La punizione di Fiorentino
La punizione di Fiorentino
Calcio

Il Bitonto stende il Pomigliano e riprende la sua marcia verso i playoff

Una punizione di Fiorentino e una doppietta di Patierno lanciano la squadra verso la trasferta di Cerignola

Buona la prima del 2019 del Bitonto, che torna con tre punti dalla Campania: ad Ercolano i neroverdi battono per 3-1 il Pomigliano nella 19^ giornata del girone H di Serie D. Gara sotto controllo per larghi tratti da parte di un Bitonto che concede qualcosa di troppo nella parte finale. Per i neroverdi tre punti d'oro per mantenere viva la corsa verso un piazzamento playoff e che danno una buona dose di fiducia in vista del big match di domenica al "Monterisi" di Cerignola contro l'Audace.

La lunga sosta offre a mister Pizzulli la possibilità di avere finalmente a disposizione l'intera rosa al completo: recuperati, in particolare, Falcone e Dellino, il primo parte dalla panchina, il secondo torna titolare dopo un lungo stop. Il tecnico bitontino non cambia modulo e si riaffida al 4-3-3: Figliola in porta; linea di difesa con Terrevoli – D'Angelo – Montrone – Montanaro; a centrocampo Biason – Fiorentino – Dellino; in avanti il tridente Padulano – Patierno – Turitto.

Match che sembra sulla carta facile quello contro la squadra campana, penultima ma profondamente rinnovata negli uomini dal mercato dicembrino e schierati con un 4-4-2. Il Bitonto però è bravo a partire forte e ad indirizzare subito il match sui suoi binari: pronti via, e dopo solo centoventi secondi Patierno dal limite dell'area prova il destro, respinto dal portiere di casa Sorrentino. Buon forcing neroverde, che porta i suoi frutti al quarto d'ora: scambio poco fuori l'area tra Patierno e Padulano, con quest'ultimo atterrato fallosamente. Punizione dal limite che Fiorentino capitalizza al meglio, con una perfetta parabola che lascia impietrito Sorrentino per l'1-0 Bitonto.
I ritmi si abbassano e il Pomigliano prova a reagire con il colpo di testa di Poziello, da calcio piazzato, palla di poco sul fondo. Risposta bitontina col tentativo di Dellino dai diciassette metri, sfera non lontana dallo specchio.
Il Pomigliano si rende davvero pericoloso al 31', quando ancora Poziello penetra in area di rigore e calcia col destro a botta sicura, trovando fra sé e il pareggio il corpo di uno stoico Montrone, che si immola e devia in angolo.
Mister Pizzulli però è costretto a cambiare per via dell'infortunio alla mano di Montanaro: al suo posto ecco Paradiso. Al 40' follia del terzino campano Ferrara, che rimedia due gialli in pochissimi secondi: prima ammonizione per fallo da dietro, in ritardo, ai danni di Turitto, poi poco dopo fallo di reazione a palla ferma e gioco lontano ai danni di Patierno e secondo giallo. Doccia anticipata per Ferrara, Pomigliano in dieci uomini. E il Bitonto prova subito ad approfittare della superiorità numerica: minuto 42, azione prolungata, dalla sinistra crossa D'Angelo e sbuca sul secondo palo Padulano, che ci prova a botta sicura di sinistro ma trova una deviazione di un difensore in angolo; dagli sviluppi del tiro dalla bandierina, ci prova Terrevoli da fuori con una sventola di destro, Sorrentino si rifugia ancora in corner. All'intervallo è 0-1 Bitonto.

Ripresa e Bitonto che parte fortissimo e mette in ghiaccio la partita: tirocross velenoso di Padulano, dalla destra dell'area di rigore, palla a metà tra la conclusione ed il servizio per Patierno, e sfera che termina sul fondo. Biason lancia in profondità Turitto, che si ritrova solo davanti a Sorrentino, ma l'esterno numero 11 perde l'attimo per la conclusione.
Il raddoppio è nell'aria e arriva al 55': punizione di Fiorentino dalla trequarti, pennellata sul primo palo a cercare Patierno, che raccoglie, controlla e scarica il suo sinistro alle spalle di Sorrentino per il 2-0 Bitonto. Quattro minuti ed è tris, con la doppietta di Patierno, che sugli sviluppi di un calcio d'angolo, raccoglie il servizio di Fiorentino, stacca di testa cogliendo la traversa e poi è il più lesto di tutti a ribattere in rete per lo 0-3. Rete numero dodici in campionato per Kikko, leader della classifica cannonieri assieme al tarantino D'Agostino.

