Sequestro droga
Sequestro droga
Cronaca

Blitz nella palazzina della droga: tre arresti dei Carabinieri

Operazione in via Pertini: in carcere un 38enne e due 20enni. Sequestrate varie dosi di cocaina, hashish e marijuana

Un blitz in piena regola nel feudo del clan Conte. E un'intera palazzina di via Pertini perlustrata da cima a fondo. Forse neanche gli stessi Carabinieri speravano di fare una "pesca" così grossa: un'intera squadra di pusher arrestata (un 38enne e due 20enni), svariate dosi di cocaina, hashish e marijuana e denaro contante.

Tre gli arresti eseguiti dai militari della Stazione di Bitonto diretti dal maresciallo capo Roberto Tarantino: si tratta di soggetti, noti alle forze dell'ordine, contigui al clan Conte, egemone nella zona 167. Quell'area periferica della città di Bitonto è da sempre sotto osservazione da parte delle forze dell'ordine che, in più fasi, hanno portato a smantellare intere squadre dedite allo spaccio al minuto di sostanze stupefacenti. L'ultimo colpo è stato assestato nella tarda serata di sabato.

L'operazione, col supporto dei militari delle Stazioni limitrofe e della Compagnia di Intervento Operativo dell'11° Reggimento Carabinieri Puglia, è stata studiata a tavolino. Fin dal pomeriggio, nel corso di un discreto controllo, i militari hanno osservato e documentato l'attività criminale per numerose ore, notando un più che sospetto andirivieni di individui. Inutile dire che gli investigatori, ben appostati ovunque, hanno subito intuito a cosa potesse essere dovuto tutto quell'interesse.

Il gruppo di pusher, infatti, aveva stabilito la propria base di spaccio presso una palazzina di via Pertini e, con un sistema molto ben organizzato di pusher e pali che segnalavano l'eventuale arrivo di forze dell'ordine, spacciavano sostanze stupefacenti ad acquirenti provenienti non soltanto da Bitonto, ma anche da comuni limitrofi. I Carabinieri, dopo aver accertato l'attività di spaccio e i ruoli dei vari soggetti coinvolti, tutti ben noti alle forze dell'ordine, sono intervenuti per fermarli.

All'arrivo dei militari, il gruppo (i pusher non sapevano che i militari si erano appostati ovunque, cinturando l'area. E che li stavano osservando fin dal loro arrivo, nda) ha cercato di sottrarsi ai controlli, tentando la fuga. Uno di loro ha raggiunto anche il terrazzo condominiale, scavalcando un muro di circa 1 metro d'altezza posto a confine con un altro terrazzo, si è avvicinato al cunicolo di una canna fumaria ed ha iniziato a svuotare il contenuto del borsone che aveva al seguito.

Ritornato sui suoi passi il giovane ha nascosto qualcosa anche in un'intercapedine del locale riservato alle macchine degli ascensori ed è risceso all'interno del condominio cercando di nascondersi. Tutti i movimenti, e il tentativo di disfarsi del materiale è stato chiaramente visto dai militari che, successivamente, hanno provveduto a bloccare i tre bitontini. Fermati i tre spacciatori, i militari hanno dato inizio alle operazioni di perquisizione di tutti i luoghi in cui erano stati notati.

In particolare le operazioni sono iniziate proprio dalla canna fumaria che, già da una prima ispezione, presentava una interruzione a circa 5 metri, provocata dalla droga. All'interno, sono state trovate 68 buste in cellophane per un totale di 152 grammi di marijuana, 37 grammi di hashish e 80 dosi di cocaina. I militari hanno raggiunto la base della canna e, aperta una fessura laterale, hanno recuperato 20 bustine di marijuana pari a 35 grammi, 21 dosi di hashish e 7 dosi di cocaina.

Nell'intercapedine, è stata rinvenuta una busta in cellophane, contenente una radio ricetrasmittente e la somma in denaro contante pari a 2.500 euro, composta da banconote di vario taglio. All'esito di tutte le operazioni, i tre bitontini, un 38enne e due 20enni, sono stati dichiarati in arresto con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e, sentito il pubblico ministero di turno, condotti presso la casa circondariale di Bari a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.
3 fotoBlitz nella palazzina della droga: tre arresti dei Carabinieri
Blitz nella palazzina della droga: tre arresti dei CarabinieriBlitz nella palazzina della droga: tre arresti dei CarabinieriBlitz nella palazzina della droga: tre arresti dei Carabinieri
Sostanza stupefacente, soldi ed il restante materiale, invece, sono stati sottoposti a sequestro penale. Si tratta della seconda volta in pochi mesi che i Carabinieri intervengono nella stessa zona, la 167, scoprendo una palazzina trasformata in una piazza di spaccio. Nell'ottobre del 2020 misero in atto un'azione fotocopia arrestando anche in quel caso tre persone (un 27enne, un 24enne ed un 17enne) e sequestrando 275 grammi di droga fra cocaina, hashish e marijuana.

I controlli e le perquisizioni a tappeto dei Carabinieri, però, non si sono limitati solo alla zona di via Pertini, dove i militari hanno inferto un ulteriore duro colpo alla rete di spaccio, ma sono stati estesi a tutto il comune. All'esito del servizio sono state controllate decine di soggetti, oltre 30 veicoli ed elevati 14 verbali al codice della strada.
  • Arresti Bitonto
  • Droga Bitonto
  • Carabinieri Bitonto
Altri contenuti a tema
Operazione "On the road": fermate 15 persone, anche un colpo a Bitonto Operazione "On the road": fermate 15 persone, anche un colpo a Bitonto 5 di loro sono indiziati per l'assalto ad un furgone e il sequestro dell'autotrasportatore avvenuto l'1 aprile 2020
Bustine di droga nel centro storico: sequestro a Bitonto Bustine di droga nel centro storico: sequestro a Bitonto La scoperta della Polizia di Stato: sequestrati 160 grammi fra cocaina, hashish e marijuana
Cimitero delle auto rubate a Bitonto: recuperate 4 carcasse Cimitero delle auto rubate a Bitonto: recuperate 4 carcasse Operazione dei Carabinieri nelle campagne fra Mariotto e Palombaio: le auto erano tutte completamente smembrate
Ricercato da 3 anni per il colpo alla Sicurcenter di Bitonto. Arrestato Ricercato da 3 anni per il colpo alla Sicurcenter di Bitonto. Arrestato L'uomo, un 47enne di Cerignola, deve scontare 6 anni e 9 mesi per diversi reati, fra cui la rapina avvenuta nel 2014
Sorpresi a smontare un'auto, fuggono alla vista dei Carabinieri Sorpresi a smontare un'auto, fuggono alla vista dei Carabinieri L'episodio a Bitonto, i malviventi sono riusciti a dileguarsi a piedi. Recuperata una Hyundai Tucson rubata
Violenta lite fra padre e figlio a Bitonto. Il video diventa virale Violenta lite fra padre e figlio a Bitonto. Il video diventa virale È avvenuta ieri, sul posto Polizia e Carabinieri. Il giovane, condotto in Commissariato, è stato identificato
Trasportava nel furgone pezzi di auto rubate: fermato 25enne Trasportava nel furgone pezzi di auto rubate: fermato 25enne Operazione dei Carabinieri della locale Stazione: sequestrato il materiale rinvenuto
Non solo furti d'auto. Anche propositi di vendetta contro i Carabinieri Non solo furti d'auto. Anche propositi di vendetta contro i Carabinieri Ipotizzato l'incendio dell'auto di un sottufficiale dopo il recupero di un carico di generi alimentari rubati
© 2001-2021 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.