militari
militari
Enti locali

«Militari in ausiliaria per aiutare il Comune»: la proposta dei 5 Stelle di Bitonto

Ma da Palazzo Gentile era già partita nei mesi scorsi la richiesta al Ministero. A disposizione medici, ingegneri, biologi e altri professionisti

Utilizzare le professionalità degli ex militari in ausiliaria per rinforzare il personale degli enti locali e dei comuni in particolare, senza incidere sulle casse comunali. È la proposta che arriva dal Comitato Bitonto 5 Stelle, che suggerisce di sfruttare un istituto già in vigore da tempo per migliorare l'efficienza degli uffici di Palazzo Gentile.

L'istituto dell'ausiliaria è un periodo transitorio durante il quale il militare, in occasione della cessazione del rapporto permanente di impiego e, in alternativa, al congedo in riserva, può essere richiamato dalla pubblica amministrazione della sua provincia di residenza per un periodo massimo di cinque anni.
«La norma – spiegano i grillini nella proposta che sarà inviata al Comune di Bitonto nelle prossime ore - benchè già in vigore da tempo non è mai stata presa in considerazione dai precedenti esecutivi. Medici, ingegneri, biologi e altri professionisti, terminato il proprio servizio attivo presso i Reparti di appartenenza, a costo zero, potranno prestare le proprie competenze presso Comuni in deficit di personale specializzato».
«Il ricorso al personale militare in ausiliaria nei Comuni – si legge ancora nella proposta - e, più in generale negli Enti Locali, dimostra l'attenzione verso i territori e le comunità decentrate del Movimento 5 stelle al Governo, confermando la propria propensione all'ottimizzazione delle risorse e all'alleggerimento della spesa pubblica».

«Considerata l'esistenza di tali possibilità – conclude la proposta - quale Comitato di cittadini attivi chiediamo al Sindaco Abbaticchio di valutare il ricorso a tale ufficio, prima di dar inizio a eventuali procedure di assunzione di personale dirigente o parificato».

In realtà il comune di Bitonto già nei mesi scorsi aveva fatto richiesta al Ministero di una serie di professionalità che sarebbero potute tornare utili alle attività dell'ente locale.
Da Palazzo Gentile è arrivata la richiesta di ingegneri, botanici, architetti, geometri, ragionieri e operatori di sicurezza e pubblica incolumità. La speranza è che vi siano questo tipo di profili professionali residenti a Bitonto o in Provincia. Anche se a essere necessari, al momento, sono tecnici con "potere di firma" in grado di snellire la pratiche comunali: figure che, dopo una prima analisi dell'elenco delle professionalità che potrebbe essere possibile integrare, arrivato proprio ieri dal Ministero in risposta alla richiesta del Comune, sembra non siano disponibili.
  • Michele Abbaticchio
  • movimento 5 stelle
Altri contenuti a tema
Danni da grandine: la Regione chiede al Governo finanziamenti straordinari Danni da grandine: la Regione chiede al Governo finanziamenti straordinari Intanto il comune di Bitonto invita imprese e privati a segnalare i danneggiamenti subiti per chiedere risarcimenti
«Nessun 'grande' politico parla più di mafia» «Nessun 'grande' politico parla più di mafia» La denuncia di Italia in Comune nell'anniversario della morte di Paolo Borsellino. Il 5 settembre, intanto, una marcia per ricordare il sindaco Vassallo
Ponte Lama Balice: 2,4 milioni di euro per il ripristino della stabilità Ponte Lama Balice: 2,4 milioni di euro per il ripristino della stabilità Ok ai lavori dalla Città Metropolitana. Abbaticchio: «Dimostrazione concreta dell'importanza della sicurezza per questa amministrazione»
Degrado in via Amm. Vacca: «A due anni dalle segnalazioni ancora silenzio dal comune di Bitonto» Degrado in via Amm. Vacca: «A due anni dalle segnalazioni ancora silenzio dal comune di Bitonto» Sotto accusa un terreno privato lasciato alla mercé di topi, rettili e immondizia
È Bitonto la miglior tappa-ristoro della Milano-Taranto 2019 È Bitonto la miglior tappa-ristoro della Milano-Taranto 2019 L'accoglienza della città dell'ulivo premiata dalla storica maratona per moto d’epoca
Lampade votive: Comune di Bitonto a caccia di un nuovo gestore Lampade votive: Comune di Bitonto a caccia di un nuovo gestore Approvato un progetto di finanza per il miglioramento del servizio che potrebbe riportare la luce nei cimiteri
A Bitonto la Zona artigianale diventa Area Produttiva Paesaggisticamente ed Ecologicamente Attrezzata A Bitonto la Zona artigianale diventa Area Produttiva Paesaggisticamente ed Ecologicamente Attrezzata Il 26 luglio un open day per la coprogettazione delle linee guida
Musica e attività nel centro storico: stop a karaoke, Dj e tavolini selvaggi Musica e attività nel centro storico: stop a karaoke, Dj e tavolini selvaggi Orari più ampi invece per le iniziative musicali della Bitonto Estate
© 2001-2019 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.