Code uffici pubblici
Code uffici pubblici
Enti locali

Reddito di cittadinanza, in Puglia 4mila domande

Boom di utenti all'apertura dei Caf me situazione nella norma durante la giornata

Nei Caf di Cgil, Cisl e Uil, non si sono verificate particolari code, nelle prime ore di apertura boom di accessi per chiedere informazioni ma poi la situazione si è normalizzata nel corso della giornata. Stando alle prime stime, sono più di 4mila i pugliesi che sono andati ieri a presentare le domande per ottenere il Reddito di Cittadinanza. In nessun ufficio si sono registrate code o situazioni di tensione. Nel pomeriggio l'affluenza è stata ancora meno consistente che in mattinata. Complessivamente quasi 1500 domande sono state materialmente già inserite nei sistemi informatici, mentre circa mille sono state depositate e raccolte dagli operatori, ma non ancora immesse nei software Caf. Ci sono poi centinaia di utenti, se ne stimano almeno 1.500 in tutta la regione, che hanno ottenuto un appuntamento per i prossimi giorni. Si tratta comunque di dati parziali e in continua evoluzione.

«Nonostante il tempo risicato a disposizione dovuto all'accordo raggiunto sul filo di lana, ancora una volta i sindacati e i loro Caf sul territorio hanno saputo rispondere con puntualità alle esigenze dei cittadini. Certo, l'affluenza è stata, seppur buona, minore rispetto alle aspettative, ma ancora una volta i Caf sono stati i principali destinatari delle richieste di accesso alla misura di sostegno al reddito» ha dichiarato Franco Busto, segretario generale della Uil di Puglia e di Bari-BAT. Nel dettaglio, i Caf Cisl pugliesi hanno inserito 500 pratiche, principalmente nelle province di Bari e Brindisi, con 137 e 127 domande, i Caf Uil ne hanno registrate 426, con picchi nelle provincie Bari-Bat (156) e Taranto (121), i Caf Cgil altre 500 in tutta la Puglia. «Pochissimi gli anziani over 67 anni - dice Antonio Marrazzo, Caf Cisl - che hanno presentato le domande per la pensione di cittadinanza». Il dato evidenziato dal presidente Caf Puglia della Cgil, Massimo Di Cesare, è invece «l'aumento di modelli ISEE richiesti nei primi due mesi del 2019, oltre 20 mila, che corrisponde alla metà del dato di tutto il 2018, e che riteniamo sicuramente legato alle intenzioni di accesso al Reddito di Cittadinanza».
  • movimento 5 stelle
  • Poste Italiane
Altri contenuti a tema
Sentenza del Tribunale Ue contro gli aiuti alla Popolare di Bari. Ruggiero (M5S): «Fatto storico» Sentenza del Tribunale Ue contro gli aiuti alla Popolare di Bari. Ruggiero (M5S): «Fatto storico» «Adesso la Commissione Europea rimborsi i risparmiatori»
Il M5S contro l'ingresso del Pd in maggioranza: «Numeri da plebiscito» Il M5S contro l'ingresso del Pd in maggioranza: «Numeri da plebiscito» Dubbi anche sulla vicinanza tra le sedi di Pd e Italia in Comune
La Ruggiero (M5S) si difende dopo lo scontro social col consigliere comunale: «Nessuna offesa» La Ruggiero (M5S) si difende dopo lo scontro social col consigliere comunale: «Nessuna offesa» Per la parlamentare bitontina è colpa dei giornalisti. Abbatantuono (Tra la gente): «Da lei toni da stadio»
Offese e derisioni fra la parlamentare grillina e il consigliere comunale di Bitonto Offese e derisioni fra la parlamentare grillina e il consigliere comunale di Bitonto Scontro “social” sulla riduzione dei parlamentari. Abbatantuono: «Nessuna approvazione». Ruggiero (M5S): «Malox»
Xylella: denunciati i parlamentari negazionisti del M5S Xylella: denunciati i parlamentari negazionisti del M5S Italia Olivicola chiede l'intervento della Procura di Roma: «Non più tollerabili invenzioni lontanissime dalla scienza»
«Sulle gelate di febbraio agricoltori traditi dal Governo» «Sulle gelate di febbraio agricoltori traditi dal Governo» Il consigliere regionale Damascelli all’attacco della finanziaria che dimentica le campagne del Sud danneggiate
Ulivo infetto da xylella “sequestrato” dal senatore 5Stelle, Sicolo: «Intervenga Di Maio» Ulivo infetto da xylella “sequestrato” dal senatore 5Stelle, Sicolo: «Intervenga Di Maio» Per il presidente di Italia Olivicola esiste una «responsabilità enorme di questa gente»
Bitonto 5 Stelle: «Ecotassa evitata solo grazie a raccolta straordinaria di pneumatici» Bitonto 5 Stelle: «Ecotassa evitata solo grazie a raccolta straordinaria di pneumatici» Gli attivisti criticano le modalità con cui l’amministrazione ha incrementato la percentuale di differenziata
© 2001-2019 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.