La moto dopo lincidente jfif
La moto dopo lincidente jfif
Cronaca

Tragedia nelle campagne di Bitonto: muore 35enne in motocross

Avrebbe perso la vita dopo aver impattato contro un grosso ramo d'ulivo. A nulla è servito il casco

Tragico incidente a Bitonto dove un motociclista di 35 anni, Francesco Papapicco, ha perso la vita a causa di un incidente con la sua moto da cross. L'incidente è avvenuto in un fondo privato, non distante da via Balice, la strada che giunge fino all'aeroporto di Bari-Palese. Il suo corpo è stato scoperto da un contadino.

L'esatta dinamica dell'incidente stradale non è ancora nota, ma secondo una prima ricostruzione effettuata dai Carabinieri della locale Stazione, giunti sul posto pochi minuti dopo il tragico epilogo con gli agenti di Polizia Locale, insieme ai mezzi incaricati della custodia giudiziaria per la rimozione della moto incidentata - una Husqvarna 250 - e agli addetti per la cura del corpo della vittima, residente a Bitonto, l'uomo ha urtato violentemente un grosso ramo di un albero d'ulivo.

Il centauro era in sella alla moto quando, dopo aver perso il controllo del mezzo - secondo gli investigatori - ha impattato contro un grosso ramo di un ulivo. Un urto terribile che potrebbe avergli fatto saltare via il casco che il 35enne indossava: l'uomo è stato sbalzato dal mezzo che guidava e per lui non c'è stato nulla da fare. È morto sul colpo: un urto violento che non gli ha lasciato scampo. Il corpo del centauro, che indossava abiti da motociclista, è stato trovato stamane.

I sanitari del 118, giunti sul posto con il medico legale del Policlinico di Bari, non hanno potuto far altro che constatare la morte. Sul caso, di cui è stata informata la Procura della Repubblica di Bari, indagano i Carabinieri: il decesso, infatti, sarebbe avvenuto ieri pomeriggio, ma il ritrovamento è avvenuto solo quest'oggi.
  • Incidenti Bitonto
  • Carabinieri Bitonto
  • Polizia Municipale Bitonto
Altri contenuti a tema
Omicidio Caprio: caccia al supertestimone, l'amico del 40enne Omicidio Caprio: caccia al supertestimone, l'amico del 40enne L'uomo non si è presentato spontaneamente agli investigatori. Si indaga per risalire all'identità
Ucciso a pugni. «In questa storia non c'entra la criminalità» Ucciso a pugni. «In questa storia non c'entra la criminalità» Lo chiariscono i Carabinieri. La confessione di Giampalmo al pm: «Guardava le nostre donne»
Ucciso a pugni, Giampalmo confessa: «Guardava le nostre donne» Ucciso a pugni, Giampalmo confessa: «Guardava le nostre donne» Il 20enne si è costituito presso la Stazione dei Carabinieri. È accusato di omicidio volontario aggravato
Ucciso a pugni, fermato un 20enne. L'accusa: omicidio volontario Ucciso a pugni, fermato un 20enne. L'accusa: omicidio volontario Il presunto colpevole, Fabio Giampalmo, si è recato dai Carabinieri con il suo avvocato. È in stato di fermo
Rissa a Bitonto, morto un 40enne: fermato l'aggressore, è un 20enne Rissa a Bitonto, morto un 40enne: fermato l'aggressore, è un 20enne La posizione del giovane, che si è presentato in caserma con il suo legale, è al vaglio dell'Autorità Giudiziaria
Rissa finisce in tragedia, morto un 40enne di Bitonto Rissa finisce in tragedia, morto un 40enne di Bitonto La vittima è Paolo Caprio, l'episodio nella Dill's. Identificato l'aggressore: ha 20 anni
Evade dai domiciliari e lo trovano a casa di una donna. Arrestato Evade dai domiciliari e lo trovano a casa di una donna. Arrestato Un 21enne di Bitonto è stato sorpreso dai Carabinieri a Giovinazzo. Ha anche opposto resistenza
Lasciato solo dopo un incidente: bitontina di passaggio lo assiste fino all’arrivo dei soccorsi Lasciato solo dopo un incidente: bitontina di passaggio lo assiste fino all’arrivo dei soccorsi «Nessuno lo aiutava. Troppa indifferenza per una persona ferita»
© 2001-2021 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.