I Carabinieri
I Carabinieri
Cronaca

Operazione "Pandora", 22 arresti tra i Capriati e Mercante-Diomede. I NOMI

Sei sono di Bitonto: tra questi Giuseppe Rocco Cassano, Vincenzo Screti e Vincenzo Surriano. Condannati a 140 anni di carcere

Tutti i mali della mafia barese degli ultimi trent'anni racchiusi nel "vaso di Pandora". E per 22 persone (6 di Bitonto), legate ai clan Capriati e Diomede-Mercante, è arrivata la resa dei conti: sono, infatti, finite in carcere in esecuzione di altrettante condanne, divenute definitive, a pene per complessivi 140 anni di reclusione.

A questi 22, a seguito dell'irrevocabilità della sentenza di condanna emessa dalla Corte d'Appello di Bari, i Carabinieri del Raggruppamento Operativo Speciale di Bari, autori dell'inchiesta "Pandora" che ha ricostruito le gerarchie e i traffici illeciti dei due gruppi mafiosi, hanno notificato ieri mattina all'alba, anche a Bitonto, gli ordini di carcerazione (per altri 15 condannati la pena è stata già espiata) emessi dalla Procura Generale di Bari, guidata dalla presidente Angela Tomasicchio.

Sul loro capo pendevano condanne per i reati, a vario titolo contestati, di associazione mafiosa, armi, rapine, furti, tentati omicidi, lesioni personali, sequestro di persona e violazioni della sorveglianza speciale. Tra le 22 persone arrestate ci sono i bitontini Giuseppe Rocco Cassano, di 45 anni, Francesco Cosimo Natilla, di 43 anni, Francesco Ruggiero, di 45 anni, Vincenzo Screti, di 39 anni, Vincenzo Surriano, di 40 anni, e persino un collaboratore, Leonardo Bartolomeo, di 38 anni.

L'indagine dei Carabinieri del Ros di Bari, coordinata dai tre pubblici ministeri della Direzione Distrettuale Antimafia di Bari Giuseppe Gatti, Lidia Giorgio e Renato Nitti, fu denominata "Pandora", come il vaso della mitologia greca all'interno del quale sarebbero stati racchiusi tutti i mali della mafia barese degli ultimi 15 anni. In 12 anni di indagini, infatti, grazie anche alle dichiarazioni di 50 collaboratori di giustizia, gli inquirenti hanno ricostruito le ramificazioni dei due gruppi mafiosi.

Clan, quello dei Capriati e dei Mercante-Diomede, caratterizzati da una struttura gerarchizzata in cui erano delineati i ruoli ed i compiti degli affiliati e dal controllo militare del territorio, da Bari sino all'intera regione, passando per Bitonto, San Severo, Altamura, Gravina, Valenzano, Triggiano e il nord barese. Le indagini, infine, hanno accertato collegamenti con le altre organizzazioni criminali pugliesi, oltre a rapporti commerciali (per la droga) con 'Ndrangheta, Cosa Nostra e Camorra.

Contestualmente all'esecuzione dei provvedimenti, l'ufficio Esecuzioni Penali della Procura Generale ha chiesto la revoca di 7.770 giorni di liberazione anticipata, e la revoca di oltre 25 anni di indulto e sospensioni condizionali di cui i condannati avevano beneficiato durante gli anni di permanenza del vincolo associativo.
  • Arresti Bitonto
  • Carabinieri Bitonto
  • Giuseppe Rocco Cassano
  • Leonardo Bartolomeo
  • Francesco Cosimo Natilla
  • Francesco Ruggiero
  • Vincenzo Screti
  • Vincenzo Surriano
Altri contenuti a tema
Tenta di rapinare due supermercati a Bitonto, arrestato un 24enne Tenta di rapinare due supermercati a Bitonto, arrestato un 24enne Il giovane ha precedenti specifici. In un caso ha desistito, nel secondo è stato messo in fuga da un addetto alla vigilanza
Maltratta l'ex moglie, le chiede 350mila euro: ai domiciliari un 77enne Maltratta l'ex moglie, le chiede 350mila euro: ai domiciliari un 77enne L'anziano è stato arrestato dagli agenti del Commissariato: era già stato denunciato e aveva un divieto di avvicinamento
Era ricercato a Verona e viene arrestato a Bitonto. Finisce in carcere Era ricercato a Verona e viene arrestato a Bitonto. Finisce in carcere Su di lui, un 25enne marocchino fermato in stazione in stato di ebbrezza, pendeva un mandato di arresto
Viola la libertà vigilata a Voghera: torna in carcere un 40enne di Bitonto Viola la libertà vigilata a Voghera: torna in carcere un 40enne di Bitonto Vincenzo Surriano, vicino al clan Capriati, è stato arrestato: fermato ad oltre mille chilometri di distanza dopo un lungo inseguimento
Minacce e lesioni ai vicini di casa dopo una lite: ai domiciliari un 58enne Minacce e lesioni ai vicini di casa dopo una lite: ai domiciliari un 58enne L'uomo, con precedenti penali, avrebbe perseguitato una coppia di condomini a causa delle deiezioni del loro cane
Arrestato 42enne scippatore seriale di donne. Colpì anche a Bitonto Arrestato 42enne scippatore seriale di donne. Colpì anche a Bitonto Fermato dalla Polizia di Stato: l'uomo, pluripregiudicato e senza fissa dimora, agiva sempre con le stesse modalità
Operazione "Bypass" a Bitonto: 32 indagati, 19 arrestati. TUTTI I NOMI Operazione "Bypass" a Bitonto: 32 indagati, 19 arrestati. TUTTI I NOMI Duro colpo al narcotraffico: tra gli arrestati Cosmo Damiano Cassano, Michele Cozzella e Giuseppe Digiacomantonio
Operazione "Bypass", duro colpo al narcotraffico: arresti anche a Bitonto Operazione "Bypass", duro colpo al narcotraffico: arresti anche a Bitonto In corso numerosi arresti dei Carabinieri: l'organizzazione, stando alle indagini, operava anche a Palo del Colle, Bitetto e Noicattaro
© 2001-2024 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.