurare il distanziamento necessario affinché tutti, commercianti ed avventori, possano godersi la Fiera in piena serenità».

STOP ALLE POLEMICHE SULLA TOSAP

Paciullo e Dimundo hanno infine spiegato perché gli operatori della Fiera dei Santi Medici debbano pagare la TOSAP: «Stando alla normativa vigente - ha detto la responsabile del settore Annona dopo le spiegazioni del Comandante - e fatta salva l'esenzione per coloro i quali hanno una autorizzazione di tipo A, quindi valida per 12 anni, i cosiddetti "spuntisti", ovvero i commercianti con licenza di tipo B, possono occupare certamente posti nelle sagre e nelle fiere e loro sono tenuti a pagare la TOSAP. Ne deriva - è stata la conclusione - che anche gli operatori della Fiera dei Santi Medici non possono essere esonerati dalla tassa per occupazione di suolo pubblico».

IN ARRIVO DECINE DI OPERATORI DA TUTTO IL MEZZOGIORNO

La Fiera dei Santi Medici è da anni un evento di portata regionale e transregionale, come confermano i dati in possesso della Polizia Municipale di Bitonto. Sono infatti 322 gli stalli da assegnare e 374 le richieste pervenute non solo dal barese, ma anche da provincia Bat, dal foggiano, dal beneventano e da altre parti del Mezzogiorno, finanche dalla Calabria. Per questo è stato è stata predisposta anche una grande area di parcheggio per chi arriverà dai comuni limitrofi nell'area artigianale ed in tutte le traverse limitrofe.

  • Polizia Locale Bitonto
  • Cosimo Bonasia
  • Fiera Santi Medici
  • Gatano Paciullo
  • Silvana Dimundo
Altri contenuti a tema
Abbaticchio elogia la scelta della Fiera dei Santi Medici in zona artigianale Abbaticchio elogia la scelta della Fiera dei Santi Medici in zona artigianale Il primo cittadino ha dato grande merito alla Polizia Locale
Festa dei Santi Medici: tutte le info su Solenne Pontificale e Fiera Festa dei Santi Medici: tutte le info su Solenne Pontificale e Fiera Viabilità, chiusure e orari delle celebrazioni
Festa dei Santi Medici: svelati tutti i dettagli Festa dei Santi Medici: svelati tutti i dettagli Più di 300 espositori occuperanno un'area di 2 chilometri, da via Lazzati. Le celebrazioni eucaristiche saranno celebrate sul sagrato
A Bitonto è bagarre sulla Fiera dei Santi Medici e sull'esenzione TOSAP A Bitonto è bagarre sulla Fiera dei Santi Medici e sull'esenzione TOSAP I distinguo tra CasAmbulanti e Confcommercio
Bitonto sostiene la candidatura di Conversano a Capitale Italiana della Cultura Bitonto sostiene la candidatura di Conversano a Capitale Italiana della Cultura Ieri nel bellissimo Castello dell'antica Norba la sigla di un accordo tra le città dell'Area Metropolitana
Due settimane di controlli a tappeto a Bitonto. I risultati Due settimane di controlli a tappeto a Bitonto. I risultati Attività di Polizia di Stato e Locale: arrestate 3 persone, sequestrato denaro pari a 50mila euro
Bici elettriche e monopattini: controlli nel centro di Bitonto Bici elettriche e monopattini: controlli nel centro di Bitonto Abbaticchio: «Cattive abitudini, ma non solo a Bitonto. Finiamola di denigrare»
Branco aggredisce un agente di Polizia Locale: identificato un 20enne di Bitonto Branco aggredisce un agente di Polizia Locale: identificato un 20enne di Bitonto L'episodio ieri pomeriggio a Giovinazzo. Il sindaco Depalma: «Lontane dalla nostra città persone così». È caccia ai complici
© 2001-2021 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.