Un carcere
Un carcere
Cronaca

Genitori in carcere, tre fratellini di Bitonto restano soli: scatta la solidarietà

Il 16enne accudisce i più piccoli di 8 e 12 anni. Hanno ricevuto viveri e buoni spesa dal Comune. L'appello dell'avvocato Somma

Elezioni Regionali 2020
I genitori e il fratello maggiorenne sono in carcere e loro tre, tre fratelli di 8, 12 e 16 anni​, sono soli in casa dallo scorso 27 marzo, seguiti dai Servizi Sociali del Comune di Bitonto, accuditi dalla zia che abita a pochi metri di distanza e aiutati anche dall'avvocato di famiglia.

Per loro - in emergenza Coronavirus - si è attivata una rete di solidarietà: gli assistenti sociali gli portano spesa e viveri, mentre il giorno di Pasqua sono arrivate anche le uova di cioccolato. Il legale, Damiano Somma, ha depositato al Tribunale di Sorveglianza per la donna e al giudice dell'udienza preliminare del Tribunale di Bari per il figlio, due istanze per ottenere la revoca della misura cautelare in carcere, chiedendo gli arresti domiciliari.

Il padre è in carcere da diversi mesi. La madre lo è dal 25 marzo e il figlio 19enne dal 27 marzo. «La situazione dei figli rimasti a casa - evidenzia l'avvocato - si è ulteriormente aggravata in considerazione della applicazione di misura cautelare nei confronti dell'unico fratello maggiorenne che in qualche modo, in assenza dei propri genitori, badava ai tre fratelli minori, in questo momento rimasti senza alcuna guida».

Dopo l'arresto del padre, recluso nel penitenziario di Lecce a settembre 2019 per reati di droga e maltrattamenti, alla donna è stata notificata l'esecuzione di una condanna definitiva a 8 anni e 3 mesi di reclusione per droga, armi e rapina nel febbraio 2019. I giudici, però, le avevano concesso i domiciliari, perché madre di figli di età inferiore ai 10 anni. Aveva anche il permesso di svolgere attività lavorativa, nella mensa dei poveri della Fondazione Santi Medici di Bitonto.

Un'attività «non solo aveva consentito alla stessa una iniziale autosufficienza economica, ma soprattutto l'avvio di un serio riscatto sociale», spiega il difensore. Nel gennaio scorso, a seguito di una lite condominiale che le è costata le accuse di minacce, lesioni e danneggiamento, alla donna è stata aggravata la misura e dal 25 marzo è in carcere a Trani. Due giorni dopo anche al figlio 19enne, nei confronti del quale pende un processo per droga, è tornato in carcere a Bari.

Il Comune di Bitonto si è subito adoperato per dare sostegno ai tre ragazzi minorenni, non potendoli ospitare nei centri diurni della città, chiusi per l'emergenza Coronavirus, come sono chiuse le scuole, fornendo loro cibo e assistenza.
  • Arresti Bitonto
  • Comune di Bitonto
Altri contenuti a tema
A Bitonto un corso per la raccolta dei funghi A Bitonto un corso per la raccolta dei funghi Si terrà a settembre in collaborazione con il comune di Bitonto, la Polizia Locale e l'associazione Inachis
Cinque traverse nel centro di Bitonto cambiano nome Cinque traverse nel centro di Bitonto cambiano nome Saranno intitolate a Giandomenico Romano, Carlo Sblendorio, Raffaele Catucci, San Giovanni Bosco e San Filippo Neri
Fuga con la droga sulla 231: arrestato un 39enne di Bitonto Fuga con la droga sulla 231: arrestato un 39enne di Bitonto Sequestrati oltre 4 chilogrammi di marijuana. L'uomo era riuscito a fuggire: identificato, è finito in carcere
Nel centro storico di Bitonto un polo di aggregazione giovanile Nel centro storico di Bitonto un polo di aggregazione giovanile Sarà ospitato nei locali a piano terra della Biblioteca Comunale a Palazzo Rogadeo
Un mare di droga dall'Albania: 37 arresti. A Bitonto fermate due donne Un mare di droga dall'Albania: 37 arresti. A Bitonto fermate due donne Entrambe sono state arrestate nel corso delle indagini: avevano oltre 2 chili di marijuana
Il Municipio di Bitonto si illumina di viola Il Municipio di Bitonto si illumina di viola Il Comune aderisce alla campagna per la Giornata mondiale delle malattie infiammatorie croniche intestinali
1 Con la Fase 2 riprende lo spaccio in strada: arresti a Palo del Colle Con la Fase 2 riprende lo spaccio in strada: arresti a Palo del Colle Fermati dai Carabinieri un tunisino e due giovani del posto. Avevano cocaina, eroina e marijuana
Assegnazione case popolari a Bitonto: c'è tempo fino al 14 luglio Assegnazione case popolari a Bitonto: c'è tempo fino al 14 luglio Il Governo proroga il periodo di pubblicazione del bando per l’emergenza Coronavirus
© 2001-2020 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.