Taurino. <span>Foto Anna Verriello</span>
Taurino. Foto Anna Verriello
Calcio

Partito ieri il raduno del Bitonto Calcio

La squadra, iscritta al campionato di Serie C, si è ritrovata al Città degli Ulivi per la prima sgambata con mister Taurino

È partito ieri mattina il raduno del Bitonto, in vista del suo primo storico campionato di Serie C, per il quale la società aveva già incassato, nei giorni scorsi, il parere positivo della Co.vi.soc sulla richiesta di iscrizione inviata alla Federazione Giuoco Calcio.
«I neroverdi – fanno sapere dalla società - si sono ritrovati allo stadio "Città degli Ulivi" e hanno svolto, agli ordini di mister Roberto Taurino e del suo staff, la prima sgambata della nuova stagione, tra test fisici e atletici. Gli allenamenti proseguiranno nei prossimi giorni, sempre nell'impianto sportivo di via Megra, e si svolgeranno rigorosamente a porte chiuse, in osservanza delle disposizioni sanitarie di contrasto all'emergenza Covid-19».

Sul fronte della giustizia sportiva invece, gli occhi sono puntati all'appuntamento del 31 agosto, quando si conoscerà l'esito del procedimento in corso sulla presunta combine per la partita del 5 maggio 2019 col Picerno, fatta vincere, secondo l'accusa, ai lucani dietro il pagamento di una somma di 25mila euro per favorirne la promozione diretta in C. Anche se il vero spartiacque sarà il 7 settembre, giorno del giudizio di secondo grado.

Nel frattempo, dalla società foggiana, che spera il ripescaggio in C al posto proprio dei neroverdi nel caso in cui la giustizia sportiva dovesse decretarne la retrocessione, arriva una contorta richiesta di costituirsi "parte lesa" nel procedimento, nonostante i rossoneri nulla avessero a che fare sia col campionato sotto accusa, sia con la promozione in C dei neroverdi, arrivata sul campo e in perfetta regolarità.
© 2001-2020 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.