Senza fissa dimora. <span>Foto filodirettomonreale.it</span>
Senza fissa dimora. Foto filodirettomonreale.it
Cronaca

Il clochard che viveva a Bitonto in piazza Marconi trasferito in un centro di Gravina

Abbaticchio: «Ha respinto ogni nostro aiuto, ma non poteva continuare a vivere così»

È in viaggio verso un centro specializzato di Gravina di Puglia l'uomo senza fissa dimora di origini slave che da alcuni mesi si era stabilito a Bitonto, nella zona di piazza Marconi.
Il clochard è stato spostato dagli uomini della Polizia Municipale, in collaborazione con il personale del Servizi Sociali del comune di Bitonto e degli agenti del locale commissariato. Un epilogo che chiude il lungo tentativo di accompagnare il soggetto verso un percorso di aiuto e sostegno, magari mirato a un futuro reinserimento nella comunità locale, che però ha sempre puntualmente rifiutato.

La situazione era diventata da tempo difficile da sostenere, soprattutto per i residenti del quartiere, visto che, nonostante la vicinanza dei bagni pubblici, l'uomo, affetto da una forma di disagio psichico, preferiva effettuare i suoi bisogni fisiologici ovunque si trovasse, senza preoccuparsi nemmeno della presenza di altre persone.

«Ho provato anche a parlarci direttamente in più occasioni – ha raccontato il sindaco di Bitonto, Michele Abbaticchio - purtroppo ha rifiutato tutte le misure di integrazione che gli sono state offerte e gli avrebbero permesso di continuare a vivere in comunità ma, chiaramente non in quello stato di degrado e precarietà igienica. Per questo è stato necessario l'intervento del comando della Polizia Municipale e dei Servizi Sociali per accompagnarlo in una struttura in grado di accoglierlo e aiutarlo a risolvere i suoi problemi. Anche perchè non potevo consentire che la situazione continuasse a perdurare. Spero che con l'aiuto degli specialisti di questo centro sociale possa ritrovare le coordinate del suo percorso e in futuro magari riuscire a integrarsi nella comunità».

«Certo mi ha addolorato – ha aggiunto il primo cittadino - leggere i commenti di diversi cittadini che ci accusavano di non esserci interessati della questione, dando per scontato che la persona dormisse su una panchina perchè il Comune non gli avesse proposto niente. In realtà abbiamo cercato molte soluzioni, anche nel tentativo di rispettare il suo legittimo diritto di vivere in libertà la sua esistenza. Ma questo è possibile fino a quando questa libertà non mette a repentaglio anche la libertà altrui di vivere decorosamente la città. Alla fine è stato necessario assumere la scelta più estrema, ma i molti passaggi necessari prima di arrivare a questa decisione andavano intrapresi tutti».
  • Michele Abbaticchio
  • Polizia Municipale Bitonto
  • Polizia Locale Bitonto
  • Servizi Sociali Bitonto
Altri contenuti a tema
2 Riqualificazione Piazza Caduti: appaltati i lavori Riqualificazione Piazza Caduti: appaltati i lavori Il cantiere potrebbe partire a Natale. Abbaticchio: «Addio al degrado di una delle zone più suggestive della città»
Regionali: l'analisi del voto del sindaco di Bitonto Regionali: l'analisi del voto del sindaco di Bitonto «Italia in Comune fuori per poche centinaia di voti, ma abbiamo consolidato la nostra posizione nel centrosinistra»
Contagi ancora giù a Bitonto: adesso sono 18 Contagi ancora giù a Bitonto: adesso sono 18 Abbaticchio: «Da oggi tornano in servizio quasi tutti i vigili»
Scendono i contagi a Bitonto: nessun cluster al comando Polizia Municipale Scendono i contagi a Bitonto: nessun cluster al comando Polizia Municipale Dopo i tamponi a tutto il corpo, positivo solo il compagno di pattuglia del vigile contagiato. Abbaticchio: «Non molliamo la presa»
1 Sindaco di Bitonto: «Pericolo voto di scambio sulle elezioni» Sindaco di Bitonto: «Pericolo voto di scambio sulle elezioni» Abbaticchio lancia l'allarme: «Pandemia e mafia a braccetto»
2 Il centro storico di Bitonto imbrattato con la calce idrata Il centro storico di Bitonto imbrattato con la calce idrata È successo in via Arco Galliani. Abbaticchio: «Un maiale, ma abbiamo immediatamente ripulito»
1 Morta una 73enne di Bitonto affetta da Coronavirus Morta una 73enne di Bitonto affetta da Coronavirus In città ci sono 25 contagiati. Abbaticchio: «Siate responsabili: dipende da ognuno di noi»
Riapertura scuole a Bitonto rinviata al 28 settembre Riapertura scuole a Bitonto rinviata al 28 settembre Abbaticchio: «Misurate sempre la temperatura ai bambini e siate attenti: solo insieme possiamo uscirne»
© 2001-2020 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.