La discarica abusiva scoperta dalle Guardie Ecozoofile Protezione Ambientale
La discarica abusiva scoperta dalle Guardie Ecozoofile Protezione Ambientale
Cronaca

A Bitonto si scaricano mobili e poltrone: così nasce una discarica

Scoperta una enorme catasta di rifiuti. La denuncia delle Guardie Ecozoofile Protezione Ambientale

Le fotografie sono state scattate dalle Guardie Ecozoofile Protezione Ambientale a Bitonto in un'area divenuta in una discarica a cielo aperto fra macerie, resti di lavorazioni artigianali, elettrodomestici, plastica e rifiuti solidi urbani, molti dei quali dati alle fiamme, compaiono anche pezzi di mobilia e vecchie poltrone.

Il sito, scoperto dal personale diretto dal presidente Giuseppe Battista durante i quotidiani controlli del territorio volti a prevenire e a contrastare i reati ambientali, è situato fra le strade provinciali 218 e 231. «La discarica l'abbiamo scoperta attraverso un normale controllo - spiegano i volontari - e ci siamo chiesti come sia possibile che nessuno l'abbia ancora rimossa. Per questo facciamo un appello ai cittadini perché non abbiamo timore a raccontarci casi gravi come questo».
4 fotoA Bitonto si scaricano mobili e poltrone: così nasce una discarica
A Bitonto si scaricano mobili e poltrone: così nasce una discaricaA Bitonto si scaricano mobili e poltrone: così nasce una discaricaA Bitonto si scaricano mobili e poltrone: così nasce una discaricaA Bitonto si scaricano mobili e poltrone: così nasce una discarica
Gli uomini dell'associazione di Molfetta, una onlus riconosciuta dal Ministero della Salute e dalla Regione Puglia, hanno rinvenuto rifiuti di vario genere, plastica, sacchi neri su cui saranno svolti vari accertamenti, carta, legno, indumenti, calzature, oltre agli immancabili pneumatici e ai numerosi scarti provenienti da lavori edili di vario genere, come intonaco, cemento, ceramiche. Presenti anche pezzi di mobilia, elettrodomestici, vecchie poltrone e rifiuti dati alle fiamme da ignoti.

Insomma una vera vergogna a cielo aperto per la quale le Guardie Ecozoofile Protezione Ambientale hanno immediatamente informato le autorità preposte (la Polizia Locale e il Comune di Bitonto) ed altresì avviato un'indagine contro ignoti, in attesa di individuare i responsabili di quest'ultimo scempio ambientale.
  • Rifiuti Bitonto
  • Discariche abusive Bitonto
  • Guardie Ecozoofile Protezione Ambientale
  • Associazione Gepa Bitonto
Altri contenuti a tema
Sciopero nazionale settore rifiuti: possibili disagi anche a Bitonto Sciopero nazionale settore rifiuti: possibili disagi anche a Bitonto Gli inviti della SANB all'utenza
Anche la sella di uno scooter abbandonata in viale delle Nazioni Anche la sella di uno scooter abbandonata in viale delle Nazioni Tanti i rifiuti in diverse zone della città
Abbaticchio: «Abbandono rifiuti speciali riconducibile ad organizzazione criminale» Abbaticchio: «Abbandono rifiuti speciali riconducibile ad organizzazione criminale» Nota del primo cittadino di Bitonto dopo il Comitato per la sicurezza pubblica di lunedì scorso
Nelle campagne tra Bitonto e Santo Spirito è vera emergenza ambientale Nelle campagne tra Bitonto e Santo Spirito è vera emergenza ambientale La Polizia Locale allertata dalla segnalazione di cittadini indignati
I rifiuti di Bitonto si vedono anche su Google Maps I rifiuti di Bitonto si vedono anche su Google Maps Le immagini al centro di un esposto presentato dalle Guardie Ecozoofile Protezione Ambientale
Fototrappole per scovare gli incivili: 130 multe in 4 mesi Fototrappole per scovare gli incivili: 130 multe in 4 mesi 15 i dispositivi della Polizia Provinciale: gli sporcaccioni immortalati sono stati identificati
Campagne trasformate in discariche: l'allarme di Coldiretti Puglia Campagne trasformate in discariche: l'allarme di Coldiretti Puglia Chiesto il potenziamento del controllo sul territorio da parte della Polizia Locale
Stanziati 100mila euro per ripulire le campagne di Bitonto dai rifiuti Stanziati 100mila euro per ripulire le campagne di Bitonto dai rifiuti Abbaticchio: «I rifiuti abbandonati nelle nostre campagne sono veleno per tutti»
© 2001-2021 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.