L'incendio nella sede del Consorzio Terre d'Apulia
L'incendio nella sede del Consorzio Terre d'Apulia
Cronaca

Incendio nella sede del Consorzio Terre d'Apulia

Il rogo alle ore 05.30, sul posto i Vigili del Fuoco. Abbaticchio: «Gravissimo atto ai danni dei nostri agricoltori»

«Gravissimo atto ai danni dei nostri agricoltori nell'impianto irriguo gestito dal Consorzio Terre d'Apulia ("Madonna delle Grazie")». Lo scrive, sulla propria pagina Facebook, Michele Abbaticchio, dopo l'incendio che oggi alle ore 05.30 è scoppiato in un deposito sulla strada provinciale 89, che collega Bitonto a Palombaio.

Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco. «Una delle parti più sane e nobili della nostra città, i nostri operatori agricoli - ha detto ancora il primo cittadino - non possono e non devono subire atti notturni come quello che si è verificato: un rogo, probabilmente doloso, ha messo fuori gioco una risorsa fondamentale per la nostra economia agricola (l'acqua) in un periodo di gravissima siccità. Oltre 100 concittadini vivono una preoccupazione intollerabile per le proprie terre».

Ed ancora: «Ci siamo, immediatamente, messi a disposizione come Ente locale per supportare il Consorzio Terre d'Apulia ("Madonna delle Grazie") contattando il presidente Alfredo Borzillo. Il nostro ufficio tecnico, unitamente alla Polizia Municipale, effettuerà un sopralluogo domattina per aiutare i tecnici di Terre d'Apulia nelle operazioni di ripristino immediato della situazione. Ringrazio anche il Comando dei Vigili del Fuoco per la loro inesauribile collaborazione istituzionale».

Le cause dell'incendio sono in corso di accertamento da parte del personale del Distaccamento di Molfetta giunto sul posto per domare le fiamme, mettere in sicurezza l'area ed effettuare i rilievi del caso. Sull'accaduto sono in corso indagini da parte dei Carabinieri della locale Stazione, sul luogo per gli accertamenti.
  • Consorzio Terre d'Apulia Bitonto
© 2001-2021 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.