Spesa
Spesa
Attualità

«Un pugliese su due ha ridotto gli sprechi alimentari»

Secondo i dati diffusi da Coldiretti i consumatori hanno riscoperto le ricette con gli avanzi di cucina

L'emergenza epidemiologica in corso ha contribuito a una drastica riduzione degli sprechi alimentari. È il risultato più evidente di un sondaggio condotto da Coldiretti su tutto il territorio nazionale, secondo cui, per esempio, il 54% dei cittadini utilizzerebbe gli avanzi della sera precedente per la "gavetta" da portare al lavoro il giorno successivo. I dati sono stati diffusi in occasione della Giornata nazionale contro lo spreco alimentare che si celebra il 5 febbraio.

«Più di 1 consumatore su 2 ha diminuito o annullato gli sprechi alimentari per la pandemia, coi pugliesi che hanno riscoperto le ricette con gli avanzi di cucina grazie al boom del "fai da te casalingo" a causa delle limitazioni per la spesa, per il lungo lockdown con il relativo limite alla movimentazione e con la crisi di molte famiglie pugliesi che hanno vissuto la brusca riduzione del reddito per la chiusura forzata di migliaia di attività» ha spiegato Savino Muraglia, presidente di Coldiretti Puglia.

Tra i suggerimenti e i consigli per arginare gli sprechi alimentari: fare la lista della spesa, leggere attentamente la scadenza sulle etichette, verificare quotidianamente il frigorifero dove i cibi vanno correttamente posizionati, effettuare acquisti ridotti e ripetuti nel tempo, privilegiare confezioni adeguate, scegliere frutta e verdura con il giusto grado di maturazione, preferire la spesa a km 0 e di stagione che garantisce una maggiore freschezza e durata, riscoprire le ricette con gli avanzi, dalle marmellate di frutta alle polpette fino al pane grattugiato, ma anche non avere timore di chiedere la doggy bag al ristorante.

«I consumatori hanno integrato la tradizionale spesa con la pasta fatta in casa, focacce, pizze, torte salate, dolci casalinghi, con un maggior ricorso anche al riutilizzo degli avanzi in cucina, per evitare di uscire di casa e al contempo di buttare il cibo acquistato» hanno rimarcato da Coldiretti.
  • Coldiretti Puglia
  • cibo pugliese
Altri contenuti a tema
Siccità, «Persi oltre 14 milioni di metri cubi d'acqua in una settimana» Siccità, «Persi oltre 14 milioni di metri cubi d'acqua in una settimana» La denuncia di Coldiretti Puglia
Coldiretti Puglia conferma: «Gelato artigianale preferito dal 50% dei pugliesi» Coldiretti Puglia conferma: «Gelato artigianale preferito dal 50% dei pugliesi» In regione tanto lavoro per circa 3000 gelaterie e 5500 addetti
Disagi per irrigazione a Mariotto. La denuncia di Coldiretti Puglia Disagi per irrigazione a Mariotto. La denuncia di Coldiretti Puglia Agricoltori in coda per 12 ore consecutive per prenotare l'acqua dal pozzo ARIF
Coldiretti Puglia denuncia caos per il numero dei posti a tavola nei ristoranti Coldiretti Puglia denuncia caos per il numero dei posti a tavola nei ristoranti E sulla limitazione a quattro: «Una misura di sicurezza che ha ripercussioni sul bisogno di convivialità degli utenti e pesa sugli incassi»
Salvi 100mila posti di lavoro con riapertura settore matrimoni e cerimonie Salvi 100mila posti di lavoro con riapertura settore matrimoni e cerimonie I dati forniti dal Coldiretti Puglia
Mamme italiane esportate a Londra conquistano gli inglesi con la loro cucina Mamme italiane esportate a Londra conquistano gli inglesi con la loro cucina Tra loro anche Maria Tangorra, mamma di Triggiano: «È stata un’esperienza meravigliosa»
Cibo bitontino in Nuova Zelanda: la storia di Noemi Caracciolo Cibo bitontino in Nuova Zelanda: la storia di Noemi Caracciolo Focacce, panzerotti e taralli per stregare i neozelandesi
Coldiretti Puglia: «"Spariti" 92mila animali in cinque anni» Coldiretti Puglia: «"Spariti" 92mila animali in cinque anni» L'allarme lanciato in occasione della festività di Sant'Antonio Abate
© 2001-2021 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.