Zona Rossa
Zona Rossa
Attualità

Dal 7 Aprile l'Italia diventa tutta rossa e arancione: nuove misure anti-covid

Spariscono le zone bianche e gialle fino al 30 aprile. Ecco i provvedimenti

Nella serata di ieri il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Mario Draghi, del Ministro della giustizia Marta Cartabia, del Ministro della salute Roberto Speranza, del Ministro per la pubblica amministrazione Renato Brunetta e del Ministro del lavoro e delle politiche sociali Andrea Orlando, ha approvato un decreto-legge che introduce misure urgenti per il contenimento dell'epidemia da COVID-19, in materia di vaccinazioni anti SARS-CoV-2, di giustizia e di concorsi pubblici.

Dal 7 aprile spariscono le zone gialle e bianche. L'Italia sarà suddivisa in zone rosse o arancioni fino al 30 aprile. Il 20 aprile il governo verificherà eventuali miglioramenti della curva dei contagi e valuterà eventuali allentamenti. In quella stessa sede si prenderanno decisioni per il ponte del 1 maggio.

In ogni Regione rimane il divieto di circolare già in vigore tra le 22 e le 5, salvo motivi di lavoro, di salute o urgenze, da giustificare con l'autocertificazione. Rimane in vigore il divieto di spostamento tra le regioni. È possibile spostarsi dalla Regione di residenza solo per motivi di lavoro, di salute o per urgenze. In questo caso, gli spostamenti vanno giustificati con l'autocertificazione. Chi vive nei piccoli Comuni può spostarsi in un raggio di 30 km dalla propria abitazione. Resta sospesa l'attività sportiva di base e l'attività motoria in genere presso centri e circoli sportivi, pubblici e privati, sia all'aperto che al chiuso. E' consentito svolgere attività motoria in forma individuale, nel rispetto del distanziamento, nei pressi della propria abitazione.

Dal 7 aprile riaprono gli asili nido, le primarie e le prime medie anche nelle regioni in zona rossa. Divieto per le regioni di chiudere queste classi fino al 30 aprile. Per le zone arancioni, seconda e terza media in presenza. Le superiori sono fino al 75% in presenza ed il resto in Dad. Gli incontri con gli amici sono vietati nelle regioni rosse. Per le zone arancioni possibili visite private a parenti o a amici a un massimo di due persone che potranno comunque portare con sé i figli minori di 14 anni e le persone con disabilità o non autosufficienti conviventi.

Le seconde case si possono raggiungere anche in zona rossa, se proprietari o titolari di un contratto d'affitto antecedente al 14 gennaio 2021. Fino al 6 aprile divieto di raggiungere seconde case in Liguria, Campania, Puglia, Toscana (divieto esteso fino all'11 aprile) anche per i residenti. In Valle d'Aosta, Provincia autonoma di Bolzano, Toscana e Sardegna seconde case raggiungibili ma per comprovati motivi. In Sicilia sì può andare nelle seconde case ma con tampone negativo e obbligo di quarantena.

I bar e i ristoranti restano chiusi in presenza. Possibile l'asporto, per i ristoranti fino alle 22, per i bar fino alle 18. Aperti i ristoranti degli alberghi solo per chi vi alloggia. I servizi alla persona, come parrucchieri ed estetisti, restano chiusi in fascia rossa, aperti in zona arancione. Sia in zona rossa che in zona arancione restano aperti gli alimentari, compresi quelli nei centri commerciali. Restano aperti in tutte le zone i tabaccai, le farmacie, le edicole, i meccanici e le ferramenta.
  • Covid
  • zona rossa
Altri contenuti a tema
Nell'hub di Bitonto vaccinate ieri circa 450 persone Nell'hub di Bitonto vaccinate ieri circa 450 persone Nonostante alcuni problemi di organizzazione, si continua oggi con l'apertura ai 75 e 74enni
Covid, quasi 1300 guariti in Puglia nelle ultime 24 ore Covid, quasi 1300 guariti in Puglia nelle ultime 24 ore Tasso di positività ai test superiore al 10%. Registrati 39 decessi
Covid, positività ai test inferiore al 10% nelle ultime 24 ore Covid, positività ai test inferiore al 10% nelle ultime 24 ore Registrati 54 decessi e oltre 1000 guariti in Puglia
Covid, 815 casi su oltre 6000 test in Puglia nelle ultime 24 ore Covid, 815 casi su oltre 6000 test in Puglia nelle ultime 24 ore Stabile il dato dei ricoverati, scendono gli attualmente positivi
Vaccini senza prenotazione: oggi solo 79enni Vaccini senza prenotazione: oggi solo 79enni Chiarito dalla Regione il calendario delle vaccinazioni Astrazeneca per persone senza fragiltà
Vaccini: hub di Bitonto chiuso nel weekend. Damascelli: «Flop regionale» Vaccini: hub di Bitonto chiuso nel weekend. Damascelli: «Flop regionale» L'ex consigliere regionale di Forza Italia contro la gestione dell'emergenza sanitaria: «Inconcepibile presappochismo»
Più di 52 mila attualmente positivi in Puglia Più di 52 mila attualmente positivi in Puglia 1359 nuovi casi nelle ultime ore
Vaccini: da domani over 60 senza prenotazione in Puglia. Riunione tra Emiliano e i sindaci Vaccini: da domani over 60 senza prenotazione in Puglia. Riunione tra Emiliano e i sindaci Circolare successiva all'ordinanza di Figliuolo per accelerare il piano vaccinale
© 2001-2021 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.