Le carcasse delle auto recuperate dai Carabinieri
Le carcasse delle auto recuperate dai Carabinieri
Cronaca

Cimitero delle auto rubate a Bitonto: recuperate 4 carcasse

Operazione dei Carabinieri nelle campagne fra Mariotto e Palombaio: le auto erano tutte completamente smembrate

Un vero e proprio cimitero di autovetture rubate quello scoperto dai Carabinieri nella giornata di ieri a Bitonto. In un'area impervia, nelle campagne fra le frazioni di Mariotto e Palombaio, i militari, da tempo impegnati in operazioni nella lotta al fenomeno dei furti d'auto, hanno rinvenuto 4 autovetture, già smontate e sezionate per ricavare pezzi di ricambio.

Un lavoro certosino, maniacale, quasi chirurgico. E purtroppo da mesi, anche a queste latitudini, non rappresenta più una novità. Le autovetture - una Fiat Sedici, una Volkswagen Golf station wagon, una Ford Focus e una Peugeot 208, sono di provenienza furtiva: i banditi, dopo averle rubate, hanno smontato ogni singolo accessorio. Sono state ritrovate in queste condizioni, cannibalizzate, dai militari del maresciallo capo Roberto Tarantino, durante gli ordinari pattugliamenti rurali estesi alle frazioni di Bitonto.E non è la prima volta che in quella zona vengano ritrovate auto rubate. O meglio, quel che ne resta: le auto, infatti, sono state saccheggiate di ogni componente riutilizzabile. Auto rubate e ridotte ai minimi termini per farne pezzi e alimentare così il dinamico e redditizio mercato clandestino della vendita dei ricambi di auto. I recenti ritrovamenti, intanto, avvenuti non solo a Bitonto, ma anche a Giovinazzo, rafforzano l'azione investigativa profusa dagli inquirenti tesa ad individuare i responsabili dei furti.

Un fenomeno in crescita, dunque, che, secondo gli investigatori, vede coinvolte vere organizzazioni criminali al cui interno opera una "squadra operativa" dedita al furto del mezzo, la "squadra dei tagliatori" che seziona le auto e una "piattaforma logistica" in grado di ripulire i pezzi nei circuiti dei demolitori compiacenti.
  • Furti auto Bitonto
  • Carabinieri Bitonto
Altri contenuti a tema
In fuga con l'auto rubata, si schiantano contro un albero: arrestati In fuga con l'auto rubata, si schiantano contro un albero: arrestati È accaduto a Gioia del Colle: in manette tre bitontini di 53, 48 e 41 anni. Uno di loro è ricoverato al Policlinico
Omicidio Caprio: caccia al supertestimone, l'amico del 40enne Omicidio Caprio: caccia al supertestimone, l'amico del 40enne L'uomo non si è presentato spontaneamente agli investigatori. Si indaga per risalire all'identità
Ucciso a pugni. «In questa storia non c'entra la criminalità» Ucciso a pugni. «In questa storia non c'entra la criminalità» Lo chiariscono i Carabinieri. La confessione di Giampalmo al pm: «Guardava le nostre donne»
Ucciso a pugni, Giampalmo confessa: «Guardava le nostre donne» Ucciso a pugni, Giampalmo confessa: «Guardava le nostre donne» Il 20enne si è costituito presso la Stazione dei Carabinieri. È accusato di omicidio volontario aggravato
Ucciso a pugni, fermato un 20enne. L'accusa: omicidio volontario Ucciso a pugni, fermato un 20enne. L'accusa: omicidio volontario Il presunto colpevole, Fabio Giampalmo, si è recato dai Carabinieri con il suo avvocato. È in stato di fermo
Rissa a Bitonto, morto un 40enne: fermato l'aggressore, è un 20enne Rissa a Bitonto, morto un 40enne: fermato l'aggressore, è un 20enne La posizione del giovane, che si è presentato in caserma con il suo legale, è al vaglio dell'Autorità Giudiziaria
Rissa finisce in tragedia, morto un 40enne di Bitonto Rissa finisce in tragedia, morto un 40enne di Bitonto La vittima è Paolo Caprio, l'episodio nella Dill's. Identificato l'aggressore: ha 20 anni
Evade dai domiciliari e lo trovano a casa di una donna. Arrestato Evade dai domiciliari e lo trovano a casa di una donna. Arrestato Un 21enne di Bitonto è stato sorpreso dai Carabinieri a Giovinazzo. Ha anche opposto resistenza
© 2001-2021 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.