Col triplo vantaggio e l'uomo in più, mister Pizzulli cambia qualcosa: dentro Anaclerio per Montrone, Picci per Patierno e Falcone per Turitto. Il Bitonto però cala un attimo di concentrazione e concede al 66' la rete ai campani: Federigo crossa dalla destra, Terrevoli respinge centralmente e Savarise non si fa pregare e ringrazia, spedendo la sera sotto il sette col sinistro. 1-3.
Il Bitonto non è lucidissimo nella gestione della palla ma ugualmente sfiora più volte la rete, in particolare con Picci, che prima, in spaccata col sinistro, su cross di Dellino, impegna severamente Sorrentino, bravo a respingere con la mano di richiamo; poi di testa riceve il cross dal fondo di destra di Terrevoli ma non inquadra lo specchio della porta.
All'80' ancora Picci protagonista: Falcone lotta sulla sinistra, recupera palla e serve l'attaccante barese al limite dell'area, conclusione respinta da Sorrentino in angolo. Cinque minuti e ancora Bitonto vicino al poker: lancio di Biason, scatto in profondità di Falcone, che entra in area dalla destra, conclusione respinta dal portiere campano, si avventa sulla ribattuta Turitto, che non inquadra lo specchio. Negli ultimi minuti c'è spazio anche per l'under Piarulli (fuori Dellino, positivo il suo rientro), esordio ufficiale in Prima squadra per l'elemento della Juniores neroverde. Tre minuti di recupero e al triplice fischio finale: il Bitonto vince 3-1 e va a festeggiare assieme ai suoi ultras, che hanno assistito purtroppo al match dall'esterno dell'impianto di Ercolano.

Si sale in classifica a quota 30 punti, tornando al quarto posto: scavalcati Team Altamura e Città di Fasano, avanti comandano Picerno a 41, Cerignola a 40 e Taranto a 36. Domenica sfida ad alta quota, ancora in trasferta: i neroverdi di scena a Cerignola contro l'Audace. Una sfida che potrebbe dire tanto sul futuro del campionato bitontino.
  • eccellenza
  • USD Bitonto Calcio
Altri contenuti a tema
Il Bitonto di misura col Gravina tiene il Foggia a -5 Il Bitonto di misura col Gravina tiene il Foggia a -5 Domenica al Degli Ulivi arriva il Cerignola. Mentre i rossoneri ospiteranno il Brindisi
Il poker del Bitonto alla Nocerina vale il +5 in vetta Il poker del Bitonto alla Nocerina vale il +5 in vetta Il Sorrento sconfitto in casa dal Taranto perde la seconda posizione in favore del Foggia. E i neroverdi allungano
Il Foggia inciampa, il Bitonto vola e si porta sul +4 Il Foggia inciampa, il Bitonto vola e si porta sul +4 La vittoria sull'Agropoli regala il break ai neroverdi. Ora a inseguire c'è il Sorrento
Bitonto a tutta fantasia: dalla serie C il trequartista Bollino Bitonto a tutta fantasia: dalla serie C il trequartista Bollino Il 25enne siciliano arriva dalla Sicula Leonzio
Niente allungo per il Bitonto: contro il Gladiator è 2-2 Niente allungo per il Bitonto: contro il Gladiator è 2-2 I neroverdi non approfittano del mezzo passo falso del Foggia. Domenica arriva il Fasano
Il Bitonto stende il Francavilla e torna solo in vetta Il Bitonto stende il Francavilla e torna solo in vetta Il Foggia inciampa in casa col Fasano ed ora è dietro due punti
Dalla serie A al Bitonto: preso dal Lecce l’under Pierno Dalla serie A al Bitonto: preso dal Lecce l’under Pierno Dopo la Primavera giallorossa era stato integrato anche in prima squadra: «Qui per vincere il campionato»
Il Bitonto è Campione d'Inverno: 4 reti all'Altamura Il Bitonto è Campione d'Inverno: 4 reti all'Altamura Al giro di boa i neroverdi non hanno rivali. Tiene ancora il Foggia
© 2001-2020 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.