La Giornata della memoria e dell'impegno
La Giornata della memoria e dell'impegno
Attualità

A Foggia la marcia di Libera: sarà scandito il nome di Anna Rosa Tarantino

La Giornata della memoria e dell'impegno organizzata torna in Puglia. Presente don Ciotti

Per «denunciare la potenza e la ferocia di una mafia emergente», ma anche per «incoraggiare una Puglia che resiste, fatta di gente perbene», Libera ha scelto Foggia quale piazza principale per celebrare, oggi, la Giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.

I loro nomi, 900 in tutto, saranno scanditi uno ad uno dal furgone rosso che guida il corteo, silenzioso e colorato. L'ultimo nome inserito nell'elenco degli innocenti assassinati è quello di Anna Rosa Tarantino, l'84enne uccisa casualmente in un agguato organizzato per un esponente di un clan il 30 dicembre scorso nel centro storico di Bitonto.

Dopo dieci anni la Giornata della memoria e dell'impegno organizzata dall'associazione Libera, è tornata in Puglia, a Foggia. La scelta della Puglia e di Foggia, spiega don Luigi Ciotti nella lettera, serve a «denunciare la potenza e la ferocia di una mafia emergente ma colpevolmente sottovalutata, responsabile in questi anni di tanti omicidi, il più delle volte impuniti, a carico anche di innocenti».

«Ma Libera sarà lì - aggiunge - anche per incoraggiare una Puglia che resiste, fatta di gente perbene che nelle associazioni, nelle cooperative, nelle realtà laiche e religiose, o anche semplicemente assumendosi le proprie responsabilità di cittadino, s'impegna per il bene della sua terra e dell'intero Paese».

«Come in altre occasioni - ricorda don Ciotti - Foggia sarà l'epicentro della Giornata, ma simultaneamente, in altri 4mila luoghi d'Italia, verranno letti i nomi delle vittime, ascoltate le testimonianze dei famigliari, e approfonditi le questioni relative alle mafie e alla corruzione, nel segno di una memoria che non vuole essere celebrazione ma impegno per il cambiamento».

Infine, «nel generale disincanto e disorientamento, e nella pericolosa tendenza alla diserzione dalle forme di partecipazione», don Ciotti evidenzia l'importanza di «mettere in luce l'esistenza di un'Italia che non si arrende, che crede e si mette in gioco per il cambiamento, che non si limita a constatare i mali ma s'impegna per risolverli».

Alla manifestazione è presente don Luigi Ciotti, fondatore di Libera con rappresentanti di associazioni, comitati di cittadini, esponenti dell'antimafia sociale, amministratori pubblici, magistrati. Prevista la partecipazione di migliaia di studenti.
  • Anna Rosa Tarantino
  • Giornata della memoria e dell'impegno
Altri contenuti a tema
Giornata della Memoria: riflessioni e iniziative in Puglia Giornata della Memoria: riflessioni e iniziative in Puglia Un elenco con gli appuntamenti in zona Bari e nella BAT per ricordare l'Olocausto
Cinque anni dopo Bitonto ricorda Anna Rosa Tarantino, vittima innocente di mafia Cinque anni dopo Bitonto ricorda Anna Rosa Tarantino, vittima innocente di mafia Alla commemorazione hanno partecipato il sindaco Ricci, autorità civili e militari e la famiglia della donna
Il 30 dicembre Bitonto ricorda Anna Rosa Tarantino Il 30 dicembre Bitonto ricorda Anna Rosa Tarantino Dalle 17.30 commemorazione e corteo da Porta Robustin a San Domenico
Omicidio Tarantino, il prossimo 23 gennaio l'Appello bis Omicidio Tarantino, il prossimo 23 gennaio l'Appello bis Sarà celebrato il nuovo processo per il boss Domenico Conte e il pregiudicato Alessandro D'Elia
Al Traetta di Bitonto un cartellone nel ricordo di Anna Rosa Tarantino Al Traetta di Bitonto un cartellone nel ricordo di Anna Rosa Tarantino La rassegna è dedicata ai ragazzi delle scuole. Si parte questa mattina con "Stoc ddo'" di e con Sara Bevilacqua
Omicidio Tarantino: la Cassazione annulla la condanna al boss Conte Omicidio Tarantino: la Cassazione annulla la condanna al boss Conte Annullate le sentenze a carico di Domenico Conte e Alessandro D’Elia. Confermate invece altre sei condanne
Bitonto ricorda Anna Rosa Tarantino, vittima innocente di mafia Bitonto ricorda Anna Rosa Tarantino, vittima innocente di mafia Domani la cerimonia nel quarto anniversario della sua uccisione
Bitonto celebra il sacrificio di Anna Rosa Tarantino Bitonto celebra il sacrificio di Anna Rosa Tarantino Nella Giornata Nazionale delle Vittime di mafia il suo nome campeggia sulla facciata del Municipio
© 2001-2023 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.