Lagave piantata davanti alla chiesa dellAnnunziata
Lagave piantata davanti alla chiesa dellAnnunziata
Territorio e Ambiente

Le piante abbandonate tornano a nuova vita nel giardino della chiesa dell'Annunziata

L'iniziativa del Movimento VogliAmo Bitonto Pulita per abbellire lo spazio davanti alla chiesetta romanica

Recuperare le piante che inopinatamente sono state abbandonate da chi pensa non possano più tornare utili a nulla e abbellire uno spazio comune che sta a cuore a molti. È sotto questa duplice lettura che si articola l'intervento del Movimento VogliAmo Bitonto Pulita che sta recuperando alcune piante destinate alla morte per dar loro una seconda vita all'interno del giardino della chiesa dell'Annunziata, che sorge solitaria lungo la strada che conduce all'aeroporto di Bari-Palese.

«Venerdì pomeriggio durante una passeggiata in bici nelle campagne bitontine – raccontano i volontari - notando un'enorme pianta di Agave abbandonata da ignoti incivili sul ciglio della strada, alcuni volontari del Movimento VogliAMO Bitonto Pulita hanno deciso di recuperarla e di darle nuova vita nel giardino della chiesetta romanica dell'Annunziata. È un progetto parallelo che stiamo portando avanti piantando agavi, yucche, viburno, mirto, biancospino, ligustro e una cinquantina di pinus pinea. Quasi tutte piante recuperate tra i rifiuti della città nelle aree periferiche e non controllate».

«La speranza – spiegano ancora dall'associazione - è di riuscire a far superare l'estate a tutte quante e di proseguire con la valorizzazione di questo importante bene storico della città. Vi assicuriamo che la fatica nello scavare una terra completamente rocciosa non è indifferente, motivo per il quale chiediamo ai volenterosi una piccola mano e ai vandali di non deturpare il lavoro fatto. Ringraziamo, infine, per la disponibilità e il supporto Don Peppino Ricchiuti».
  • ambiente
  • Vogliamo bitonto pulita
Altri contenuti a tema
Un albero per ogni nato: il progetto di Mowgli e Vogliamo Bitonto Pulita al secondo step Un albero per ogni nato: il progetto di Mowgli e Vogliamo Bitonto Pulita al secondo step Piantati cinque alberi di Giuda e uno di Alloro per le nascite di Flavio, Cosimo, Vito, Micaela, Alice, Francesco e Antonio
Bitonto all'Europan 16, biennale internazionale sulla rigenerazione Bitonto all'Europan 16, biennale internazionale sulla rigenerazione È l'unica città italiana in concorso insieme a San Donà di Piave. Nove nazioni con 40 candidature per ridisegnare il futuro
Ignoti radono al suolo le aiuole curate dai volontari a Bitonto Ignoti radono al suolo le aiuole curate dai volontari a Bitonto Dopo un anno di duro lavoro avevano abbellito la zona attorno alla Casa della Musica. Inachis: «Non ci fermeremo»
Un sistema di tiranti per salvare i cedri di piazza Marconi Un sistema di tiranti per salvare i cedri di piazza Marconi È una delle soluzioni allo studio per salvaguardare l'incolumità dei passanti e le stesse piante
Tre nuovi nati a Bitonto: piantato un albero per ognuno di essi Tre nuovi nati a Bitonto: piantato un albero per ognuno di essi La loro nascita celebrata dall'iniziativa di Mowgli e VogliAMO Bitonto Pulita
Un albero per ogni nato: il progetto di VogliAMO Bitonto Pulita e Mowgli Un albero per ogni nato: il progetto di VogliAMO Bitonto Pulita e Mowgli Partiranno sabato 13 marzo le prime piantumazioni con Cedrus Atlantica, Carrubo e albero di Giuda
Anche Bitonto nella rete europea contro il riscaldamento globale Anche Bitonto nella rete europea contro il riscaldamento globale Insieme a Bitetto, Bari e Conversano è fra le 4 località pugliesi protagoniste di Stopglobalwarming.eu
Tre alberi abbattuti a Bitonto durante i lavori in piazza Caduti Tre alberi abbattuti a Bitonto durante i lavori in piazza Caduti L'ira degli ambientalisti: «Bitonto non può più sopportare questo astio nei confronti della Natura»
© 2001-2021 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.