L'assalto alla gioielleria Iannelli. <span>Foto Frame Teleregione</span>
L'assalto alla gioielleria Iannelli. Foto Frame Teleregione
Cronaca

Assalto alla gioielleria, colpo da 200mila euro. Ė caccia alla banda

Furto con spaccata nella notte nella gioielleria Iannelli in via Repubblica. Banditi in fuga, indaga la Polizia di Stato

Un colpo da favola. Un boato, la vetrina infranta ed i banditi hanno avuto libero accesso nella gioielleria Iannelli, proprio sotto i portici di via Repubblica, nel pieno centro di Bitonto. Un maxi bottino in gioielli, diamanti e altre pietre preziose per un valore di circa 200mila euro.

In pochi minuti hanno arraffato numerosi gioielli di alto valore in corso di quantificazione. Un furto ingente che fa ulteriormente disperare una commerciante già messa in ginocchio dal Covid-19. Alle ore 03.15 di questa notte quattro uomini, incappucciati e con i guanti in lattice per non lasciare impronte, hanno sollevato la saracinesca e poi, con un tubo-ariete in ferro, hanno distrutto la vetrina della porta d'ingresso per potervi entrare e fare man bassa.

Il vetro ha ceduto e i banditi sono entrati in azione nel volgere di pochi minuti: hanno arraffato i gioielli più costosi, a mani basse hanno rubato tutto il possibile, poi sono fuggiti. In via Repubblica c'era una Volkswagen Golf condotta da un quinto complice sulla quale sono saliti per fuggire. Un'operazione lampo, compiuta da veri professionisti, e a nulla è servito l'allarme - che ha suonato regolarmente -, ma che non ha dato tempo alle forze dell'ordine di intervenire.

Sul posto, scattato l'allarme, sono giunti i poliziotti del Commissariato di P.S. di Bitonto, i Carabinieri dell'Aliquota Radiomobile della Compagnia di Molfetta e gli uomini della Polizia Scientifica alla ricerca di eventuali tracce ed indizi presenti sulla scena del delitto. Ora le indagini degli agenti si stanno concentrando sulle telecamere di videosorveglianza installate all'interno ed all'esterno della gioielleria. Al setaccio anche le immagini delle telecamere presenti nella zona.

Ad essere accorsi, dopo il furto, non solo gli uomini della Polizia di Stato, diretti dal dirigente Vittorio Di Lalla, a cui sono affidate le indagini per tentare di mettere a fuoco un volto, dietro quei cappucci, ma anche la titolare. Certo, il furto e in particolar modo il valore del bottino (pari all'incirca a 200mila euro) stanno facendo molto clamore in città e non solo, vista anche la posizione centrale - sotto i portici di via Repubblica - dell'attività commerciale presa di mira.

Una maggiore attività di prevenzione, soprattutto in questo periodo, sarebbe opportuna, ma la collaborazione della gente è fondamentale. Possibile che nessuno si sia accorto di niente? Possibile che nessuno abbia udito alcun rumore? I dubbi - tanti - restano. L'attività investigativa, frattanto, prosegue serrata.
  • Furti Bitonto
Altri contenuti a tema
Tentano di nuovo il colpo all'IP, ma arriva la Polizia. Ladri in fuga Tentano di nuovo il colpo all'IP, ma arriva la Polizia. Ladri in fuga L'episodio sulla strada provinciale 231: sul posto gli agenti del Commissariato. È il secondo tentativo in 24 ore
Strada ostruita con i cassonetti per poter rubare, ma il furto fallisce Strada ostruita con i cassonetti per poter rubare, ma il furto fallisce Il dettaglio ha insospettito gli agenti del Commissariato che hanno deciso di avvicinarsi in via Vacca
Banda del buco in azione all'IP, ma il furto non riesce Banda del buco in azione all'IP, ma il furto non riesce L'episodio sulla strada provinciale 231. Ma l'arrivo dei vigilantes dell'I.V.R.I. ha fatto fuggire i malviventi
Furto nella notte, colpito il Centro Orologi Store di via Mazzini Furto nella notte, colpito il Centro Orologi Store di via Mazzini Secondo colpo notturno in città, ancora da quantificare il bottino. Indagano gli agenti del Commissariato
1 Assaltano cisterna d'olio diretta a Bitonto. In fuga provocano un incidente Assaltano cisterna d'olio diretta a Bitonto. In fuga provocano un incidente Il mezzo pesante era partito da Terlizzi, l'autotrasportatore è stato tenuto in ostaggio: ritrovato fra Andria e Bisceglie
Furto nella notte: svuotato negozio di telefonia WindTre Furto nella notte: svuotato negozio di telefonia WindTre Il colpo, intorno alle ore 04.00, in via Matteotti. Ancora non quantificato il bottino: l'inventario è in atto
Tre scippi in due settimane a Bitonto. È allarme nel centro storico Tre scippi in due settimane a Bitonto. È allarme nel centro storico Nel mirino, gli anziani. Indagano i poliziotti del Commissariato: non solo tre colpi consumati, anche due tentativi
1 Furti d'auto, è allarme a Bitonto. Caccia alla banda della Giulietta Furti d'auto, è allarme a Bitonto. Caccia alla banda della Giulietta In azione un trio di veri professionisti: sugli episodi indagano i Carabinieri
© 2001-2021 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.