Controlli allaeroporto di Bari. <span>Foto ansa.it</span>
Controlli allaeroporto di Bari. Foto ansa.it
Cronaca

Nuova ordinanza anti-rientro: chi arriva in Puglia in quarantena obbligatoria

Novità anche per i call center: aperti solo quelli che offrono assistenza ai clienti

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha firmato oggi due ordinanze ai fini della prevenzione del contagio da Covid19 Coronavirus.

La prima estende l'obbligo di segnalare la propria presenza in Puglia a tutti coloro che arrivano da fuori Regione, da ogni parte di Italia o del mondo. Chi rientra per soggiornare continuativamente in Puglia nel proprio domicilio, abitazione o residenza deve segnalare la propria presenza compilando il modulo disponibile su portale della Regione Puglia al link: https://www.sanita.puglia.it/autosegnalazione-coronavirus o segnalare questa circostanza telefonicamente al proprio medico curante.

Inoltre deve osservare la permanenza domiciliare con isolamento, mantenendo lo stato di isolamento per 14 giorni e il divieto di spostamenti e viaggi; rimanere raggiungibile per ogni eventuale attività di sorveglianza; in caso di comparsa di sintomi, deve avvertire immediatamente il medico di medicina generale o il pediatra di libera scelta o l'operatore di sanità pubblica territorialmente competente per ogni conseguente determinazione.

La seconda ordinanza invece si rivolge a tutte le aziende che esercitano l'attività di call center e che non hanno attivato o non possono attivare le modalità di lavoro agile per i loro dipendenti. L'obbligo è a limitare la loro attività esclusivamente al servizio inbound, cioè attività a favore di cittadini che chiamano per avere assistenza e informazioni (customer service). In questo caso le aziende hanno l'obbligo di attuare protocolli di sicurezza anti contagio per preservare i lavoratori in sede.
  • Michele Emiliano
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Cannillo e Pomarico domani ospiti in diretta sul network Viva Cannillo e Pomarico domani ospiti in diretta sul network Viva Approfondimento sulla ripartenza dopo il Coronavirus: orizzonti, progetti, speranze
A Bitonto negozi chiusi a Pasqua: ok al domicilio di pasti e pasticceria A Bitonto negozi chiusi a Pasqua: ok al domicilio di pasti e pasticceria Consegne consentite solo nella mattinata di domenica e Pasquetta
Emergenza Covid19 a Palo: viaggio nel cuore della solidarietà Emergenza Covid19 a Palo: viaggio nel cuore della solidarietà Il videoservizio di Paolo Ruscitto con i Sass di Bitonto accanto ai volontari che aiutano la popolazione
Coronavirus: a Bitonto diminuiscono i contagi Coronavirus: a Bitonto diminuiscono i contagi Scendono a 11 le persone infette. Due in terapia intensiva. Ma a Pasqua stop ai servizi a domicilio
Emergenza Coronavirus: a Bitonto un conto corrente per le donazioni Emergenza Coronavirus: a Bitonto un conto corrente per le donazioni I fondi raccolti saranno destinati alle famiglie in difficoltà della città
1 Blitz al festino privato a Bitonto: in 6 multati e denunciati Blitz al festino privato a Bitonto: in 6 multati e denunciati Domenica in compagnia per 6 giovani sorpresi in un locale nonostante la quarantena da Coronavirus
Parchi pubblici e cimiteri a Bitonto chiusi fino al 13 aprile Parchi pubblici e cimiteri a Bitonto chiusi fino al 13 aprile Prorogata anche la misura che sospende il pagamento dei ticket per le strisce blu
Mercoledì a Bitonto nuovo lavaggio strade e marciapiedi Mercoledì a Bitonto nuovo lavaggio strade e marciapiedi Interessati centro e periferia della città e le frazioni. No ai trattori degli agricoltori: «Necessario personale qualificato»
© 2001-2020 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.