Cultura, Eventi e Spettacolo

Lunedì inaugurata la mostra Colori per la Pace

Esposti i lavori dei bambini delle quarte classi

Lunedì 27 marzo alle ore 17,30 sarà inaugurata ufficialmente nel Torrione Angioino la mostra dei disegni realizzati da alunni e alunne di quarta classe delle scuole primarie di Bitonto, Palombaio e Mariotto partecipanti al progetto internazionale "I Colori per la Pace". I lavori rimarranno esposti sino a domenica 2 aprile.
Il progetto è promosso dall'omonima associazione e dal Comune di Stazzema, teatro nell'agosto del 1944 dell'eccidio di quasi tutti gli abitanti (anziani, donne e bambini) della frazione di Sant'Anna per mano dell'esercito tedesco.
Circa seicento alunni delle scuole primarie bitontine sono stati coinvolti nelle varie fasi del progetto, partito a metà febbraio, interpretando a proprio modo il tema della pace, tradotto in disegni, che, ora, dopo l'esposizione nelle rispettive scuole approdano alla visione pubblica nelle sale del Torrione Angioino.
Dopo la mostra gli elaborati saranno inviati al Parco Nazionale della Pace, istituito a Sant'Anna di Stazzema in memoria di quella terribile pagina di storia, per partecipare alla selezione per l'Esposizione universale itinerante, che raccoglie i lavori dei bambini e bambine provenienti da un centinaio di Paesi di ogni parte del mondo.
La vicesindaco del Comune di Bitonto, Rosa Calò, che ha seguito in prima persona tutte le fasi dell'iniziativa, sottolinea"l'entusiasmo dei docenti coinvolti, che hanno saputo motivare allievi e allieve ad una personale ed originale riflessione sul tema della pace e dell'impegno necessario per difenderla. La risposta dei ragazzi è stata davvero entusiasmante, confermando l'antica vocazione di Bitonto quale città di pace".
Elezioni Amministrative 2022
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
© 2001-2022 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.