Siciliani carni
Siciliani carni
Cronaca

Sabato riapre la Siciliani Carni sulla Bitonto-Palo

Tamponi e test sierologici a tappeto per una riapertura graduale

Elezioni Regionali 2020
«La Siciliani Carni S.p.A. si prepara a ripartire in condizioni di massima sicurezza, attraverso un protocollo rigoroso e all'avanguardia in Italia elaborato dalla Società, di concerto con le autorità sanitarie e di controllo. Una riapertura graduale che avverrà a partire da sabato 2 maggio, dopo aver effettuato un doppio screening – prima a mezzo tamponi e poi mediante test sierologici – su tutti i lavoratori che avranno accesso in stabilimento». Inizia così la comunicazione attraverso cui l'azienda di macellazione, ubicata sulla Bitonto-Palo del Colle e investita nelle scorse settimane da una serie di contagi da Coronavirus, ha informato sull'imminente ripartenza delle attività.

«In stretto coordinamento con le autorità sanitarie – spiegano dall'azienda - dopo aver individuato le prime positività, è stato deciso, in modo responsabile e rigoroso, di sospendere l'attività del reparto interessato, sottoponendo i relativi lavoratori al test diagnostico tramite tampone orofaringeo per individuare i positivi e procedere al loro isolamento. Tale strategia di screening è stata successivamente estesa a tutto il personale rimanente. Una decisione che ha comportato un importante investimento, ma che si è ritenuta necessaria allo scopo di tutelare in primis la salute dei lavoratori, visto che la stragrande maggioranza di coloro che sono risultati positivi dopo i primi tamponi erano, di fatto, completamente asintomatici e in perfette condizioni di salute».
Dalla Siciliani tengono poi a far sapere di come, lo scorso 23 aprile, siano state sospese tutte le attività «per senso di responsabilità, senza che fosse intervenuto alcun provvedimento delle autorità preposte». La società ha poi deciso di eseguire un ulteriore screening, mediante test sierologici, sui soggetti già risultati negativi al tampone per assicurare la riammissione in stabilimento dei soli soggetti non affetti da COVID-19.

«Ora – si legge ancora nella nota stampa - dopo aver definito un ulteriore rafforzamento del proprio protocollo, in perfetta sintonia con le autorità sanitarie, si prepara a far ripartire la macchina aziendale, consapevole di giocare un ruolo imprescindibile all'interno della filiera agroalimentare, operando in un settore essenziale nell'attuale emergenza sanitaria nazionale. A tutela dei consumatori, si ribadisce quanto già chiarito dall'Organizzazione Mondiale della Sanità e dall'Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare: cibo e carni non sono e non possono essere fonte o veicolo di trasmissione del virus».
  • Palo del colle
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Incendio ecoballe tra Palo e Bitonto: dalle analisi risultati confortanti Incendio ecoballe tra Palo e Bitonto: dalle analisi risultati confortanti L'Arpa non rileva inquinanti nell'aria. Si attendono i dai dei test sul terreno
Ruggiero (M5S): A Bitonto 487mila euro dal Governo per il Covid Ruggiero (M5S): A Bitonto 487mila euro dal Governo per il Covid Serviranno a coprire il mancato gettito dovuto all'emergenza
 SI Bitonto alla Lega: «Non scherzate sulla pelle della gente in crisi per il Covid»  SI Bitonto alla Lega: «Non scherzate sulla pelle della gente in crisi per il Covid» Per la sezione locale del partito i salviniani «dovrebbero restituire i 49 milioni sottratti agli italiani per aiutare i lavoratori»
Assalto alla Posta di Palo: arrestato un 36enne di Bitonto Assalto alla Posta di Palo: arrestato un 36enne di Bitonto I Carabinieri lo hanno sorpreso mentre cercava di scappare dal luogo del delitto
Misure anti crisi post Covid: la ricetta della Lega Salvini di Bitonto Misure anti crisi post Covid: la ricetta della Lega Salvini di Bitonto «Invece di propagandare Italia in Comune il sindaco si attivi per la comunità»
Escavatore contro ufficio postale a Palo del Colle: ladri in fuga Escavatore contro ufficio postale a Palo del Colle: ladri in fuga Distrutta la sede PT di via Biebescheim Am Rhein
Incendio Palo: stop a Bitonto alla raccolta di frutta e verdura nelle zone a rischio Incendio Palo: stop a Bitonto alla raccolta di frutta e verdura nelle zone a rischio Nel frattempo i primi dati sugli inquinanti tossici rilevati dall'Arpa non sono preoccupanti
Incendio Palo del Colle: stop a Bitonto alla raccolta di carta, plastica e vetro Incendio Palo del Colle: stop a Bitonto alla raccolta di carta, plastica e vetro Lo stabilimento era quello di conferimento comunale. Abbaticchio: «In corso analisi per determinare danno ambientale»
© 2001-2020 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.