Il feretro di Anna Rosa durante il suo ultimo viaggio
Il feretro di Anna Rosa durante il suo ultimo viaggio
Cronaca

VIDEO - Dolore e commozione ai funerali di Anna Rosa Tarantino

Cattedrale di Bitonto gremita per l'ultimo saluto all'84enne vittima innocente di un regolamento di conti fra clan

Una folla silenziosa e commossa ha preso parte questo pomeriggio, nella Cattedrale di Bitonto ai funerali di Anna Rosa Tarantino, l'incolpevole 84enne rimasta coinvolta in una sparatoria fra clan nel centro storico, lo scorso 30 dicembre.

Nell'aula liturgica gremita, in cui è stato vietato l'utilizzo di macchine fotografiche e videocamere in segno di rispetto per il dolore dei parenti, a riecheggiare sono le parole di monsignor Alberto D'Urso, vicario episcopale di Bitonto e Palo del Colle, che ha lanciato il suo monito: «La violenza non può diventare uno strumento della giustizia, l'agenzia educativa dello Stato deve lavorare una ricchezza pacifica e costruttiva».

Monsignor D'urso ha espresso cordoglio per una «comunità umiliata dalla follia della violenza davanti alla quale la comunità stessa non può arrendersi, ma deve reagire per mantenere viva la speranza».

Tanti sono stati in momenti di commozione durante la cerimonia che ha rappresentato l'ultimo saluto della comunità bitontina a quella che, per tutti, è ormai diventata la "nonna della città". Una comunità che si è fatta trovare pronta e compatta davanti al dolore dei parenti di Anna Rosa, che hanno chiesto alla città di non dimenticare il suo sacrificio.

«Anna Rosa – ha concluso il vicario di Bitonto e Palo del Colle, rinnovando il suo augurio di speranza – era una donna di pace e i bitontini sono uomini di pace».
  • Omicidio Tarantino Bitonto
  • Anna Rosa Tarantino
Altri contenuti a tema
Sentenza omicidio Tarantino, Abbaticchio: «La mafia è solo una porcheria» Sentenza omicidio Tarantino, Abbaticchio: «La mafia è solo una porcheria» Il sindaco di Bitonto non esulta: «Non sarò più lo stesso: nessun risarcimento ripaga la perdita di una vita innocente»
Anziana uccisa per errore a Bitonto, la sentenza: 9 condanne fino a 20 anni Anziana uccisa per errore a Bitonto, la sentenza: 9 condanne fino a 20 anni Sconteranno 20 anni il boss Domenico Conte, Alessandro D’Elia e Cosimo Liso. Il nipote della vittima: «Un giorno pagheranno anche la giustizia di Dio»
Gli alunni di Bitonto a teatro con la rassegna dedicata ad Anna Rosa Tarantino Gli alunni di Bitonto a teatro con la rassegna dedicata ad Anna Rosa Tarantino Abbaticchio: «Insegniamo loro a combattere la criminalità in modo diverso». Le videointerviste
Anti-mafia nelle scuole: raccontare gli episodi di cronaca e i veri eroi per mantenere il ricord Anti-mafia nelle scuole: raccontare gli episodi di cronaca e i veri eroi per mantenere il ricord La proposta di Italia in Comune Puglia. Abbaticchio: «Storie come quelle di Anna Rosa Tarantino devono essere conosciute»
Tra marzo e aprile una rassegna teatrale dedicata ad Anna Rosa Tarantino Tra marzo e aprile una rassegna teatrale dedicata ad Anna Rosa Tarantino Domani la presentazione nella Sala degli Specchi del comune di Bitonto
Criminalità: i traffici bitontini si spostano a Modugno e Palo del Colle Criminalità: i traffici bitontini si spostano a Modugno e Palo del Colle I dati resi noti dalla Prefettura di Bari e relativi all'attività di Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia di Stato
«Non gli bastava avvelenare i ragazzi con la droga, dovevano sparare fino ad ammazzare un innocente» «Non gli bastava avvelenare i ragazzi con la droga, dovevano sparare fino ad ammazzare un innocente» Nel corso della requisitoria, i pubblici ministeri hanno ricostruito la storia dei due clan in guerra, i Conte e i Cipriano
Anziana uccisa per errore a Bitonto, la Procura Antimafia chiede 9 condanne Anziana uccisa per errore a Bitonto, la Procura Antimafia chiede 9 condanne Richieste pene comprese tra i 20 e i 3 anni di reclusione nei confronti dei presunti responsabili delle 4 sparatorie
© 2001-2019 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.