US Bitonto. <span>Foto Anna Verriello</span>
US Bitonto. Foto Anna Verriello
Calcio

Brindisi-Bitonto, le ultimissime

Neroverdi a caccia di un risultato utile. Ragno: «Io lavoro e basta, il gruppo mi segue»

Cinque sconfitte su dieci incontri: una situazione di classifica che non rende giustizia dei sacrifici compiuti dal club nell'allestimento di un organico con legittime aspirazioni di vertice nonostante le ripercussioni del terremoto estivo. Il clima in casa US Bitonto, inutile nasconderlo, è teso. Lo stop di mercoledì col Picerno sembra aver incrinato ulteriormente il rapporto tra i sostenitori neroverdi e il trainer Nicola Ragno, la cui posizione - benché la società non lasci trapelare alcuna reazione in tal senso - pare in bilico, specie se dovesse ancora mancare il conforto dei risultati.

Domenica 10 gennaio (fischio d'inizio ore 14:30) il Bitonto renderà visita al Brindisi di Claudio De Luca sul rettangolo del "Fanuzzi". Una gara dall'alto coefficiente di difficoltà al cospetto di avversari galvanizzati dal colpaccio di Francavilla in Sinni, firmato da una rete del centrocampista classe 2002 Manuel Botta. Un match reso ancora più complicato dalle indisponibilità di Triarico, Taurino e Genchi: la coperta bitontina, come del resto la graduatoria del girone H di Serie D, è relativamente corta.
«Io lavoro e basta, il gruppo mi segue. Bisogna soffrire per fare risultato a questi livelli. La squadra, a parte le prime due sconfitte, ha mostrato di essere cresciuta» ha spiegato Ragno in conferenza stampa. Il tecnico molfettese dovrebbe insistere sul prediletto 3-5-2: fra le poche note confortanti dell'ultima esibizione casalinga c'è senza dubbio un Biason in gran spolvero, cui saranno affidate le chiavi della squadra in fase di costruzione del gioco; davanti agiranno Palazzo e Lattanzio. 4-3-3 per il collettivo messapico, secondo le consuetudini tattiche di De Luca, che ha in comune con Ragno l'aver guidato il Bisceglie nel passato recente.

La sfida tra Brindisi e Bitonto sarà diretta da Aleksandar Djurdjevic di Trieste, assistito da Giuseppe Fanara di Cosenza e Stefania Genoveffa Signorelli di Paola.
  • Us Bitonto
  • Serie D
Altri contenuti a tema
Fidelis Andria più tonica, il Bitonto esce di scena Fidelis Andria più tonica, il Bitonto esce di scena La stagione dei neroverdi si chiude con una sconfitta (3-1) al "Degli ulivi"
L'accusa del Fasano: «Calciatori aggrediti nell'intervallo a Bitonto» L'accusa del Fasano: «Calciatori aggrediti nell'intervallo a Bitonto» La replica del vicepresidente neroverde Orlino: «Siamo sorpresi»
Fidelis Andria-Bitonto, la sfida dei tanti crocevia Fidelis Andria-Bitonto, la sfida dei tanti crocevia La squadra di Loseto dovrà vincere per guadagnare l'accesso alla finale playoff. 100 tagliandi a disposizione dei sostenitori neroverdi
Bitonto ai playoff grazie a un gol di Petta al 96° Bitonto ai playoff grazie a un gol di Petta al 96° I neroverdi piegano per 5-4 un Fasano mai domo. Ora la sfida alla Fidelis Andria in semifinale
Bitonto, tutto in 90 minuti Bitonto, tutto in 90 minuti Neroverdi padroni del proprio destino: bisogna battere il Fasano per conquistare i playoff
"Città degli ulivi" aperto al pubblico per Bitonto-Fasano "Città degli ulivi" aperto al pubblico per Bitonto-Fasano Giovedì il via alla prevendita dei 500 tagliandi disponibili. L'appello del club ai tifosi neroverdi
Playoff di Serie D, ecco le date Playoff di Serie D, ecco le date Bitonto in piena lotta per l'accesso nella griglia degli spareggi
Bitonto masochista, tutto rinviato all'ultima giornata Bitonto masochista, tutto rinviato all'ultima giornata I neroverdi si fanno raggiungere dal Nardò all'89°
© 2001-2021 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.