Alessandra Centrone, estetista oncologica di Bitonto
Alessandra Centrone, estetista oncologica di Bitonto
Attualità

Alessandra, l'estetista oncologica di Bitonto che regala sorrisi a chi soffre

La giovane bitontina: "Tratto tutti i pazienti, affetti da cancro e alopecia, come fossero mio padre"

Rispondere al dolore con la solidarietà. È questo il messaggio di Alessandra Centrone, originaria di Bitonto, 35 anni, estetista oncologica e mamma di due bambini di 14 e 7 anni, Filippo e Diego.

Un evento che le ha cambiato la vita l'ha spinta a mettersi a disposizione del prossimo, unendo professione, passione e altruismo per una missione. Alleviare gli effetti collaterali delle persone affette da cancro e alopecia. A breve Alessandra conseguirà il certificato specifico in estetica oncologica, dopo due anni di studio al Policlinico di Milano. Nell'attesa di questo traguardo, ha deciso di condividere con "Viva" la sua esperienza fatta di sorrisi e piccoli gesti.

Come ha scelto di diventare estetista oncologica?
«Sono un'estetista e truccatrice da circa 10 anni e mi sono affacciata all'ambito oncologico da circa due anni, dopo aver subito un lutto gravissimo. Ho perso mio padre con un cancro ai polmoni, che me lo ha portato via in meno di un anno, togliendomi l'anima. Ero la sua pupilla e, nonostante fosse un uomo tutto d'un pezzo, d'altri tempi e ignorante per non aver mai studiato, l'ho voluto al mio fianco quando ho aperto la mia scuola di formazione per estetiste, parrucchieri e truccatori. Lui si occupava del servizio navetta offerto alle allieve forestiere, perché mi raggiungono da tutta la Puglia per le mie lezioni di make-up. Quando mi sono trovata impotente davanti al mostro che lo aveva rapito, mi sono resa conto che l'unica cosa che si poteva fare era alleviare il dolore fisico indotto dalle terapie, con trattamenti specifici che servivano a lenire gli esiti troppo aggressivi della malattia stessa. Ho voluto approfondire il tema per trattarlo con cognizione e competenza. Così ho scoperto un mondo meraviglioso, che sebbene mi avesse illuminato il cuore, mi ha rammaricato per non averlo potuto attuare per mancanza di tempo oggettivamente nei riguardi di mio padre».
Alessandra Centrone estetista oncologica jfifAlessandra Centrone jfifAlessandra Centrone estetista oncologica jfif
Che rapporto instaura con le donne a cui offre il suo servizio?
«Tratto tutti i pazienti come fossero mio padre. Mi sono anche prodigata in una collaborazione con l'associazione "Energia donna", che si occupa di volontariato. Con Mariagrazia Ramires e Angela Burgio, le presidenti, nel reparto oncologico dell'ospedale San Paolo di Bari, abbiamo allestito anche una stanza attrezzata per tutti i trattamenti estetici all'interno del reparto, grazie a donazioni ricavate da alcuni miei corsi devoluti a questo proposito. Ogni martedì, con cadenza più o meno assidua, a seconda di tutti gli altri impegni, sono presente in questa stanza per offrire gratuitamente a tutti i pazienti qualsiasi trattamento vogliano. Così riduco gli effetti collaterali delle terapie alle pazienti trattate durante l'infusione. In questi anni mi sono specializzata in dermopigmentazione e offro, senza condizioni temporali, il tatuaggio delle sopracciglia e delle areole mammarie. È un servizio gratuito rivolto a tutti i pazienti affetti sia da cancro che da alopecia parziale o totale.

Quanto è importante, secondo lei, per una donna, sentirsi bene con se stessa?
«Tantissimo. La soddisfazione, la gioia, l'emozione e la commozione che derivano dall' incredulità e dalla felicità assoluta della paziente allo specchio valgono più di qualsiasi moneta».

Ha altri progetti simili per il futuro?
«I progetti futuri riguardano numerose collaborazioni, con associazioni e centri in tutta Italia, non ultima la scelta di un centro estetico brindisino, di una cara collega, che mi ospiterà ogni mese, con gli stessi obiettivi».

Lei è riuscita a unire lavoro, passione e solidarietà. Qual è il segreto per questa ricetta?
«La buona riuscita dell'unione tra lavoro, passione e solidarietà è data solo ed esclusivamente dalla moneta del sorriso, che riempie il cuore e non le tasche».
  • solidarietà
Altri contenuti a tema
L'AIRC scende in piazza nel weekend: stand anche a Bitonto L'AIRC scende in piazza nel weekend: stand anche a Bitonto In cambio di un'azalea si potranno effettuare donazioni per sostenere la ricerca
Otto marzo, celebriamo le donne e la loro energia viva Otto marzo, celebriamo le donne e la loro energia viva Un video realizzato dal network Viva per esaltare le voci e i talenti delle donne del nostro territorio
Buoni Spesa: prorogata la scadenza delle domande Buoni Spesa: prorogata la scadenza delle domande È possibile presentare le domande fino al 15 marzo
Il dono solidale di Seconda Mamma per Pasqua: "Aiutateci a sostenere chi è in difficoltà" Il dono solidale di Seconda Mamma per Pasqua: "Aiutateci a sostenere chi è in difficoltà" L'associazione si occupa di circa 40 famiglie offrendo assistenza a 360 gradi. La presidente Ambrosi: "Tantissime richieste nelle prime 72 ore" BARI - DOMENICA 28 FEBBRAIO 2021
La piccola Giada ha la leucemia: gara di solidarietà per aiutarla La piccola Giada ha la leucemia: gara di solidarietà per aiutarla In campo anche il museo del Bari e il beniamino dei biancorossi Igor Protti
Tatò Paride Spa Coop Master Puglia e SOA Corporate vicini alla sanità pugliese Tatò Paride Spa Coop Master Puglia e SOA Corporate vicini alla sanità pugliese Consegnati panettoni simbolo del Natale al personale medico impegnato in corsia nei maggiori ospedali della Puglia
I clown degli ospedali lanciano la spesa SOSpesa anche a Bitonto I clown degli ospedali lanciano la spesa SOSpesa anche a Bitonto Le attività commerciali aderenti all'iniziativa metteranno a disposizione il cibo invenduto confezionandolo in singoli sacchetti
Nuovo numero per aiutare le famiglie in crisi per il Covid Nuovo numero per aiutare le famiglie in crisi per il Covid Cambia il conto corrente solidale su cui effettuare le donazioni
© 2001-2024 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.